Connect with us

Notizie

Apple VR: display 50 Volte più Luminoso di Oculus Quest 2

Tempo di lettura: 2 minuti. Il prossimo headset VR di Apple promette prestazioni visive straordinarie con una risoluzione 4K e un picco di luminosità di 5.000 nit

Pubblicato

il

Meta Quest 3: Un'Anteprima sulle Aspettative del 2023
Tempo di lettura: 2 minuti.

Siamo a pochi giorni dal 2023, la conferenza annuale degli , che secondo le aspettative sarà l'evento di del casco VR di Apple. Mentre l'evento si avvicina, le indiscrezioni sembrano svelare sempre più dettagli sul dispositivo, tra cui le specifiche del .

Un Display di Nuova Generazione per l'Headset VR di Apple

Apple sta puntando a un'esperienza visiva senza precedenti per il suo prossimo casco VR. Il rispettato analista di Apple, , ha già fornito molte informazioni sulle specifiche high-end dell' di Apple, che includeranno apparentemente 12 telecamere e 2 processori. Secondo Kuo, il dispositivo utilizzerà un micro display fornito da . Ross Young, CEO di Display Supply Chain Consultants, ha aggiunto ulteriori dettagli. Secondo il suo tweet, lo schermo OLED offrirà una risoluzione 4K per occhio e un picco di luminosità di 5.000 nit, circa 50 volte più luminoso dell'Oculus Quest 2 di , che offre 100 nit.

Rivoluzionare l'Esperienza VR con la Luminosità e la Risoluzione

Il display avrebbe 4.000 PPI (pixel per pollice), molto più dei 773 PPI dell'Oculus Quest 2 o dei circa 1.059 PPI del Meta Quest Pro. Se queste specifiche si dimostrano corrette, l'headset VR di Apple potrebbe offrire immagini virtuali incredibilmente nitide, potenzialmente eliminando l'effetto screendoor (un effetto che fa sembrare l'immagine come se si stesse guardando attraverso la maglia di una zanzariera). Inoltre, grazie al suo alto picco di luminosità, il dispositivo potrebbe offrire un HDR molto superiore a qualsiasi altro casco VR, contribuendo a rendere le esperienze più coinvolgenti e realistiche.

Le Prime Conferme sul Sistema Operativo dell'Headset VR di Apple

Sono emerse anche conferme sul del casco VR di Apple, denominato xrOS. Una compagnia che sembra essere una satellite di Apple ha registrato due marchi per xrOS in Nuova Zelanda, uno per il nome xrOS e un altro per la scrittura di xrOS nel font SF Pro, il font ufficiale che Apple utilizza per tutti i suoi sistemi operativi, come e . Ulteriori conferme sul nome del sistema operativo dell'headset VR sono arrivate direttamente dall' Store.

Iscriviti alla newsletter settimanale di Matrice Digitale

* inserimento obbligatorio

Notizie

Tom Hanks avverte del doppelganger generato da IA in un appello su Instagram

Tempo di lettura: < 1 minuto. Tom Hanks avverte i suoi follower su Instagram di un doppiaggio generato da intelligenza artificiale, sottolineando i pericoli dei deepfakes e l’importanza della verifica delle informazioni.

Pubblicato

il

Tempo di lettura: minuto.

Tom Hanks, l'acclamato attore di Hollywood, ha recentemente lanciato un avviso ai suoi follower su riguardo a un doppelganger generato da che sta circolando online. Nel suo post, Hanks ha esortato i fan a essere cauti e a non cadere in trappola, poiché l'immagine generata da IA non rappresenta la sua vera immagine o le sue vere intenzioni.

L'uso dell'intelligenza artificiale per creare immagini e falsi, noti come “deepfakes”, è diventato sempre più diffuso negli ultimi anni. Queste creazioni possono essere estremamente realistiche, rendendo difficile per l'occhio non allenato distinguere tra ciò che è reale e ciò che è falso.

