Connect with us

Tech

7 segni che il vostro computer potrebbe avere un malware

Tempo di lettura: 4 minuti. Ecco i segni rivelatori di un’infezione

Pubblicato

in data

Tempo di lettura: 4 minuti.

Malware – è una parola carica che incute timore sia ai luddisti che ai tecnici incalliti. Dallo spyware all’adware indesiderato, fino al software progettato esclusivamente per rendere la vostra giornata un po’ meno piacevole, c’è un’ampia gamma di malware in giro per il web, in attesa di essere scaricato da una vittima inconsapevole.

Fortunatamente, poiché il software antivirus di protezione è diventato più comune e più facile da usare, è più difficile per il malware mettere le mani nelle viscere del computer.

Tuttavia, non diventate compiacenti. Tenere d’occhio i segni rivelatori di un’infezione ed essere proattivi nella protezione è la chiave per garantire che i vostri dispositivi e i vostri dati siano perfettamente al sicuro.

Di seguito elencheremo alcuni dei principali sintomi di infezione da malware da tenere d’occhio. E se pensate che la vostra tuta digitale sia stata compromessa e che qualcosa di pericoloso si sia insinuato, date un’occhiata alla nostra guida sui migliori strumenti di rimozione del malware per rimediare alla vostra afflizione da silicio.

1. Prestazioni lente e crash frequenti

Proprio come qualsiasi altro software, il malware occupa spazio sul disco rigido e utilizza la RAM per funzionare.

Tuttavia, a differenza della maggior parte dei programmi installati, gli sviluppatori del malware non sono interessati a semplificare il flusso di lavoro o a creare applicazioni leggere. Tutto ciò che interessa è il loro obiettivo finale che, in alcuni casi, può essere semplice e irritante come rallentare il vostro computer.

Se il vostro dispositivo impiega un’eternità per aprire nuove applicazioni, nonostante non lo abbiate sovraccaricato, potrebbe essere il momento di utilizzare uno strumento specializzato per verificare se c’è qualcosa di sinistro in ballo.

2. Nuove icone, attività o barre degli strumenti

Avete notato qualcosa sul vostro PC che non ricordate di aver installato voi stessi? Potrebbe benissimo essere opera di un malware.

Sebbene siano meno comuni che in passato (ci riferiamo a Yahoo), le barre degli strumenti e le altre aggiunte “utili” che compaiono nel browser non sono sempre le applicazioni altruistiche che pretendono di essere. Al contrario, è probabile che stiano registrando le vostre attività e vendendo i vostri dati, o che stiano inserendo annunci pubblicitari gonfiati nelle pagine web che visitate.

Lo stesso vale per le attività in esecuzione in background, anche se queste possono essere un po’ più difficili da decifrare. Premete ctrl-alt-del e accedete a Task Manager: è probabile che non abbiate familiarità con molti dei processi attivi. Tuttavia, vale la pena di cercare su Google eventuali anomalie per sicurezza o, naturalmente, di utilizzare un software dedicato per la scansione dell’intero dispositivo.

3. Pubblicità ovunque

Per gli sviluppatori di malware, offrire agli utenti infetti pubblicità extra è un modo semplice e veloce per generare entrate.

Per questo motivo, questo è il caso più chiaro che si possa immaginare. Se notate che i siti web fidati che visitate di frequente sono sovraccarichi di annunci, spesso strani, estranei e non mirati, potrebbe essere il momento di tirare fuori il vostro strumento di rilevamento malware ed eseguire una scansione.

Se vedete annunci sul vostro desktop – può succedere – è un segno ancora più evidente che il vostro dispositivo non è più così pulito come un tempo. Agite e bloccate gli annunci sul nascere.

Lente d’ingrandimento che ingrandisce la parola “malware” nel codice macchina del computer

4. Le impostazioni del browser sono cambiate

Una volta entrato, il malware ama mettersi a proprio agio e adattare l’ambiente circostante alle proprie esigenze.

Un sintomo comune di infezione è quello di notare che la vostra homepage è stata cambiata: è probabile che questo vada a vantaggio del creatore, in quanto il traffico della homepage aumenterà le entrate pubblicitarie in termini reali. Altre impostazioni che possono essere modificate sono quelle dei cookie, il motore di ricerca predefinito e l’aggiunta di nuove estensioni.

