Connect with us

Economia

Che cos’è The Graph (GRT)?

Pubblicato

in data

Tempo di lettura: 3 minuti.

The Graph è un protocollo di indicizzazione per l’interrogazione di dati per reti come Ethereum e IPFS, che alimenta molte applicazioni sia in DeFi che nel più ampio ecosistema Web3. Chiunque può creare e pubblicare API aperte, chiamate sottografi, che le applicazioni possono interrogare utilizzando GraphQL per recuperare i dati blockchain. C’è un servizio in hosting in produzione che rende facile per gli sviluppatori iniziare a costruire su The Graph e la rete decentralizzata verrà lanciata entro la fine dell’anno. The Graph attualmente supporta l’indicizzazione dei dati da Ethereum, IPFS e POA, con altre reti in arrivo.

Ad oggi, migliaia di sviluppatori hanno implementato oltre 3.000 sottografi per DApp come Uniswap, Synthetix, Aragon, AAVE, Gnosis, Balancer, Livepeer, DAOstack, Decentraland e molti altri. L’utilizzo di Graph è cresciuto di oltre il 50% MoM e ha raggiunto oltre 7 miliardi di query durante il mese di settembre 2020. The Graph ha una community globale, inclusi oltre 200 Indexer Nodes nella testnet e più di 2.000 Curator nel Curator Program a partire da ottobre 2020. Per finanziare lo sviluppo della rete, The Graph ha raccolto fondi da membri della community, VC strategici e individui influenti nella blockchain community tra cui Coinbase Ventures, DCG, Framework, ParaFi Capital, CoinFund, DTC, Multicoin, Reciprocal Ventures, SPC, Tally Capital e altri. La Graph Foundation ha anche completato con successo una vendita GRT pubblica con la partecipazione di 99 paesi (esclusi gli Stati Uniti). Ad oggi, a novembre 2020, The Graph ha raccolto ~ $ 25 milioni.

Se sei interessato ad entrare nel mondo delle criptovalute, la redazione suggerisce queste piattaforme di scambio perchè quelle ritenute più affidabili a livello internazionale

Binance              

Crypto

Coinbase

Etoro

RICORDATI che si tratta sempre di investimenti ad ALTO rischio.

SCOMMETTI quanto puoi permetterti di PERDERE

Chi sono i fondatori di The Graph?

Il team di Graph comprende professionisti di Ethereum Foundation, OpenZeppelin, Decentraland, Orchid, MuleSoft che hanno portato all’IPO e all’acquisizione da parte di Salesforce, Puppet, Redhat e Barclays. Il team di co-fondatore iniziale comprende Yaniv Tal (responsabile del progetto), Brandon Ramirez (responsabile della ricerca) e Jannis Pohlmann (responsabile tecnico). I fondatori hanno un background ingegneristico e hanno lavorato insieme per 5-8 anni. Tal e Ramirez hanno studiato ingegneria elettrica alla USC e hanno lavorato insieme a MuleSoft, una società di strumenti per sviluppatori API che ha subito un’IPO e venduta a SalesForce. In precedenza hanno co-fondato insieme una startup di strumenti per sviluppatori e hanno trascorso una parte significativa della loro carriera lavorando per ottimizzare lo stack API. Alla loro ultima startup, i fondatori hanno costruito un framework personalizzato su un database immutabile chiamato Datomic. The Graph è nato da questa visione per creare API immutabili e accesso ai dati, utilizzando il linguaggio di query GraphQL

Cosa rende il grafico unico?

The Graph sta lavorando per portare un’infrastruttura pubblica decentralizzata affidabile nel mercato principale. Per garantire la sicurezza economica di The Graph Network e l’integrità dei dati interrogati, i partecipanti utilizzano Graph Token (GRT). GRT è un token di lavoro che viene bloccato da indicizzatori, curatori e delegati al fine di fornire servizi di indicizzazione e cura alla rete. GRT sarà un token ERC-20 sulla blockchain di Ethereum, utilizzato per allocare risorse nella rete. Gli indicizzatori, i curatori e i delegati attivi possono guadagnare dalla rete un reddito proporzionale alla quantità di lavoro che svolgono e alla loro quota di GRT. Gli indicizzatori guadagnano premi di indicizzazione (nuova emissione) e commissioni di query, mentre i curatori guadagnano una parte delle commissioni di query per i sottografi su cui segnalano. I deleganti guadagnano una parte del reddito guadagnato dall’indicizzatore a cui delegano.

