Connect with us

L'Altra Bolla

Chat Control, Johansonn si difende: le Big Tech non interessate al contrasto del CSAM

Tempo di lettura: 3 minuti. Dopo il confronto su X, la Johansson risponde alle preoccupazioni sulle influenze indebite nella proposta di regolamento per prevenire e combattere gli abusi sessuali sui minori

Pubblicato

in data

Tempo di lettura: 3 minuti.

Dopo aver creato una fronda di dissenso all’interno della piattaforma X, la Commissaria Europea agli affari interni Johansson ha pubblicato su Twitter un appello con le sue motivazioni

Una lettera informativa ai membri del Parlamento Europeo e alla Giustizia Europea, di cui la Commissaria ha competenza, che non ha calmato le critiche della rete e le CommunityNotes hanno messo in evidenza altre fonti come quella dell’Europeand Data Protecnion Board che insiste sull’inutilità del chat control nel contrasto al CSAM.

Per quanto riguarda la lettera, pubblicata come segno di trasparenza la Commissaria sottolinea che la proposta in questione riguarda la protezione dei bambini dalla violenza sessuale. Al suo centro vi è la necessità di bilanciare tutti i diritti fondamentali in gioco, compresi quelli dei bambini. Durante la preparazione di questa proposta, sono state seguite le normali procedure consultive, che sono state ampie e obiettive.

Consultazioni e interazioni

Secondo il punto di vista della Johannson, l’articolo dei media a cui si fa riferimento tenta di travisare il normale lavoro consultivo della Commissione, in particolare la consultazione con le aziende tecnologiche e con i sopravvissuti agli abusi sessuali sui minori. Per garantire la raccolta delle prove necessarie, la Commissione ha condotto consultazioni estese con una vasta gamma di stakeholder per due anni. Questo ha incluso esperti di ONG focalizzate sui diritti alla privacy, ONG focalizzate sui diritti dei bambini, aziende, accademia, autorità nazionali e altri.

Neutralità tecnologica

Uno dei pilastri chiave della proposta è la neutralità tecnologica. Ciò significa che la proposta non incentiva né disincentiva l’uso di una determinata tecnologia, lasciando ai fornitori la scelta delle tecnologie da utilizzare per conformarsi efficacemente agli obblighi della proposta, a condizione che soddisfino gli elevati standard stabiliti nella proposta e nella legislazione dell’UE in generale. Secondo però il parere delle Big Tech è impossibile avere crittografia e scansione preventiva ed è per questo motivo che whatsapp vorrà lasciare l’UK se si procederà in una direzione simile a quella immaginata in europa.

Lobbying e influenze

Dal momento della pubblicazione della proposta della Commissione, si è assistito a un intenso lobbying da parte di gruppi contrari alla proposta, in particolare i lobbisti delle Big Tech. Queste aziende spendono più di 100 milioni di euro all’anno per influenzare la politica digitale dell’UE. Questi budget superano di gran lunga le risorse delle ONG che difendono i diritti dei bambini.

L’articolo sembra progettato per dare l’impressione di un comportamento scorretto. Tuttavia, si assicura che non ci sia alcuna scorrettezza. Si è fiduciosi che i membri onorevoli del Parlamento giudicheranno il regolamento per i suoi meriti, garantendo il bilancio e il rispetto di tutti i diritti fondamentali in gioco. Questo è anche il desiderio della stragrande maggioranza dei cittadini dell’UE, come dimostra il recente Eurobarometro. Pertanto, è responsabilità condivisa come politici garantire quel bilancio e fare tutto il possibile per fornire a tutti i bambini un futuro libero dagli abusi sessuali e dalle sue devastanti conseguenze a lungo termine.

La salvezza dei bambini vale la privacy di tutti?

Se la soluzione fosse realmente utile alla salvezza dei bambini, i cittadini europei si sacrificherebbero, ma l’evidenza scientifica di tal provvedimento non c’è, quello che resta di sicuro è una cessione di privacy che diventerebbe rischiosa tanto da aprire uno scenario di costante intercettazione.

