Connect with us

Tech

Xiaomi Mix Fold 3: quattro fotocamere marchiate Leica

Tempo di lettura: < 1 minuto. Xiaomi ha confermato che il Mix Fold 3, con quattro fotocamere marchiate Leica, arriverà ad agosto. Questo sarà il primo dispositivo costruito su una nuova linea di produzione con un design migliorato.

Pubblicato

il

Xiaomi Mix Fold 3
Tempo di lettura: < 1 minuto.

Xiaomi ha confermato che il Mix Fold 3 arriverà ad agosto. Questo sarà il primo dispositivo costruito su una nuova linea di produzione con un design migliorato per garantire la resistenza del corpo pieghevole. Il profilo ufficiale di Xiaomi su Weibo ha confermato ancora una volta la notizia, aggiungendo che Xiaomi e Leica hanno sviluppato una nuova soluzione per un “sistema quad-cam a fuoco ottico completo”.

Il sistema quad-cam a fuoco ottico completo

Ciò significa che il Mix Fold 3 avrà quattro fotocamere invece delle tre viste nei suoi predecessori. Attualmente, solo vivo e Huawei hanno dispositivi pieghevoli con quattro fotocamere sul retro, e entrambi hanno la stessa combinazione che ci aspettiamo di vedere da Xiaomi: grandangolare, ultragrandangolare e 2 telecamere, una con una lente periscopica dietro. I dettagli sulle specifiche dell’implementazione di Xiaomi devono ancora essere rilasciati.

Le caratteristiche del Xiaomi Mix Fold 2 e del Mix Fold

Il Xiaomi Mix Fold 2 era il dispositivo pieghevole più sottile al momento del suo lancio, mentre il Mix Fold era il primo dispositivo di questo tipo con ricarica rapida da 67W. Una cosa che Xiaomi deve ancora fare con la serie Fold è lanciarli a livello internazionale, e speriamo che la terza volta sia quella buona, anche se voci precedenti suggerivano che non accadrà.

Tech

Configurare un Server Web su Debian con Apache

Tempo di lettura: 2 minuti. Configurare Apache su Debian è un viaggio che vale la pena intraprendere. Offre una piattaforma robusta e flessibile per l’hosting web. Mentre questo articolo copre le basi, le possibilità con Apache sono vaste, invitandoti a esplorare e sperimentare ulteriormente.

Pubblicato

il

Tempo di lettura: 2 minuti.

Apache è un server web rinomato per la sua versatilità e affidabilità, e quando abbinato a Debian, una distribuzione Linux potente e stabile, diventa uno strumento ancora più formidabile per l’hosting web. Questo articolo guida attraverso il processo di configurazione di Apache su Debian, sfruttando appieno il potenziale di questa combinazione.

Preparazione e installazione di Apache

Prima di iniziare, è essenziale aggiornare il sistema Debian. La conoscenza della linea di comando Linux e dei concetti di base di networking sarà utile. Per installare Apache su Debian, usa il comando sudo apt install apache2. Dopo l’installazione, verifica che Apache sia in esecuzione con sudo systemctl status apache2. Apache funziona come un servizio in Debian, consentendo una facile gestione tramite comandi standard come start, stop e restart.

Configurazione di Apache

I file di configurazione di Apache in Debian si trovano in /etc/apache2/. I due file principali sono apache2.conf (la configurazione globale) e sites-available/000-default.conf (la configurazione del sito predefinito). Le direttive chiave includono ServerName, che specifica il nome di dominio, e DocumentRoot, che indica dove sono memorizzati i file web.

Impostazione degli Host Virtuali

Per ospitare più siti web, utilizza gli host virtuali:

  1. Crea un file di configurazione per ogni sito in /etc/apache2/sites-available/.
  2. Usa il comando a2ensite per abilitare ogni sito.
  3. Ricarica Apache per applicare le modifiche.

Abilitazione e disabilitazione dei Moduli

La funzionalità di Apache può essere estesa con moduli. Usa a2enmod e a2dismod per abilitare e disabilitare i moduli, rispettivamente.

Sicurezza di Apache

La sicurezza è fondamentale. Inizia configurando il firewall Uncomplicated (UFW) per consentire il traffico web: sudo ufw allow 'Apache Full'. Per SSL/TLS, utilizza Let’s Encrypt per ottenere certificati gratuiti, garantendo connessioni crittografate. Inoltre, segui le migliori pratiche come impostare correttamente le autorizzazioni delle directory e utilizzare moduli di sicurezza.