5. Software di sicurezza disattivato

Se un malware astuto è riuscito a superare le vostre difese, potrebbe agire contro qualsiasi software di sicurezza già installato. Proprio come quando altera le impostazioni del browser, il malware potrebbe modificare le impostazioni per facilitare il suo lavoro.

Ciò potrebbe includere l’adozione di regole del firewall più permissive o addirittura la disattivazione totale di tutti i software di sicurezza, come l’antivirus. Vale sempre la pena di controllare il software AV per assicurarsi che funzioni ancora come previsto e, in caso contrario, di intervenire per impedire che le impostazioni vengano nuovamente modificate.

6. Il disco rigido si sta inspiegabilmente riempiendo

Un altro sintomo di un’infezione virulenta da malware è un disco rigido pieno all’inverosimile, senza che l’utente abbia effettuato grandi download.

Ciò è dovuto al fatto che alcuni malware, spesso adware, si nascondono nelle cartelle di applicazioni apparentemente innocue. Questo può essere dovuto al fatto che avete scaricato un programma gratuito da una fonte non autorizzata o, peggio ancora, avete scaricato una versione pirata di un’applicazione costosa.

Al di là delle implicazioni legate al copyright, questo è un altro motivo per essere sempre attenti alla provenienza del software e per pagare sempre i propri strumenti e divertimenti.

7. L’utilizzo di Internet è alle stelle

Molte forme di malware richiedono una connessione costante a Internet e la utilizzano per scaricare infezioni secondarie.

Anche altre forme di malware, come le botnet e lo spyware, necessitano di una connessione costante a un “server di comando e controllo”. Se siete stati esposti a queste infezioni più sinistre, la vostra rete Internet sarà costantemente in azione grazie all’interscambio tra il vostro dispositivo e questo server.

Sebbene sia improbabile che l’uso eccessivo di Internet rappresenti un problema di per sé nell’era dei piani Wi-Fi ampiamente illimitati, è un sintomo utile per aiutare a diagnosticare eventuali problemi basati su malware.

Smartphone

Galaxy S21 FE supporta l’app Camera Assistant di Samsung

Tempo di lettura: < 1 minuto. Galaxy S21 FE supporta ora l’app Camera Assistant di Samsung, permettendo agli utenti di personalizzare vari aspetti dell’app fotocamera

Pubblicato

in data

Galaxy S21 FE
Tempo di lettura: < 1 minuto.

I dispositivi Samsung della serie Fan Edition (FE) offrono un’esperienza software simile ai modelli non-FE, includendo il supporto per funzionalità avanzate come Samsung DeX, ma, tuttavia, non tutti i modelli FE supportano tutte le app opzionali di Samsung: situazione cambiata invece per il Galaxy S21 FE, che ora supporta l’app Camera Assistant.

Funzionalità principali di Camera Assistant

L’app Camera Assistant consente di personalizzare vari aspetti dell’app fotocamera standard di Samsung. Le funzionalità principali includono:

  • Pulsante Zoom 2x dedicato: Aggiunge un pulsante specifico nel mirino della fotocamera.
  • Personalizzazione della morbidezza delle foto: Permette di regolare il livello di ammorbidimento delle immagini dopo lo scatto.
  • Timer per scatti multipli: Forza il timer della fotocamera a scattare più foto in sequenza.
  • Correzione della distorsione: Utile per le foto ultra-wide.
  • Disabilitazione della modalità video: Impedisce di girare video nella modalità Foto premendo a lungo il pulsante di scatto.
  • Chiusura automatica dell’app: Regola il tempo di inattività prima che l’app fotocamera si chiuda automaticamente.
  • Riproduzione audio durante la registrazione: Permette di ascoltare l’audio registrato tramite un dispositivo esterno come cuffie Bluetooth.

Come scaricare e accedere a Camera Assistant

È possibile scaricare Camera Assistant dal Galaxy Store. Una volta installata, tutte le funzionalità possono essere accessibili tramite il menu delle impostazioni della fotocamera.

Scarica Camera Assistant dal tuo telefono

Limitazioni e futuri aggiornamenti

Il Galaxy S21 FE, scoprilo su Amazon, non supporta tutte le funzionalità di Camera Assistant disponibili sui modelli non-FE e su altri telefoni Galaxy di punta. Ad esempio, non è possibile disabilitare la commutazione automatica delle lenti o la cattura automatica delle immagini HDR. Samsung potrebbe aggiungere queste funzionalità in futuri aggiornamenti dell’app Camera Assistant.

