Connect with us

DeFi

Che cos’è Dash (DASH)?

Pubblicato

il

Condividi questo contenuto
Tempo di lettura: 4 minuti.

Dash è una blockchain e una criptovaluta open source focalizzata sull’offerta di una rete di pagamenti globale veloce ed economica di natura decentralizzata. Secondo il white paper del progetto, Dash cerca di migliorare Bitcoin (BTC) fornendo una maggiore privacy e transazioni più veloci. Dash, il cui nome deriva da “digital cash“, è stato lanciato nel gennaio 2014 come fork di Litecoin (LTC). Da quando è stato pubblicato, Dash è cresciuto fino a includere funzionalità come una rete a due livelli con nodi incentivati, inclusi “masternodes” e governance del progetto decentralizzata; InstantSend, che consente pagamenti istantanei; ChainLocks, che rende immediatamente immutabile la blockchain di Dash; e PrivateSend, che offre ulteriore privacy opzionale per le transazioni.

Se sei interessato ad entrare nel mondo delle criptovalute, la redazione suggerisce queste piattaforme di scambio perchè quelle ritenute più affidabili a livello internazionale

Binance              

Crypto

Coinbase

Etoro

RICORDATI che si tratta sempre di investimenti ad ALTO rischio.

SCOMMETTI quanto puoi permetterti di PERDERE

Chi sono i fondatori di Dash?

Dash è stata fondata dagli sviluppatori di software Evan Duffield e Kyle Hagan. Il progetto era originariamente chiamato XCoin, cambiando nome in Darkcoin due settimane dopo prima di essere nuovamente rinominato in Dash nel marzo 2015 nel tentativo di cambiare positivamente la sua immagine. Prima di lanciare Dash, Duffield era uno sviluppatore di software con esperienza in finanza, dal suo periodo di lavoro presso Hawk Financial Group, nonché nelle pubbliche relazioni, avendo sviluppato algoritmi di apprendimento automatico e motori di ricerca. Ha concepito per la prima volta Dash nel 2012 come un modo per aggiungere più anonimato a Bitcoin, quindi originariamente lo chiamava Darkcoin. Duffield ha affermato di averlo iniziato come hobby, codificandolo in un solo fine settimana. Duffield è stato CEO di Dash Core Group, la società che supporta lo sviluppo continuo, le integrazioni e altre attività di Dash, fino a dicembre 2017, quando si è dimesso per concentrarsi su altre iniziative strategiche. Hagan è stato coautore del whitepaper originale di Darkcoin insieme a Duffield. Tuttavia, ha lasciato il progetto all’inizio di dicembre 2014.

Cosa rende Dash unico?

Secondo il suo sito Web, l’obiettivo di Dash è “essere la criptovaluta incentrata sui pagamenti più facile da usare e scalabile al mondo“. Per realizzare ciò, il progetto si basa su una rete di masternodes, che sono server supportati da garanzie detenute in Dash, progettati per fornire servizi avanzati in modo sicuro e governance sul sistema di proposte di Dash. In cambio di parte dei premi del blocco, i masternode forniscono un secondo livello di servizi alla rete. Facilitano funzioni come InstantSend, PrivateSend e ChainLocks. Dash è commercializzato sia per i singoli utenti che per le istituzioni, inclusi commercianti, servizi finanziari, commercianti e coloro che hanno bisogno di inviare rimesse internazionali. Nell’ottobre 2020, Dash Core Group ha riferito che i suoi obiettivi strategici per il futuro includono la costruzione del suo ecosistema e del suo marchio, garantendo che gli utenti siano soddisfatti e facendo avanzare ulteriormente la tecnologia alla base della rete. Il sistema di governance di Dash, o tesoreria, distribuisce il 10% dei block reward per lo sviluppo del progetto in modo competitivo e decentralizzato. Ciò ha permesso la creazione di molte organizzazioni finanziate, tra cui Dash Core Group. Inoltre, la Dash Foundation, che sostiene l’adozione della criptovaluta, riceve donazioni e offre iscrizioni individuali e istituzionali a pagamento.