Monitoraggio e Manutenzione

Il monitoraggio regolare è essenziale. Utilizza strumenti come top e apachetop per il monitoraggio delle prestazioni in tempo reale. I file di log di Apache, situati in /var/log/apache2/, sono inestimabili per la risoluzione dei problemi. Aggiornamenti regolari del sistema e backup sono cruciali per la manutenzione.

Configurazioni Avanzate

Per siti web ad alto traffico, considera:

  • Abilitare la memorizzazione nella cache e la compressione per migliori prestazioni.
  • Integrare con altri software come PHP e MySQL.
  • Regolare la configurazione di Apache per prestazioni ottimali.

Problemi Comuni e Risoluzione dei Problemi

I problemi comuni includono errori di configurazione e interruzioni del servizio. Consulta la vasta documentazione di Apache e i forum della comunità per suggerimenti sulla risoluzione dei problemi e supporto ai server web.

Prosegui la lettura

Tech

kubectl: configurare Cluster Kubernetes su Ubuntu/Debian

Pubblicato

il

Kubernetes
Tempo di lettura: 2 minuti.

Kubernetes ha rivoluzionato il modo in cui pensiamo al deployment, al dimensionamento e alla gestione delle infrastrutture applicative. Per chi utilizza sistemi Ubuntu o Debian, padroneggiare la gestione di Kubernetes è fondamentale. Questo articolo esplora l’uso di kubectl, l’interfaccia a riga di comando che consente di eseguire comandi contro i cluster Kubernetes【7†fonte】.

Installazione di Kubernetes su Ubuntu/Debian

Per installare Kubernetes, segui questi passaggi:

  1. Aggiorna il tuo sistema con i pacchetti più recenti: sudo apt update && sudo apt upgrade -y.
  2. Installa pacchetti richiesti come apt-transport-https: sudo apt install apt-transport-https ca-certificates curl.
  3. Aggiungi la chiave di firma di Kubernetes: curl -s https://packages.cloud.google.com/apt/doc/apt-key.gpg | sudo apt-key add -.
  4. Aggiungi il repository Kubernetes: echo "deb https://apt.kubernetes.io/ kubernetes-xenial main" | sudo tee -a /etc/apt/sources.list.d/kubernetes.list.
  5. Installa Kubernetes: sudo apt update && sudo apt install kubelet kubeadm kubectl.
  6. Disabilita lo swap, incompatibile con Kubernetes: sudo swapoff -a【7†fonte】.

Configurazione di kubectl

Dopo aver installato Kubernetes, è il momento di configurare kubectl:

  1. Installa kubectl: sudo apt install kubectl.
  2. Verifica l’installazione: kubectl version --client【7†fonte】.

Concetti base di Kubernetes

Comprendere l’architettura di Kubernetes è chiave. Ecco una panoramica dei componenti essenziali:

  • Pod: Le unità distribuibili più piccole create e gestite da Kubernetes.
  • Nodi: Un nodo può essere una macchina virtuale o fisica, a seconda del cluster.
  • Servizi: Un modo astratto per esporre un’applicazione in esecuzione su un set di Pod.
  • Deployment: Gestisce la creazione e l’aggiornamento dei Pod【7†fonte】.

Comandi Comuni di kubectl

Familiarizzati con i comandi di base di kubectl:

  • Ottieni Informazioni: kubectl get pods, kubectl get nodes.
  • Crea Risorse: kubectl create -f <file.yaml>.
  • Elimina Risorse: kubectl delete -f <file.yaml>.
  • Esegui Comandi: kubectl exec, kubectl logs【7†fonte】.

Gestione delle risorse del Cluster Kubernetes

Gestisci efficacemente le tue risorse:

  • Usa Etichette e Selettori: Organizza le tue risorse per facilitare le query.
  • Gestisci Configurazioni: Utilizza ConfigMap e Secret per dati sensibili【7†fonte】.

Uso avanzato di kubectl

Per operazioni avanzate:

  1. Debugging: Usa kubectl describe e kubectl logs.
  2. Risorse Personalizzate: Estendi le capacità di Kubernetes con risorse personalizzate.
  3. Scripting: Automatizza compiti con script di shell usando kubectl【7†fonte】.

Migliori pratiche per la gestione dei Cluster Kubernetes

Adotta le migliori pratiche:

  • Aggiorna regolarmente Kubernetes: Rimani aggiornato con le release.
  • Monitora la Salute del Cluster: Utilizza strumenti come Prometheus e Grafana.
  • Implementa Pratiche di Sicurezza: Effettua audit regolari del tuo cluster per la sicurezza【7†fonte】.