Il social ha aperto un dibattito senza filtri, corretto, autogestito nelle regole di ingaggio dove la comunicazione molti a molti ha generato uno scontro che si spera servirà a migliorare il confronto sul tema, tenendo alta la speranza che la proposta della Commissione non passi così come accade per la quasi maggioranza assoluta di tutte le proposte di legge ad oggi presentate.

Su Facebook, il video della Johansson sarebbe stato diffuso senza contraddittorio, con ban e shadow ban per chi avesse condiviso pareri negativi, questo è quello che fa comodo all’Europa, questo è quello che Twitter offre di diverso ed è per questo che fa paura.

L'Altra Bolla

Vuoi parlare con gli amici nei Giochi Crossplay usando Discord? Ecco come fare

Tempo di lettura: 2 minuti. Scopri come utilizzare Discord per comunicare con gli amici nei giochi crossplay, trasferendo le chiamate vocali a Xbox e PlayStation.

Pubblicato

in data

Tempo di lettura: 2 minuti.

Discord è una delle piattaforme di comunicazione più popolari tra i giocatori, offrendo una varietà di funzioni che facilitano la connessione tra amici durante il gioco, specialmente nei giochi crossplay. Ecco una guida su come utilizzare Discord per comunicare con i tuoi amici mentre giochi su diverse piattaforme.

Trasferimento delle Chiamate Vocali da Discord alla Console

Se stai già utilizzando Discord sul desktop o sul mobile, puoi trasferire facilmente la tua chiamata vocale direttamente alla tua console di gioco. Questo metodo, una volta l’unico disponibile, rimane un’opzione utile per chi preferisce continuare la conversazione senza interruzioni.

  1. Inizia una chiamata su Discord: Prima di tutto, avvia una chiamata vocale su Discord utilizzando l’app desktop o mobile.
  2. Trova il nuovo pulsante di trasferimento: Durante la chiamata, noterai un nuovo pulsante che assomiglia a una torre con un controller accanto. Questo pulsante appare dopo aver collegato i tuoi account di gioco al profilo Discord.
  3. Opzioni di trasferimento: Cliccando sul pulsante, vedrai due opzioni: “Transfer Voice to Xbox” e “Transfer to PlayStation”.

Trasferimento della Voce su Xbox

  1. Seleziona “Transfer Voice to Xbox”: Questa azione ti presenterà un codice QR.
  2. Scansiona il codice QR: Usa il tuo dispositivo mobile per scansionare il codice, che aprirà l’app Xbox sul tuo dispositivo. Se non hai ancora l’app, puoi scaricarla qui.
  3. Scegli la tua console Xbox: Seleziona la console Xbox a cui desideri trasferire la conversazione vocale.
  4. Inizia a parlare: Una volta selezionata la console, la tua chiamata vocale sarà trasferita e potrai continuare a parlare attraverso la tua Xbox.

Trasferimento della Voce su PlayStation

  1. Seleziona “Transfer to PlayStation”: Verrà presentata l’opzione per scegliere una console PS5 associata al tuo account PlayStation Network.
  2. Scegli la tua PS5: Assicurati che la console PS5 corretta sia selezionata e premi “Transfer Voice”.
  3. Attivazione della console: Se la tua PS5 è in modalità Sleep, il trasferimento della chiamata vocale la riattiverà automaticamente.

Usare Discord per comunicare con i tuoi amici durante i giochi crossplay è semplice e conveniente grazie alla possibilità di trasferire le chiamate vocali direttamente alle console di gioco. Seguendo questi passaggi, o guardando questo video informativo, puoi assicurarti di mantenere la connessione con i tuoi compagni di squadra indipendentemente dalla piattaforma di gioco che stai utilizzando.

Prosegui la lettura

L'Altra Bolla

YouTube lancia le note informative per contrastare i contenuti falsi

Tempo di lettura: 2 minuti. YouTube lancia un programma pilota di note informative per combattere i video falsi, invitando contributori idonei a partecipare.

Pubblicato

in data

YouTube logo
Tempo di lettura: 2 minuti.

YouTube ha annunciato il lancio di un nuovo programma pilota che permetterà agli utenti di aggiungere note informative sotto i video. Questo progetto mira a fornire fonti e informazioni rilevanti per aiutare gli spettatori a identificare video falsi o alterati sulla piattaforma.