Quante monete Dash (DASH) ci sono in circolazione?

Il numero massimo di token Dash che possono essere emessi è 18.921.005. Tuttavia, questa cifra dipende in ultima analisi da come la governance decide di destinare il 10% dei premi di blocco riservati alle proposte di budget. Se nessuno fosse mai allocato, solo 17.742.696 DASH verrebbero mai emessi. I nuovi token Dash vengono creati tramite un algoritmo di mining proof-of-work in cui il tasso di emissione del token viene ridotto di un quattordicesimo, o circa il 7%, ogni 210.240 blocchi o circa ogni 383 giorni.

Circa il 45% del nuovo DASH viene assegnato ai minatori, il 45% ai masternodes e il 10% per finanziare proposte future. Nell’agosto 2020 è stata approvata una proposta che, una volta entrata in vigore, cambierà il rapporto delle monete assegnate ai minatori e ai masternode rispettivamente da 50/50 a 40/60. Nelle prime 48 ore dal lancio di Dash, sono state estratte circa 2 milioni di monete, che hanno superato significativamente il programma di emissione pianificato. Dash è stato originariamente biforcato da Litecoin, che ha subito un problema simile al suo lancio a causa di un bug nel suo algoritmo di regolazione della difficoltà. Sebbene sia ben documentato che Dash abbia ereditato il bug da Litecoin, ci sono state, tuttavia, ampie speculazioni sul fatto che la miniera risultante fosse intenzionale a beneficio dei primi minatori.

Come è protetta la rete Dash?

Dash utilizza una rete a due livelli per proteggere le sue transazioni. Il primo livello è costituito da nodi che svolgono operazioni di mining in base a un protocollo di consenso proof-of-work, il che significa che competono per risolvere problemi crittografici complessi e almeno il 51% dei nodi deve approvare una transazione per essere aggiunto alla blockchain. L’algoritmo PoW utilizzato da Dash si chiama “X11“, un algoritmo di hashing personalizzato sviluppato dal fondatore di Dash Duffield che utilizza una sequenza di 11 algoritmi di hashing. Secondo la documentazione di Dash, X11 è “uno degli hash crittografici più sicuri e sofisticati utilizzati dalle moderne criptovalute“. Il secondo livello è costituito da masternodes che operano in base a un algoritmo di consenso proof-of-service in cui i masternodes sono classificati in base alla loro storia di fornitura di buoni servizi alla rete. I masternodes supervisionano la rete e hanno il potere di rifiutare nuovi blocchi aggiunti dai nodi se sono stati approvati in modo improprio. Abilitano anche la funzione ChainLocks di Dash, che aumenta la sicurezza perché ogni 12 ore, un gruppo rotante di masternodes osserva e conferma tutti i nuovi blocchi aggiunti alla blockchain. Gli sviluppatori di Dash hanno affermato che questo protegge la rete dagli attacchi del 51%.

Commenti da Facebook
Prosegui la lettura
Advertisement

Iscriviti alla newsletter settimanale di Matrice Digitale

* indicates required

DeFi

L’Interpol emette un avviso rosso per Do Kwon, creatore della cripto fallita Luna

Condividi questo contenuto

Tempo di lettura: < 1 minuto. La Corea del Sud ha ottenuto il mandato di arresto

Pubblicato

il

Condividi questo contenuto
Tempo di lettura: < 1 minuto.

L’Interpol ha emesso un avviso rosso per il cofondatore di Terraform Labs, Do Kwon, secondo quanto riportato da Bloomberg. Un avviso rosso è una richiesta alle forze dell’ordine di tutto il mondo di localizzare e arrestare provvisoriamente una persona in attesa dell’estradizione, della consegna o di un’azione legale simile. Kwon non ha ancora rilasciato una dichiarazione via Twitter, ma in precedenti tweet ha affermato che Terraform Labs si sta difendendo in diverse giurisdizioni. In risposta a una domanda su Twitter, lunedì Kwon ha twittato che “sto scrivendo codice nel mio salotto”. Il 17 settembre ha twittato che “A meno che non siamo amici, non abbiamo in programma di incontrarci o non siamo coinvolti in un gioco Web3 basato sul GPS, non hai motivo di conoscere le mie coordinate GPS”. Si pensava che Kwon fosse a Singapore, dove ha una residenza, ma la polizia ha confermato che non si trova lì. I procuratori della Corea del Sud avevano già detto che Kwon era “ovviamente in fuga” e non collaborava con gli investigatori.