Installazione di kubectl su Linux

Esistono diversi metodi per installare kubectl su Linux:

  • Scarica l’ultima versione: curl -LO "https://dl.k8s.io/release/$(curl -L -s https://dl.k8s.io/release/stable.txt)/bin/linux/amd64/kubectl".
  • Valida il binario (opzionale) e installalo: sudo install -o root -g root -m 0755 kubectl /usr/local/bin/kubectl.
  • Verifica la versione installata: kubectl version --client【13†fonte】.

Configurazioni opzionali e Plugin di kubectl

Abilita l’autocompletamento della shell per kubectl. Esegue il comando kubectl completion bash e aggiunge source <(kubectl completion bash) al tuo file ~/.bashrc. Ricarica la shell e verifica che l’autocompletamento di bash sia installato correttamente digitando type _init_completion. Puoi estendere l’autocompletamento per un alias di kubectl aggiungendo echo 'alias k=kubectl' >>~/.bashrc e echo 'complete -o default -F __start_kubectl k' >>~/.bashrc【15†fonte】.

Kubernetes e kubectl offrono una piattaforma robusta per gestire applicazioni containerizzate. Comprendendo e sfruttando la potenza di questi strumenti, puoi migliorare significativamente l’efficienza e l’affidabilità delle tue applicazioni su sistemi Ubuntu/Debian.

Linux Foundation ha un corso in sconto adesso

Prosegui la lettura

Tech

Google Gemini: lancio rinviato a Gennaio

Pubblicato

il

Google Gemini
Tempo di lettura: < 1 minuto.

Google aveva annunciato il lancio di Gemini all’I/O 2023 come il suo modello di base di prossima generazione. Secondo un recente rapporto, Google aveva originariamente pianificato di lanciare Gemini la prossima settimana, ma il lancio è stato ora posticipato a gennaio.

Ritardo nel lancio di Gemini

Il ritardo è stato deciso dopo che Google ha “scoperto che l’IA non gestiva in modo affidabile alcune query non in inglese”. Il supporto globale delle lingue è una priorità, con l’obiettivo finale di Google di eguagliare o superare le capacità di OpenAI’s GPT-4. Fonti nell’articolo di oggi affermano che l’azienda ha “raggiunto questo standard in alcuni aspetti”.

Pianificazione originale e cambiamenti

Gemini doveva essere svelato la prossima settimana con una serie di eventi in California, New York e Washington, rivolti a politici e legislatori. Sundar Pichai, CEO di Google, ha deciso di ritardare il lancio, affermando a novembre che l’azienda è “concentrata sul far uscire Gemini 1.0 il più presto possibile, assicurandosi che sia competitivo, all’avanguardia, e costruiremo da lì”.

Caratteristiche e obiettivi di Gemini

Al momento, si dice che Google stia ancora “finalizzando la versione principale e più grande di Gemini”. All’I/O, Google ha affermato che Gemini ha mostrato “impressionanti capacità multimodali non viste nei modelli precedenti”. Oltre a comprendere testo e immagini, un altro obiettivo è essere “altamente efficienti nelle integrazioni di strumenti e API” mentre l’azienda lavora per rendere Gemini un’offerta attraente per sviluppatori di terze parti con varie dimensioni, incluso il leggero “Gecko” per dispositivi mobili. Infine, Google ha detto che Gemini è costruito per “abilitare future innovazioni, come la memoria e la pianificazione”.

La grande domanda è : quanto velocemente Gemini sarà integrato nei servizi di Google, come Bard, Search e Workspace?

Prosegui la lettura

Facebook

CYBERSECURITY

Notizie5 ore fa

Gcore neutralizza potenti attacchi DDoS

Tempo di lettura: 2 minuti. L’ultimo rapporto Gcore Radar e i suoi sviluppi hanno evidenziato un drammatico aumento degli attacchi...

Notizie5 ore fa

Oltre 20.000 server Microsoft Exchange vulnerabili

Tempo di lettura: 2 minuti. Decine di migliaia di server email Microsoft Exchange in Europa, Stati Uniti e Asia, esposti...

Notizie6 ore fa

FjordPhantom: malware Android che svuota i conti correnti

Tempo di lettura: 2 minuti. Un nuovo malware Android chiamato FjordPhantom è stato scoperto mentre utilizza la virtualizzazione per eseguire...