Quante monete The Graph (GRT) ci sono in circolazione?

La fornitura totale di GRT al lancio della rete principale sarà di 10 miliardi di token, con una fornitura iniziale in circolazione di ~ 1.245.666.867 GRT. La nuova emissione di token sotto forma di premi di indicizzazione inizierà al 3% annuo ed è soggetta alla futura governance tecnica da parte di The Graph Council. Puoi leggere l’economia dei token GRT qui e le informazioni sulla distribuzione qui.

Come è protetta la rete Graph?

The Graph ha costruito un livello di dati aperto sulla blockchain: gli indicizzatori possono eseguire i propri nodi di archivio Ethereum per eseguire Graph Node, oppure possono utilizzare operatori di nodo come Infura o Alchemy. Qualsiasi azienda di analisi può creare un’applicazione per eseguire query sui dati dei sottografi indicizzati da The Graph. I sottografi sono API aperte per essere in grado di estrarre dati dalla blockchain nel modo più semplice ed efficiente.

Economia

Apple batte Samsung nelle vendite dopo anni

Tempo di lettura: 2 minuti. Apple supera Samsung nel mercato degli smartphone europei nel Q4 2023, nonostante un calo complessivo dell’8% nelle spedizioni annuali.

Pubblicato

in data

samsung apple
Tempo di lettura: 2 minuti.

Apple è diventata la marca di smartphone più venduta in Europa nel quarto trimestre del 2023, grazie alla forte domanda per gli iPhone 15 Pro e Pro Max durante il periodo festivo. Nonostante questo successo, Samsung ha mantenuto la posizione di leader per l’intero anno 2023. Il mercato complessivo ha visto 129,8 milioni di spedizioni per l’anno solare, che rappresenta un calo dell’8% rispetto ai 140,8 milioni di unità nel 2022. Tuttavia, Canalys prevede una crescita a una cifra per l’Europa nel prossimo anno, guidata da un ciclo di rinnovo imminente dei dispositivi acquistati durante la pandemia.

Gli smartphone di fascia alta hanno registrato una quota record sull’intero mercato europeo nel quarto trimestre del 2023. Secondo Runar Bjorhovde, analista di Canalys, quasi il 40% di tutte le spedizioni era costituito da telefoni che costano oltre $800. Tre dispositivi su quattro erano un iPhone, seguito da Samsung con una quota del 16%.

Apple ha mantenuto un numero quasi costante di spedizioni durante il quarto trimestre del 2023; sono state Samsung e Xiaomi a registrare un calo significativo, permettendo all’azienda statunitense di raggiungere la vetta. I primi 5 posti hanno visto la risalita di Honor, e Canalys ha detto che dovremmo aspettarci un aumento della quota di mercato per i marchi più piccoli nel prossimo futuro. Questo include Oppo, che ha raggiunto un accordo con Nokia sui brevetti 5G, consentendo al produttore cinese di reintrodurre i suoi dispositivi nei principali mercati europei.

Le aziende potranno vedere un aumento delle spedizioni solo se applicheranno un approccio olistico che enfatizza l’innovazione, l’affidabilità, la logistica di backend, la conformità normativa e un messaggio di marca chiaro, ha aggiunto Bjorhovde. A lungo termine, i fornitori aumenteranno la concentrazione sull’esperienza utente sul dispositivo con l’IA al centro, enfatizzando la personalizzazione, l’interazione con l’ecosistema, la produttività e l’intrattenimento. Tuttavia, investire in IA dovrebbe essere seguito dall’educazione dei consumatori su come massimizzare il potere delle funzionalità IA sul dispositivo; altrimenti, le aziende potrebbero non vedere un forte ritorno sull’investimento.

Prosegui la lettura

Economia

Il Governo USA investe in GlobalFoundries per ampliare la produzione di Chip

Tempo di lettura: < 1 minuto. GlobalFoundries riceve 3,1 miliardi di dollari dal governo USA per espandere la produzione di chip, aumentando la produzione locale

Pubblicato

in data

GlobalFoundries
Tempo di lettura: < 1 minuto.

In un’epoca in cui la domanda di semiconduttori avanzati continua a crescere, il governo degli Stati Uniti ha preso misure significative per aumentare la produzione locale di questi componenti cruciali. GlobalFoundries, un produttore di chip con sede a New York, ha ricevuto un imponente pacchetto di assistenza da 3,1 miliardi di dollari dal governo USA per espandere la produzione di chip a New York e Vermont.