Prosegui la lettura

Smartphone

Oppo Find X7 Ultra: arriva modalità fotocamera 25MP salvaspazio

Tempo di lettura: 2 minuti. L’Oppo Find X7 Ultra riceve un aggiornamento che introduce modalità fotocamera da 25MP, migliorando la qualità delle immagini e l’efficienza dello spazio di archiviazione.

Pubblicato

in data

Oppo Find X7 Ultra
Tempo di lettura: 2 minuti.

Un nuovo aggiornamento è stato rilasciato per l’Oppo Find X7 Ultra, il dispositivo di punta dell’azienda cinese lanciato a gennaio di quest’anno. Con un focus particolare sulle capacità della fotocamera grazie alla calibrazione del colore Hasselblad, Oppo continua a migliorare l’esperienza utente con aggiornamenti regolari. Questo articolo esplora le novità dell’ultimo aggiornamento per l’Oppo Find X7 Ultra.

La nuova modalità fotocamera da 25MP arriva per il Find X7 Ultra

L’aggiornamento del software, identificato come PHY110_14.0.1.628(CN01), introduce diverse migliorie, come condiviso da Ice Universe. L’aggiornamento porta con sé la patch di sicurezza di maggio 2024 per migliorare la sicurezza del sistema. Inoltre, migliora la reattività e la fluidità del sistema. Tuttavia, la novità principale è l’introduzione della modalità fotocamera da 25MP.

Prima di questo aggiornamento, l’Oppo Find X7 Ultra poteva scattare foto in due modalità: 50MP e 12,5MP. La modalità 50MP utilizza l’intera risoluzione del sensore, catturando un alto livello di dettaglio ma occupando molto spazio di archiviazione. La modalità 12,5MP, invece, riduce la risoluzione in cambio di foto più veloci e di dimensioni ridotte.

OPPO Find X7 Ultra Satellite Edition
OPPO Find X7 Ultra Satellite Edition

Con l’ultimo aggiornamento, ora è disponibile una modalità fotocamera da 25MP, che rappresenta un compromesso tra le due opzioni precedenti. Questa modalità conserva molti dettagli senza occupare tanto spazio quanto una foto a risoluzione piena di 50MP. L’aggiornamento è attualmente in fase di rollout, e gli utenti del Find X7 Ultra possono godere di questa nuova modalità fotocamera insieme agli altri miglioramenti del sistema.

Oppo Find X7 Ultra
Oppo Find X7 Ultra

L’Oppo Find X7 Ultra continua a ricevere supporto e miglioramenti da parte dell’azienda, rafforzando il suo posizionamento come dispositivo di punta. Con l’introduzione della modalità fotocamera da 25MP, Oppo offre agli utenti una nuova opzione per bilanciare qualità dell’immagine e spazio di archiviazione. Gli utenti possono ora aggiornare il loro dispositivo e sfruttare queste nuove funzionalità.

Prosegui la lettura

Tech

One UI 7 (Android 15) migliora durata batteria su Galaxy

Tempo di lettura: 2 minuti. One UI 7 (Android 15) porta significativi miglioramenti nella durata della batteria per dispositivi Galaxy sia smartphone sia smartwatch

Pubblicato

in data

Tempo di lettura: 2 minuti.

Ogni nuova versione di Android porta miglioramenti in termini di efficienza, privacy e sicurezza e, con il lancio di Android 15 durante l’evento Google I/O 2024, è emerso che questa versione introduce significativi miglioramenti nella durata della batteria in modalità standby.

Miglioramenti nella durata della batteria fino a 3 ore

Android 15 logo
Android 15 logo

Secondo Dave Burke, VP of Engineering per la piattaforma Android, e Sameet Samat, Presidente dell’Ecosistema Android, Android 15 ha migliorato la velocità con cui un dispositivo passa alla modalità Doze del 50%. La modalità Doze, introdotta con Android 6.0, permette al dispositivo di eseguire diversi compiti in background quando è in standby per un lungo periodo. Grazie a questi miglioramenti, i dispositivi con Android 15 entreranno in modalità Doze molto più rapidamente rispetto a quelli con Android 14, risultando in un aumento della durata della batteria fino a 3 ore nei test di Google.

Implementazione su dispositivi Samsung

Questi miglioramenti verranno introdotti sui dispositivi Galaxy con l’aggiornamento One UI 7.0, basato su Android 15. Samsung ha già avviato lo sviluppo interno della versione beta di One UI 7.0 per il Galaxy S24, con l’apertura del programma Beta prevista per il Q3 del 2024 e il rilascio della versione stabile nel Q4 del 2024. Il Galaxy S24 sarà il primo dispositivo a ricevere One UI 7.0, scoprilo su Amazon.