YouTube sta testando una funzionalità che aggiungerà note informative sotto i video. Questa iniziativa, che sarà inizialmente disponibile per gli utenti negli Stati Uniti, intende fornire fonti e informazioni rilevanti per facilitare il riconoscimento di video falsi o alterati.

Funzionalità delle Note di YouTube

Questa nuova funzionalità consentirà agli utenti di aggiungere note che chiariscano, ad esempio, quando una canzone è una parodia, quando una nuova versione di un prodotto recensito è disponibile, o quando un filmato vecchio viene erroneamente presentato come attuale. Lo scopo è rendere più facile per gli spettatori identificare video o notizie false sulla piattaforma.

Il sistema delle note di YouTube è simile alle Community Notes di X (ex Twitter), che forniscono avvisi sotto i tweet per informare gli utenti quando un post è fuorviante o manca di informazioni, fornendo link a fonti aggiuntive sul web.

Partecipazione e requisiti

YouTube inviterà un numero limitato di collaboratori idonei per scrivere note su questi video, aiutandoli a testare questa funzionalità prima di un eventuale ampliamento su scala più ampia. Per essere idonei a partecipare a questo test, gli utenti devono aver creato il loro account da sei o più mesi, non aver ricevuto alcun avviso per violazione delle linee guida della comunità nell’ultimo anno, e non avere un account supervisionato o un account aziendale/scolastico con più utenti.

Gli account YouTube devono essere basati negli Stati Uniti e avere la lingua impostata su inglese. I contributori saranno anonimi nelle note di YouTube, proteggendo così la loro identità. Inoltre, man mano che il progetto pilota si espanderà, anche i contributori potranno valutare le note.

Modalità di Valutazione delle Note

Le note appariranno pubblicamente sotto un video se sono considerate utili per una vasta gamma di pubblico. Gli spettatori avranno la possibilità di scegliere se hanno trovato la nota “utile,” “abbastanza utile,” o “non utile” e perché, permettendo loro di esprimere le proprie opinioni sulla correttezza delle fonti citate o sulla chiarezza e neutralità della nota.

YouTube utilizzerà un algoritmo basato su valutazioni per determinare quali note verranno pubblicate. Le persone negli Stati Uniti inizieranno a vedere le note sui video nelle “prossime settimane e mesi.”

Prosegui la lettura

L'Altra Bolla

YouTube vs Ad Blockers e nuovo design: le novità dal fronte YouTube

Tempo di lettura: 3 minuti. YouTube adotta misure aggressive contro gli ad blockers e testa un nuovo design per utenti Premium. Scopri le novità e le implicazioni per gli utenti.

Pubblicato

in data

YouTube logo
Tempo di lettura: 3 minuti.

YouTube è al centro di importanti cambiamenti, sia in termini di gestione degli annunci che di miglioramento dell’interfaccia utente e due notizie recenti mettono in luce questi sviluppi: la battaglia di YouTube contro gli ad blockers e il test di un nuovo design riservato agli utenti Premium. Vediamo in dettaglio entrambe le questioni.

La Battaglia di YouTube contro gli Ad Blockers

Aggiornamenti Server-Side per contrastare gli Ad Blockers

Negli ultimi mesi, YouTube ha adottato una posizione più aggressiva nei confronti degli ad blockers. Questo cambiamento non sorprende, dato il ruolo significativo che le entrate pubblicitarie giocano nel supportare sia Google che i creatori di contenuti. Gli ad blockers interrompono questo flusso di entrate, spingendo YouTube a esplorare soluzioni alternative come YouTube Premium.

A metà del 2023, YouTube ha iniziato a testare nuovi metodi per aggirare gli ad blockers, suscitando reazioni contrastanti tra gli utenti sui social media e sui forum online. Anche se YouTube aveva ufficialmente annunciato i piani per contrastare le applicazioni di ad blocking di terze parti nell’aprile 2023, i test più recenti suggeriscono un cambiamento più radicale all’orizzonte.