Un Impulso alla Produzione Locale di Semiconduttori

L’assistenza fornita a GlobalFoundries rientra nel CHIPS and Science Act del 2022, attraverso il quale il Dipartimento del Commercio degli Stati Uniti sta erogando 52 miliardi di dollari alle aziende di chip negli Stati Uniti per espandere la produzione e sviluppare catene di approvvigionamento locali. Il pacchetto da 3,1 miliardi di dollari per GlobalFoundries include una sovvenzione di 1,5 miliardi di dollari e fino a 1,6 miliardi di dollari in prestiti che l’azienda può utilizzare per i suoi progetti di espansione della produzione a New York e Vermont.

Questa espansione permetterà all’azienda di aggiungere 1.000 nuovi posti di lavoro presso la futura fabbrica di New York e il suo stabilimento di Essex Junction, Vermont. Oltre alla costruzione della nuova fabbrica, l’azienda sta anche avviando un progetto di espansione della capacità da 1 miliardo di dollari per la sua fabbrica esistente di New York, reso necessario in seguito agli accordi di fornitura con clienti come il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti e General Motors.

L’investimento del governo USA nella produzione di semiconduttori avanzati dimostra un impegno concreto verso il rafforzamento della produzione interna in questo settore cruciale, lavorando anche con altri importanti attori dell’industria dei semiconduttori globale per incoraggiarli a stabilire impianti produttivi negli Stati Uniti.

Prosegui la lettura

Economia

Sospensione di oltre 100 Siti Web .af per Disputa Finanziaria

Tempo di lettura: < 1 minuto. Oltre 100 siti web con dominio .af sono stati sospesi a causa di una disputa finanziaria tra una società di servizi internet francese e il Ministero delle Comunicazioni afgano.

Pubblicato

in data

Afghanistan
Tempo di lettura: < 1 minuto.

Più di 100 siti web afgani con il dominio .af sono stati sospesi a causa del mancato pagamento da parte di una società francese di servizi internet al Ministero delle Comunicazioni controllato dai talebani, portando alla sospensione di siti come broke.af. La questione deriva da un debito arretrato di circa 17.000 dollari dovuto dall’ISP parigino Gandi, come affermato dal portavoce del Ministero delle Comunicazioni e IT afgano, Enayatullah Alokozai.

Sebbene il dominio .af sia relativo all’Afghanistan, ‘af’ è anche un’abbreviazione comunemente usata nella lingua inglese, da qui il suo utilizzo in siti non afgani. Le sanzioni internazionali contro i talebani e la precaria situazione bancaria dell’Afghanistan hanno creato sfide nel regolare il debito in corso, secondo il CEO di Gandi, Arnaud Franquinet. Nonostante le difficoltà, Franquinet ha rivelato che l’azienda sta lavorando alla risoluzione del problema, ma richiede tempo.

Questo incidente mette in luce la natura precaria delle operazioni geopolitiche e la lezione che registrare un dominio non equivale a possederlo, come evidenziato dal proprietario di broke.af, William Lieurance. La sospensione, secondo Alokozai, non riguarda il contenuto di alcuni domini, indicando che il pagamento potrebbe invertire la sospensione.

Prosegui la lettura

Facebook

CYBERSECURITY

NSO Group: cambia proprietario NSO Group: cambia proprietario
Notizie10 ore fa

NSO Group è capace di estrarre dati dagli smartphone senza l’interazione della vittima

Tempo di lettura: 2 minuti. La nota azienda israeliana di spyware commerciale NSO Group è stata recentemente al centro dell’attenzione...

Playstation Portal Hackerato da ingegneri di Google Playstation Portal Hackerato da ingegneri di Google
Notizie11 ore fa

Il PlayStation Portal di Sony hackerato da ingegneri di Google

Tempo di lettura: < 1 minuto. Ingegneri di Google hanno hackerato il PlayStation Portal di Sony per eseguire giochi PSP...

Notizie12 ore fa

97.000 server Microsoft Exchange vulnerabili ad attacchi NTLM relay

Tempo di lettura: 2 minuti. Oltre 28.500 server Exchange sono a rischio a causa di CVE-2024-21410, con gli hacker che...

WordPress Bricks WordPress Bricks
Notizie1 giorno fa

WordPress, falla critica RCE in Bricks sfruttata dagli hacker

Tempo di lettura: < 1 minuto. Una falla critica RCE nel tema Bricks Builder di WordPress, identificata come CVE-2024-25600, viene...