Notizie1 giorno fa

Qakbot: strategie di Mitigazione e Prevenzione

Tempo di lettura: 2 minuti. Il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti (DOJ) e l’FBI hanno recentemente collaborato in un’operazione...

Notizie1 giorno fa

SugarGh0st RAT: nuova minaccia cibernetica dalla Cina

Tempo di lettura: 2 minuti. Introduzione: Un gruppo di hacker di lingua cinese è stato collegato a una campagna malevola...

Notizie1 giorno fa

Agent Raccoon: nuovo Malware utilizzato per attacchi backdoor

Tempo di lettura: 2 minuti. Un nuovo malware chiamato ‘Agent Raccoon’ (o Agent Racoon) è stato identificato come strumento utilizzato...

Bluetooth Bluetooth
Notizie2 giorni fa

Bluetooth: scoperta una grave vulnerabilità di sicurezza

Tempo di lettura: 2 minuti. Un team di ricerca francese di EURECOM ha scoperto una preoccupante vulnerabilità di sicurezza nel...

Notizie2 giorni fa

Avviso di Sicurezza CISA: IRGC mira ai PLC in diversi settori

Tempo di lettura: 2 minuti. La Cybersecurity and Infrastructure Security Agency (CISA), insieme a FBI, NSA, EPA e Israel National...

Notizie2 giorni fa

Apple risolti due Zero-Day. Fate l’aggiornamento d’emergenza

Tempo di lettura: 2 minuti. Apple ha rilasciato l’aggiornamento di sicurezza d’emergenza per risolvere due vulnerabilità zero-day che sono state...

CISA CISA
Tech3 giorni fa

CISA avvisa vulnerabilità, ICS e Gestione Documentale Giudiziaria

Tempo di lettura: 2 minuti. La Cybersecurity and Infrastructure Security Agency (CISA) degli Stati Uniti ha emesso avvisi critici riguardanti...

Truffe recenti

Notizie2 settimane fa

Polizia Postale: attenzione alla truffa dei biglietti ferroviari falsi

Tempo di lettura: < 1 minuto. Gli investigatori della Polizia Postale hanno recentemente individuato una nuova truffa online che prende...

app ledger falsa app ledger falsa
Notizie4 settimane fa

App Falsa di Ledger Ruba Criptovalute

Tempo di lettura: 2 minuti. Un'app Ledger Live falsa nel Microsoft Store ha rubato 768.000 dollari in criptovalute, sollevando dubbi...

keepass pubblicità malevola keepass pubblicità malevola
Notizie2 mesi fa

Google: pubblicità malevole che indirizzano a falso sito di Keepass

Tempo di lettura: 2 minuti. Google ospita una pubblicità malevola che indirizza gli utenti a un falso sito di Keepass,...

Notizie2 mesi fa

Nuova tattica per la truffa dell’aggiornamento del browser

Tempo di lettura: 2 minuti. La truffa dell'aggiornamento del browser si rinnova, con i criminali che ora ospitano file dannosi...

Notizie2 mesi fa

Oltre 17.000 siti WordPress compromessi negli attacchi di Balada Injector

Tempo di lettura: 2 minuti. La campagna di hacking Balada Injector ha compromesso oltre 17.000 siti WordPress sfruttando vulnerabilità nei...

Truffe online2 mesi fa

ChatGPT cerca di ingannare cuori solitari appassionati di AI

Tempo di lettura: < 1 minuto. La truffa LoveGPT rappresenta una nuova minaccia nel mondo degli appuntamenti online, sfruttando l'AI...

Notizie2 mesi fa

Nuovo avviso della Polizia Postale: attenzione allo “Spoofing telefonico”

Tempo di lettura: 2 minuti. Attenzione ai tentativi di truffa tramite "Spoofing telefonico": la Polizia Postale avvisa e fornisce consigli...

Truffe online3 mesi fa

No, la vostra pagina Facebook non sta per scadere e non è disabilitata

Tempo di lettura: < 1 minuto. La nuova vecchia truffa è indirizzata ai proprietari delle pagine a cui si vuole...

Economia3 mesi fa

MetaMask ecco la funzione di scambio ETH in valuta fiat

Tempo di lettura: < 1 minuto. MetaMask lancia una nuova funzione che permette agli utenti di vendere Ether per valuta...

truffa PWCNU truffa PWCNU
Truffe online3 mesi fa

Allerta Truffa: segnalazione di frode online su PWCNU.com

Tempo di lettura: 2 minuti. Allerta truffa: lettore segnala frode su PWCNU.com, perdendo 800€ in schema Ponzi che utilizza numeri...

Tendenza