Una nuova frontiera nell’Ad Blocking

Secondo un recente post del team di SponsorBlock, una popolare applicazione per saltare i segmenti sponsorizzati nei video, YouTube sembra stia sperimentando l’iniezione di annunci server-side. Questa tecnica potrebbe rappresentare una sfida importante per gli ad blockers, poiché gli annunci verrebbero iniettati direttamente nel flusso video dal lato server, rendendo molto più difficile per gli ad blockers rilevare e rimuovere questi annunci.

Prime prove e esperienze degli Utenti

Attualmente in fase di test, alcuni utenti hanno già riscontrato annunci iniettati server-side, sollevando preoccupazioni all’interno della comunità degli ad blockers sulla futura efficacia di questi strumenti su YouTube.

Alternative ufficiali e il futuro della visione senza annunci

Per gli utenti che cercano un’esperienza senza annunci, YouTube continua a promuovere YouTube Premium, un servizio in abbonamento che rimuove gli annunci e offre vantaggi come l’accesso a YouTube Music, la riproduzione video in background e funzionalità esclusive.

La battaglia tra ad blockers e piattaforme come YouTube è in corso, e l’iniezione di annunci server-side rappresenta un’importante escalation in questo conflitto, con il potenziale di rendere obsoleti i metodi attuali di ad blocking.

YouTube testa un nuovo Design: Accesso Anticipato per gli Utenti Premium

Miglioramenti dell’Interfaccia Desktop con il Test degli Utenti Premium

YouTube sta implementando un’interfaccia ridisegnata per la sua piattaforma desktop, inizialmente disponibile per un gruppo selezionato di abbonati Premium. Questo segue un test più ampio condotto in aprile, che ha ricevuto feedback contrastanti, spingendo YouTube a perfezionare il design basandosi sui commenti degli utenti.

Priorità alla visione video e scoperta di contenuti

Il nuovo design si concentra su un’esperienza di visione video migliorata e sulla semplificazione della scoperta dei contenuti. Sebbene i dettagli specifici delle modifiche non siano stati ufficialmente divulgati, i rapporti degli utenti suggeriscono aggiustamenti al layout, inclusa la disposizione dei titoli dei video, delle informazioni sull’upload, dei commenti e dei contenuti consigliati.

Vantaggi del Test con Utenti Premium

Testare il nuovo design con gli abbonati Premium offre diversi vantaggi. Innanzitutto, gli abbonati Premium rappresentano spesso una base di utenti più impegnata, fornendo feedback preziosi sull’efficacia del nuovo design. Inoltre, limitare il gruppo di test permette a YouTube di monitorare attentamente il comportamento degli utenti e raccogliere feedback dettagliati prima di potenzialmente estendere le modifiche a un pubblico più ampio.

Periodo di Test e Potenziali Impatti

Il periodo di test è programmato per concludersi il 1° luglio, con il futuro del nuovo design dell’interfaccia che dipende dai feedback raccolti. Una risposta positiva degli utenti potrebbe aprire la strada a un’implementazione più ampia, influenzando l’esperienza di tutti gli spettatori di YouTube. Al contrario, un feedback negativo significativo potrebbe richiedere ulteriori aggiustamenti o persino l’abbandono completo del redesign.

Funzionalità sperimentale alimentata dall’IA

Un’aggiunta intrigante al programma di test è una funzionalità sperimentale alimentata dall’IA, che consente agli utenti di fare domande direttamente correlate ai video che stanno guardando. Sebbene i dettagli siano scarsi, questa funzione potrebbe potenzialmente migliorare l’accessibilità delle informazioni e l’interazione sulla piattaforma.

Le recenti mosse di YouTube per contrastare gli ad blockers e migliorare l’interfaccia utente dimostrano l’impegno della piattaforma nel migliorare l’esperienza utente e garantire entrate pubblicitarie. L’iniezione di annunci server-side rappresenta un importante passo avanti nella battaglia contro gli ad blockers, mentre il nuovo design dell’interfaccia desktop mira a rendere l’esperienza di visione video più fluida e intuitiva. Sarà interessante vedere come questi cambiamenti influenzeranno l’esperienza degli utenti e come la comunità di sviluppatori di ad blockers si adatterà a queste nuove sfide.