Miglioramenti della batteria anche per Galaxy Watches

Samsung Galaxy Watch 7 Ultra
Samsung Galaxy Watch 7 Ultra

Oltre ai miglioramenti per smartphone e tablet, Google ha ottimizzato anche la durata della batteria per Wear OS 5, annunciato anch’esso durante l’evento Google I/O 2024. Secondo l’azienda, gli smartwatch con Wear OS 5 possono consumare fino al 20% in meno di energia durante gli allenamenti come le maratone. Questo è stato possibile riducendo il tempo necessario al processore principale dello smartwatch per tornare in modalità sleep dopo essere stato attivato, permettendo al co-processore, molto più efficiente dal punto di vista energetico, di prendere il controllo per diversi compiti in background. Questi miglioramenti saranno disponibili per i Galaxy Watches con l’aggiornamento One UI Watch 6.0 entro la fine dell’anno.

Prosegui la lettura

Facebook

CYBERSECURITY

D-Link EXO AX4800 D-Link EXO AX4800
Sicurezza Informatica1 giorno fa

Vulnerabilità RCE zero-day nei router D-Link EXO AX4800

Tempo di lettura: 2 minuti. Un gruppo di ricercatori di SSD Secure Disclosure ha scoperto una vulnerabilità critica nei router...

SEC logo SEC logo
Sicurezza Informatica1 giorno fa

SEC: “notificare la violazione dei dati entro 30 giorni”

Tempo di lettura: 2 minuti. La SEC richiede alle istituzioni finanziarie di notificare le violazioni dei dati agli individui interessati...

Sicurezza Informatica2 giorni fa

Microsoft Azure: autenticazione multi-fattore (MFA) obbligatoria da luglio 2024

Tempo di lettura: 2 minuti. Microsoft inizierà a imporre l'autenticazione multi-fattore (MFA) per gli utenti di Azure a partire da...

Sicurezza Informatica2 giorni fa

USA arrestati sospetti dietro schema riciclaggio da 73 milioni

Tempo di lettura: 2 minuti. Gli Stati Uniti arrestano due sospetti accusati di guidare uno schema di riciclaggio di $73...

quick assist quick assist
Sicurezza Informatica3 giorni fa

Quick Assist di Microsoft sfruttato per ingegneria sociale

Tempo di lettura: 2 minuti. Storm-1811 sfrutta Quick Assist di Microsoft in attacchi ransomware tramite tecniche di ingegneria sociale. Scopri...

breachforums offline breachforums offline
Sicurezza Informatica4 giorni fa

BreachForums è offline e sotto il controllo dell’FBI

Tempo di lettura: 2 minuti. Il noto portale di annunci legati al crimine informatico dove si vendono i dati trafugati...

Cisco Talos Cisco Talos
Sicurezza Informatica5 giorni fa

Talos e CISA collaborano contro minacce Cyber a ONG e attivisti

Tempo di lettura: 2 minuti. Talos e CISA collaborano per proteggere le organizzazioni della società civile da minacce cyber, promuovendo...

Unit 42 Unit 42
Sicurezza Informatica6 giorni fa

DNS Tunneling: per tracciare vittime di Phishing

Tempo di lettura: 2 minuti. Gli hacker utilizzano il tunneling DNS per scandagliare le reti e tracciare le vittime, sfruttando...

Synlab Italia rivendicazione di Black Basta Synlab Italia rivendicazione di Black Basta
Sicurezza Informatica6 giorni fa

Black Basta Ransomware è diventato un problema mondiale

Tempo di lettura: 2 minuti. Black Basta Ransomware ha colpito più di 500 entità in vari settori, sottolineando la crescente...

cy4gaTE cy4gaTE
Economia6 giorni fa

Cy4Gate: accordo da un milione con Innovery

Tempo di lettura: 2 minuti. Cy4Gate rafforza la sua presenza nel mercato con una nuova partnership strategica con Innovery e...

Truffe recenti

Pharmapiuit.com Pharmapiuit.com
Inchieste17 ore fa

Pharmapiuit.com : sito truffa online dal 2023

Tempo di lettura: 2 minuti. Pharmapiuit.com è l'ultimo sito truffa ancora online di una serie di portali che promettono forti...