Wyze Wyze
Notizie1 giorno fa

Wyze Camera Breach: intrusione espone la Privacy e la sicurezza di 13.000 Utenti

Tempo di lettura: 3 minuti. Wyze affronta una grave violazione della sicurezza che ha esposto le immagini private di 13.000...

Notizie1 giorno fa

KeyTrap: come una singola richiesta DNS può disabilitare l’accesso a Internet

Tempo di lettura: 2 minuti. Scopri KeyTrap, una vulnerabilità in DNSSEC che consente l'interruzione dell'accesso a Internet con una singola...

anatsa anatsa
Notizie1 giorno fa

Trojan Android Anatsa elude la sicurezza di Google Play e si diffonde in Europa

Tempo di lettura: 2 minuti. Il trojan bancario Android Anatsa elude la sicurezza di Google Play dimostrando la capacità di...

Agid Agid
Notizie2 giorni fa

Digitale nella PA, AGID vara il Piano Triennale 2024-2026

Tempo di lettura: 3 minuti. Agid vara il Piano Triennale 2024-2026 per l'informatica nella PA italiana e mira a accelerare...

Notizie3 giorni fa

Hai perso il tuo numero di telefono? Il tuoi Account sono a rischio

Tempo di lettura: 2 minuti. Meta ignora il rischio di furto di account tramite il riciclo dei numeri di telefono,...

Notizie3 giorni fa

Malware Bumblebee ritorna dopo una pausa di 4 Mesi con una campagna phishing

Tempo di lettura: 2 minuti. Dopo una pausa di quattro mesi, il malware Bumblebee torna a colpire con nuove campagne...

Truffe recenti

dimarcoutletfirenze sito truffa dimarcoutletfirenze sito truffa
Inchieste2 giorni fa

Truffa dimarcoutletfirenze.com: merce contraffatta e diversi dalle prenotazioni

Tempo di lettura: 2 minuti. La segnalazione alla redazione di dimarcoutletfirenze.com si è rivelata puntuale perchè dalle analisi svolte è...

sec etf bitcoin sec etf bitcoin
Economia1 mese fa

No, la SEC non ha approvato ETF del Bitcoin. Ecco perchè

Tempo di lettura: 3 minuti. Il mondo delle criptovalute ha recentemente assistito a un evento senza precedenti: l’account Twitter ufficiale...

Notizie2 mesi fa

Europol mostra gli schemi di fronde online nel suo rapporto

Tempo di lettura: 2 minuti. Europol’s spotlight report on online fraud evidenzia che i sistemi di frode online rappresentano una grave...

Notizie3 mesi fa

Polizia Postale: attenzione alla truffa dei biglietti ferroviari falsi

Tempo di lettura: < 1 minuto. Gli investigatori della Polizia Postale hanno recentemente individuato una nuova truffa online che prende...

app ledger falsa app ledger falsa
Notizie3 mesi fa

App Falsa di Ledger Ruba Criptovalute

Tempo di lettura: 2 minuti. Un'app Ledger Live falsa nel Microsoft Store ha rubato 768.000 dollari in criptovalute, sollevando dubbi...

keepass pubblicità malevola keepass pubblicità malevola
Notizie4 mesi fa

Google: pubblicità malevole che indirizzano a falso sito di Keepass

Tempo di lettura: 2 minuti. Google ospita una pubblicità malevola che indirizza gli utenti a un falso sito di Keepass,...

Notizie4 mesi fa

Nuova tattica per la truffa dell’aggiornamento del browser

Tempo di lettura: 2 minuti. La truffa dell'aggiornamento del browser si rinnova, con i criminali che ora ospitano file dannosi...

Notizie4 mesi fa

Oltre 17.000 siti WordPress compromessi negli attacchi di Balada Injector

Tempo di lettura: 2 minuti. La campagna di hacking Balada Injector ha compromesso oltre 17.000 siti WordPress sfruttando vulnerabilità nei...

Truffe online5 mesi fa

ChatGPT cerca di ingannare cuori solitari appassionati di AI

Tempo di lettura: < 1 minuto. La truffa LoveGPT rappresenta una nuova minaccia nel mondo degli appuntamenti online, sfruttando l'AI...

Notizie5 mesi fa

Nuovo avviso della Polizia Postale: attenzione allo “Spoofing telefonico”

Tempo di lettura: 2 minuti. Attenzione ai tentativi di truffa tramite "Spoofing telefonico": la Polizia Postale avvisa e fornisce consigli...

Tendenza