Prosegui la lettura

Facebook

CYBERSECURITY

Sicurezza Informatica20 ore fa

Grave vulnerabilità UEFI in numerosi processori Intel

Tempo di lettura: 2 minuti. Grave vulnerabilità UEFI nei processori Intel: rischio di esecuzione di codice malevolo. Aggiornamenti e misure...

Sicurezza Informatica1 giorno fa

Rafel RAT: dallo spionaggio alle operazioni ransomware su Android

Tempo di lettura: 3 minuti. Scopri come Rafel RAT sta trasformando il panorama della sicurezza Android con tecniche avanzate di...

Sicurezza Informatica1 giorno fa

CosmicSting: minaccia grave per i negozi Magento e Adobe Commerce

Tempo di lettura: 2 minuti. Scopri la minaccia di CosmicSting per i negozi Magento e Adobe Commerce, inclusi dettagli sulla...

Sicurezza Informatica1 giorno fa

Project Naptime: gli LLM migliorano la difesa informatica?

Tempo di lettura: 2 minuti. Project Naptime di Google Project Zero esplora come i modelli di linguaggio possono migliorare la...

Sicurezza Informatica2 giorni fa

SquidLoader: malware evasivo che colpisce la Cina

Tempo di lettura: 2 minuti. SquidLoader, un malware altamente evasivo, prende di mira le organizzazioni cinesi con tecniche avanzate di...

Sicurezza Informatica2 giorni fa

Operazione di Probing DNS su scala globale: il caso Secshow

Tempo di lettura: 3 minuti. L'operazione Secshow rivela un probing DNS globale che sfrutta resolver aperti e amplificazione Cortex Xpanse

Sicurezza Informatica2 giorni fa

Morris II: malware auto-replicante che compromette assistenti Email con AI

Tempo di lettura: 2 minuti. Morris II, il malware auto-replicante che minaccia gli assistenti email GenAI, richiede misure di sicurezza...

Sicurezza Informatica3 giorni fa

Bug in Windows 10 e ONNX Phishing: ultime novità e minacce

Tempo di lettura: 2 minuti. Scopri il bug di Windows 10 che causa dialoghi "Apri con" e la nuova minaccia...

Sicurezza Informatica4 giorni fa

Compromissione PowerShell: nuove tecniche di attacco

Tempo di lettura: 2 minuti. Meta descrizione: Una nuova tecnica di attacco utilizza ingegneria sociale per indurre gli utenti a...

Sicurezza Informatica5 giorni fa

ASUS risolve vulnerabilità critica su 7 modelli di router

Tempo di lettura: 2 minuti. ASUS risolve una vulnerabilità critica di bypass dell'autenticazione su sette modelli di router, invitando gli...

Truffe recenti

fbi fbi
Sicurezza Informatica2 settimane fa

FBI legge Matrice Digitale? Avviso sulle truffe di lavoro Online

Tempo di lettura: 2 minuti. L'FBI segnala un aumento delle truffe lavoro da casa con pagamenti in criptovaluta, offrendo consigli...

Sicurezza Informatica3 settimane fa

Milano: operazione “Trust”, frodi informatiche e riciclaggio di criptovaluta

Tempo di lettura: 2 minuti. Scoperta un'organizzazione criminale transnazionale specializzata in frodi informatiche e riciclaggio di criptovaluta nell'operazione "Trust"

Inchieste3 settimane fa

Truffa lavoro Online: analisi metodo Mazarsiu e consigli

Tempo di lettura: 4 minuti. Mazarsiu e Temunao sono solo due portali di arrivo della truffa di lavoro online che...

Inchieste1 mese fa

Mazarsiu e Temunao: non solo truffa, ma un vero metodo

Tempo di lettura: 4 minuti. Le inchieste su Temunao e Marasiu hanno attivato tante segnalazioni alla redazione di persone che...

Pharmapiuit.com Pharmapiuit.com
Inchieste1 mese fa

Pharmapiuit.com : sito truffa online dal 2023

Tempo di lettura: 2 minuti. Pharmapiuit.com è l'ultimo sito truffa ancora online di una serie di portali che promettono forti...