Arrestate il fondatore di Terra: l’appello della Corea del Sud

Ho perso 500 euro con il crollo di Luna, ma non ho pensato al suicidio

Distrutta LUNA: morte improvvisa di una stable coin o speculazione alla Soros?

Commenti da Facebook
Prosegui la lettura

DeFi

Si dimette il direttore finanziario della fallita Voyager

Condividi questo contenuto

Tempo di lettura: < 1 minuto. Ashwin Prithipaul è entrato in Voyager come direttore finanziario nel maggio di quest’anno.

Pubblicato

il

Condividi questo contenuto
Tempo di lettura: < 1 minuto.

Il direttore finanziario del prestatore di criptovalute Voyager, che ha presentato istanza di fallimento a luglio, se ne va per perseguire altre opportunità, ha annunciato venerdì la società.
Il direttore finanziario Ashwin Prithipaul lascerà Voyager dopo un periodo di transizione, e l’amministratore delegato di Voyager Stephen Ehrlich si occuperà dei compiti di Prithipaul per un periodo intermedio, ha dichiarato la società.

Secondo il profilo LinkedIn di Prithipaul, egli era il direttore finanziario di Voyager solo da maggio. In precedenza, Prithipaul è stato per nove mesi il CFO della borsa criptovaluta DriveDigital e, prima ancora, il CFO della società di investimenti in criptovalute Galaxy Digital.

Commenti da Facebook
Prosegui la lettura

DeFi

Coinbase citata in giudizio per violazione di brevetto

Condividi questo contenuto

Tempo di lettura: < 1 minuto. La causa è stata presentata giovedì da Veritaseum Capital presso il tribunale distrettuale degli Stati Uniti nel Delaware.

Pubblicato

il

Condividi questo contenuto
Tempo di lettura: < 1 minuto.

Coinbase Global (COIN) è stata citata in giudizio da Veritaseum Capital LLC, che sostiene che la borsa di criptovalute abbia violato un brevetto assegnato al fondatore di Veritaseum Reggie Middleton.

Secondo Veritaseum, Coinbase ha utilizzato il brevetto per alcune delle sue infrastrutture blockchain e la società chiede almeno 350 milioni di dollari di danni.
Coinbase non ha risposto immediatamente alla richiesta di commento di CoinDesk venerdì.

Nel 2019 Middleton e Veritaseum hanno patteggiato con la Securities and Exchange Commission (SEC) degli Stati Uniti, pagando quasi 9,5 milioni di dollari per le accuse relative all’offerta iniziale di monete (ICO) per il token VERI della società.
La causa è stata presentata giovedì presso il tribunale distrettuale degli Stati Uniti nel Delaware.

Commenti da Facebook
Prosegui la lettura

Facebook

CYBERWARFARE

Notizie16 ore fa

Sandworm sta modificando i suoi attacchi alle infrastrutture ucraine

Tempo di lettura: 2 minuti. Il gruppo di hacker sponsorizzato dallo Stato russo noto come Sandworm è stato osservato mentre...

Notizie2 giorni fa

Gli attacchi informatici dell’Iran contro Israele sono aumentati, dice l’esercito

Tempo di lettura: < 1 minuto. La radio ha citato ufficiali militari secondo cui gli attacchi sono aumentati del "70%".

Multilingua5 giorni fa

Anonymous viola i siti web dello Stato iraniano dopo la morte di Mahsa Amini

Tempo di lettura: 2 minuti. I due principali siti web del governo iraniano e alcuni siti dei media sono stati...