Hanks ha sottolineato che, mentre la può avere molte applicazioni positive, l'uso improprio di essa può portare a e potenziali danni alla reputazione di individui innocenti. Ha anche esortato i suoi follower a verificare sempre le fonti e a non diffondere informazioni senza prima averne verificato l'autenticità.

Molti fan e altri celebri hanno risposto al post di Hanks, esprimendo la loro preoccupazione per l'uso diffuso di deepfakes e sottolineando l'importanza della consapevolezza e dell'educazione in materia.

Prosegui la lettura

Notizie

Media Freedom Act: rafforzate le regole per proteggere giornalisti e media

Tempo di lettura: < 1 minuto. Il Parlamento Europeo approva il Media Freedom Act, introducendo misure rigorose per proteggere i giornalisti e garantire la libertà dei media in tutta l’Unione Europea.

Pubblicato

il

Tempo di lettura: minuto.

Il Parlamento Europeo ha recentemente approvato il Media Freedom Act, una legge che mira a rafforzare la dei giornalisti e dei media in tutta l'Unione Europea. Questa mossa arriva in un momento in cui la libertà dei media e la dei giornalisti sono diventate preoccupazioni crescenti in molti paesi membri.

Il Media Freedom Act introduce una serie di misure per garantire che i giornalisti possano svolgere il loro senza interferenze o minacce. Queste misure includono la protezione contro la violenza e le intimidazioni, l'accesso garantito alle informazioni e la protezione delle fonti giornalistiche.

Inoltre, la legge prevede per coloro che minacciano o attaccano i giornalisti, garantendo che tali crimini non rimangano impuniti. Questo è particolarmente rilevante in un contesto in cui molti giornalisti in sono stati oggetto di attacchi o addirittura assassinati a causa del loro lavoro.

Il Media Freedom Act mira anche a proteggere i media da interferenze politiche o economiche, garantendo che possano operare in modo indipendente e senza pressioni esterne. Questo è essenziale per garantire che i media possano svolgere il loro ruolo cruciale nel fornire informazioni accurate e imparziali al pubblico.

Molti hanno accolto con favore l'approvazione del Media Freedom Act, sottolineando l'importanza di proteggere la libertà dei media e la sicurezza dei giornalisti in un'epoca in cui questi valori sono sempre più sotto .

Prosegui la lettura

Notizie

Google rilascia gli aggiornamenti di sicurezza di ottobre 2023 per Android

Tempo di lettura: 2 minuti. Google rilascia aggiornamenti di sicurezza per Android, correggendo 54 vulnerabilità, tra cui due attivamente sfruttate. Gli utenti sono esortati ad aggiornare.

Pubblicato

il

android
Tempo di lettura: 2 minuti.

ha rilasciato gli aggiornamenti di di ottobre 2023 per , affrontando 54 uniche, tra cui due note per essere attivamente sfruttate. Le due falle sfruttate sono CVE-2023-4863 e CVE-2023-4211, per le quali Google ha “indicazioni che potrebbero essere sotto sfruttamento limitato e mirato”.

CVE-2023-4863 è una vulnerabilità di overflow del buffer nella libreria open-source ubiquitaria libwebp, che impatta numerosi prodotti , tra cui , Firefox, iOS, Teams e molti altri. Questa particolare falla è stata inizialmente erroneamente assegnata a CVE separati per iOS e , sebbene fosse effettivamente nella libreria sottostante. Un tentativo successivo di correggerlo assegnando un nuovo CVE (CVE-2023-5129) è stato respinto.

CVE-2023-4211 è una falla attivamente sfruttata che colpisce molteplici versioni dei driver Arm Mali utilizzati in una vasta gamma di modelli di dispositivi Android. Questa falla è un problema di memoria use-after-free che potrebbe consentire agli aggressori di accedere o manipolare localmente dati sensibili.