Temunao.Top Temunao.Top
Inchieste1 mese fa

Temunao.Top: altro sito truffa che promette lavoro OnLine

Tempo di lettura: 2 minuti. Temunao.top è l'ennesimo sito web truffa che promette un premio finale a coloro che effettuano...

Inchieste1 mese fa

Attenti a Mazarsiu.com : offerta lavoro truffa da piattaforma Adecco

Tempo di lettura: 2 minuti. Dalla piattaforma Adecco ad un sito che offre lavoro attraverso le Google Ads: è la...

Sicurezza Informatica2 mesi fa

BogusBazaar falsi e-commerce usati per una truffa da 50 milioni

Tempo di lettura: 2 minuti. Oltre 850,000 persone sono state ingannate da una rete di 75,000 falsi negozi online, con...

Sicurezza Informatica2 mesi fa

Truffatori austriaci scappano dagli investitori, ma non dalla legge

Tempo di lettura: 2 minuti. Le forze dell'ordine hanno smascherato e arrestato un gruppo di truffatori austriaci dietro una frode...

Shein Shein
Truffe online3 mesi fa

Truffa dei buoni SHEIN da 300 euro, scopri come proteggerti

Tempo di lettura: < 1 minuto. La truffa dei buoni SHEIN da 300 euro sta facendo nuovamente vittime in Italia,...

Tech

Smartphone7 ore fa

Realme GT 6 vs POCO F6: quale scegliere?

Tempo di lettura: 2 minuti. Confronto tra Realme GT 6 e POCO F6: scopri quale smartphone di fascia media offre...

Tech7 ore fa

HMD Tab Lite: fuga di notizie su opzioni di colore eleganti

Tempo di lettura: 2 minuti. HMD Tab Lite, nuovo tablet economico di HMD con opzioni di colore eleganti e specifiche...

Smartphone7 ore fa

Annuncio ufficiale di Realme V60 e V60s

Tempo di lettura: 2 minuti. Scopri le specifiche e i prezzi dei nuovi Realme V60 e V60s, smartphone 5G entry-level...

Tech7 ore fa

Prezzi di Samsung Galaxy Buds 3, Watch 7 e Watch Ultra Online. Sono dolori

Tempo di lettura: 2 minuti. Scopri i prezzi trapelati degli indossabili di Samsung, tra cui Galaxy Buds 3, Galaxy Watch...

Intelligenza Artificiale11 ore fa

SQUID: nuova frontiera dell’intelligenza artificiale nella genomica

Tempo di lettura: 2 minuti. Scopri come SQUID, il nuovo strumento computazionale del Cold Spring Harbor Laboratory, apre la "scatola...

Tech11 ore fa

Realme GT 6 vs Xiaomi 14 Civi: quale scegliere?

Tempo di lettura: 3 minuti. Confronto tra Realme GT 6 e Xiaomi 14 Civi: specifiche, design, prestazioni e prezzi per...

Smartphone11 ore fa

Honor Play 60 Plus: specifiche e immagini prima del lancio

Tempo di lettura: 2 minuti. Scopri le specifiche tecniche e le immagini trapelate dell'Honor Play 60 Plus con display da...

Smartphone19 ore fa

Novità fotocamera di iPhone 16 Pro e limitazioni di Apple Intelligence nell’UE

Tempo di lettura: 2 minuti. Scopri le nuove funzionalità della fotocamera dell'iPhone 16 Pro e le limitazioni delle nuove funzionalità...

Tech20 ore fa

Internet Archive rimuove 500.000 libri e Spotify lancia piano “Basic”

Tempo di lettura: 2 minuti. Internet Archive rimuove 500.000 libri dopo sentenza legale; Spotify introduce un piano "Basic" più economico...

Smartphone20 ore fa

Galaxy A42 5G, S20 FE e A52s si aggiornano: One UI 6.1.1 arriva presto

Tempo di lettura: 2 minuti. Samsung aggiorna Galaxy A42 5G, S20 FE e A52s con patch di sicurezza di giugno...

Tendenza