Notizie1 settimana fa

Russia guerra cibernetica coinvolge anche i i satelliti

Tempo di lettura: 2 minuti. Il Committee of Concerned Scientists ha lavorato per sensibilizzare l'opinione pubblica sulla situazione degli scienziati....

Notizie1 settimana fa

Documenti NATO rubati all’insaputa del Portogallo: messi in vendita nel Dark Web

Tempo di lettura: 4 minuti. I fascicoli top secret sono stati sottratti dall'Agenzia di Stato Maggiore delle Forze Armate del...

Notizie1 settimana fa

Taiwan vigila mentre la Cina scatena la sua guerra informatica

Tempo di lettura: 2 minuti. Nel tentativo di resistere alle aggressioni cinesi, Taiwan ha aumentato le spese per la difesa...

Notizie2 settimane fa

Hacker iraniani colpiscono obiettivi nella sicurezza nucleare e nella ricerca genomica

Tempo di lettura: 3 minuti. La società di sicurezza aziendale Proofpoint ha attribuito gli attacchi mirati a un attore di...

Notizie2 settimane fa

La Cina accusa l’unità TAO della NSA di aver violato la sua università di ricerca militare

Tempo di lettura: 2 minuti. La Cina ha accusato la National Security Agency (NSA) degli Stati Uniti di aver condotto...

Notizie2 settimane fa

Tempo di lettura: 2 minuti. Diversi gruppi di hacker iraniani hanno partecipato a un recente attacco informatico contro il governo...

Notizie2 settimane fa

Microsoft mette in guardia dagli attacchi ransomware degli APT iraniani

Tempo di lettura: 2 minuti. La divisione di intelligence sulle minacce di Microsoft ha valutato mercoledì che un sottogruppo dell'attore...

Truffe recenti

Truffe online11 ore fa

Truffe della rete Theta e phishing di MetaMask

Tempo di lettura: 3 minuti. Questa settimana abbiamo trovato altre ingannevoli truffe di criptovalute a cui dovete prestare attenzione.

Truffe online2 settimane fa

Truffa su Kadena per 50.000 euro: donna vittima di relazione sentimentale

Tempo di lettura: 4 minuti. Dopo il caso dell'uomo raggiunto su Tinder, ecco un nuovo grave schema criminale che ha...

Truffe online2 settimane fa

4 messaggi e SMS WhatsApp “pericolosi” inviati per truffa

Tempo di lettura: 4 minuti. Vi spieghiamo alcune tipologia di attacco più frequenti sul programma di messaggistica

Notizie3 settimane fa

15 truffatori di bancomat arrestati a Gangtok

Tempo di lettura: 2 minuti. 11 provengono da Kanpur

Notizie1 mese fa

Truffatori telefonici causano danni per oltre 320.000 euro a Berlino

Tempo di lettura: 2 minuti. Migliaia di persone sono già cadute nel tranello di truffatori telefonici che si fingono dipendenti...

Notizie1 mese fa

Ecco come si può acquistare una identità nel dark web e fare le truffe. Lo studio

Tempo di lettura: 2 minuti. Sappiamo tutti che le informazioni rubate vengono scambiate sul dark web e una nuova ricerca...

scam scam
Notizie2 mesi fa

Spagna e Romania: sventata banda di truffatori online

Tempo di lettura: 2 minuti. Condividi questo contenutoLe autorità spagnole, insieme alla polizia rumena ed Europol, hanno chiuso lunedì un’operazione...

Truffe online2 mesi fa

Il phishing sbarca anche su Twitter e Discord

Tempo di lettura: 3 minuti. Anche i "social minori" sono attenzionati dai criminali informatici

Inchieste3 mesi fa

Tinder e la doppia truffa: criptovalute e assistenza legale che non c’è

Tempo di lettura: 6 minuti. Una donna conosciuta su Tinder gli consiglia di investire in criptovalute. Viene truffato e si...

Truffe online3 mesi fa

Truffe WhatsApp, quali sono e come evitarle

Tempo di lettura: 4 minuti. Ecco le otto truffe più comuni su WhatsApp, secondo ESET

Tendenza