In sintesi, l' Android di ottobre 2023 porta:

  • 13 correzioni nel framework Android
  • 12 correzioni nei componenti del sistema
  • Due aggiornamenti su Google Play
  • Cinque correzioni nei componenti Arm
  • Tre correzioni riguardanti i chip
  • Una correzione riguardante i chip Unisoc
  • 18 correzioni sui componenti (15 per closed-source)

Delle 54 correzioni riguardanti Android 11-13, cinque sono classificate come critiche e due riguardano problemi di esecuzione di codice remoto. Questo aggiornamento segue il sistema standard di rilascio di due livelli di patch: il primo (2023-10-01) si concentra sui componenti principali di Android (Framework + System), mentre il secondo (2023-10-06) riguarda il kernel e i componenti closed-source. Questo approccio consente ai produttori di dispositivi di applicare selettivamente gli aggiornamenti rilevanti per i loro modelli , rendendoli disponibili più rapidamente.

I destinatari del primo livello di patch otterranno gli aggiornamenti principali di Android del mese corrente così come gli aggiornamenti di entrambi i livelli del mese precedente, in questo caso settembre 2023. Coloro che vedono il secondo livello di patch sul loro schermo di aggiornamento otterranno tutti gli aggiornamenti menzionati in questo bollettino del mese.

Le versioni Android 10 e precedenti non sono più supportate, ma a seconda dell'ambito di alcune vulnerabilità recentemente corrette, potrebbero anche essere colpite. Detto ciò, si consiglia agli di sistemi Android più vecchi di aggiornare a un modello più recente o di flashare il loro dispositivo con una distribuzione Android di terze parti che offre aggiornamenti di sicurezza per i loro modelli.

Prosegui la lettura

Facebook

CYBERWARFARE

Truffe recenti

Truffe online2 settimane fa

No, la vostra pagina Facebook non sta per scadere e non è disabilitata

Tempo di lettura: < 1 minuto. La nuova vecchia truffa è indirizzata ai proprietari delle pagine a cui si vuole...

Economia4 settimane fa

MetaMask ecco la funzione di scambio ETH in valuta fiat

Tempo di lettura: < 1 minuto. MetaMask lancia una nuova funzione che permette agli utenti di vendere Ether per valuta...

truffa PWCNU truffa PWCNU
Truffe online4 settimane fa

Allerta Truffa: segnalazione di frode online su PWCNU.com

Tempo di lettura: 2 minuti. Allerta truffa: lettore segnala frode su PWCNU.com, perdendo 800€ in schema Ponzi che utilizza numeri...

Truffe online1 mese fa

Nuova truffa di sextortion: il tuo “video intimo” su YouPorn

Tempo di lettura: 2 minuti. Una nuova truffa di sextortion associata a YouPorn sta cercando di estorcere denaro agli utenti...

Notizie1 mese fa

ONU: Sud-est Asiatico manodopera del crimine informatico

Tempo di lettura: 2 minuti. Un rapporto dell'ONU svela il traffico di lavoratori nel Sud-est asiatico per operazioni di cybercriminalità,...

Notizie1 mese fa

CISA Avverte: truffa informatica del cambiamento climatico

Tempo di lettura: < 1 minuto. La CISA avverte gli utenti di rimanere vigili di fronte alle truffe online, in...

Inchieste1 mese fa

Vinted, come ottenere merce e rimborso: “il tuo capo è falso”

Tempo di lettura: 2 minuti. Una lettrice condivide la sua esperienza di truffa su Vinted, evidenziando i rischi delle vendite...

Inchieste1 mese fa

Vinted, how to get goods and refund: “your luxury dress is fake”

Tempo di lettura: 2 minuti. A reader shares her experience of being scammed on Vinted, highlighting the risks of online...

vietnam matrix flag vietnam matrix flag
Truffe online1 mese fa

Truffato per 416.000 dollari in un “club di incontri” su Telegram

Tempo di lettura: < 1 minuto. Uomo di Hanoi truffato per 416.000 dollari cercando di unirsi a un "club di...

Notizie1 mese fa

Galà della Frode: campagna BEC che colpisce l’Italia

Tempo di lettura: 3 minuti. Le truffe di "Business Email Compromise" sono un crescente pericolo nel mondo digitale, con cybercriminali...

Tendenza