Temunao.Top Temunao.Top
Inchieste22 ore fa

Temunao.Top: altro sito truffa che promette lavoro OnLine

Tempo di lettura: 2 minuti. Temunao.top è l'ennesimo sito web truffa che promette un premio finale a coloro che effettuano...

Inchieste2 giorni fa

Attenti a Mazarsiu.com : offerta lavoro truffa da piattaforma Adecco

Tempo di lettura: 2 minuti. Dalla piattaforma Adecco ad un sito che offre lavoro attraverso le Google Ads: è la...

Sicurezza Informatica2 settimane fa

BogusBazaar falsi e-commerce usati per una truffa da 50 milioni

Tempo di lettura: 2 minuti. Oltre 850,000 persone sono state ingannate da una rete di 75,000 falsi negozi online, con...

Sicurezza Informatica2 settimane fa

Truffatori austriaci scappano dagli investitori, ma non dalla legge

Tempo di lettura: 2 minuti. Le forze dell'ordine hanno smascherato e arrestato un gruppo di truffatori austriaci dietro una frode...

Shein Shein
Truffe online1 mese fa

Truffa dei buoni SHEIN da 300 euro, scopri come proteggerti

Tempo di lettura: < 1 minuto. La truffa dei buoni SHEIN da 300 euro sta facendo nuovamente vittime in Italia,...

OSINT2 mesi fa

USA interviene per recuperare 2,3 Milioni dai “Pig Butchers” su Binance

Tempo di lettura: 2 minuti. Il Dipartimento di Giustizia degli USA interviene per recuperare 2,3 milioni di dollari in criptovalute...

dimarcoutletfirenze sito truffa dimarcoutletfirenze sito truffa
Inchieste3 mesi fa

Truffa dimarcoutletfirenze.com: merce contraffatta e diversi dalle prenotazioni

Tempo di lettura: 2 minuti. La segnalazione alla redazione di dimarcoutletfirenze.com si è rivelata puntuale perchè dalle analisi svolte è...

sec etf bitcoin sec etf bitcoin
Economia4 mesi fa

No, la SEC non ha approvato ETF del Bitcoin. Ecco perchè

Tempo di lettura: 3 minuti. Il mondo delle criptovalute ha recentemente assistito a un evento senza precedenti: l’account Twitter ufficiale...

Sicurezza Informatica5 mesi fa

Europol mostra gli schemi di fronde online nel suo rapporto

Tempo di lettura: 2 minuti. Europol’s spotlight report on online fraud evidenzia che i sistemi di frode online rappresentano una grave...

Tech

Galaxy S21 FE Galaxy S21 FE
Smartphone7 minuti fa

Galaxy S21 FE supporta l’app Camera Assistant di Samsung

Tempo di lettura: < 1 minuto. Galaxy S21 FE supporta ora l'app Camera Assistant di Samsung, permettendo agli utenti di...

Oppo Find X7 Ultra Oppo Find X7 Ultra
Smartphone14 minuti fa

Oppo Find X7 Ultra: arriva modalità fotocamera 25MP salvaspazio

Tempo di lettura: 2 minuti. L'Oppo Find X7 Ultra riceve un aggiornamento che introduce modalità fotocamera da 25MP, migliorando la...

Tech24 minuti fa

One UI 7 (Android 15) migliora durata batteria su Galaxy

Tempo di lettura: 2 minuti. One UI 7 (Android 15) porta significativi miglioramenti nella durata della batteria per dispositivi Galaxy...

Tech30 minuti fa

Riparabilità iPad Pro da 13 pollici è facile, la Pencil no

Tempo di lettura: 2 minuti. Il nuovo OLED iPad Pro da 13 pollici offre miglioramenti nella riparabilità, con una batteria...

render razr 50 ultra render razr 50 ultra
Smartphone18 ore fa

Rivelati i render dei Motorola Razr 50 e Razr 50 Ultra

Tempo di lettura: 2 minuti. Scopri le specifiche e i render dei nuovi Motorola Razr 50 e Razr 50 Ultra,...

Samsung Galaxy A15 5G Samsung Galaxy A15 5G
Tech18 ore fa

Galaxy A15 5G riceve l’aggiornamento One UI 6.1

Tempo di lettura: 2 minuti. Galaxy A15 5G riceve l'aggiornamento One UI 6.1 negli Stati Uniti, introducendo nuove funzionalità e...

Google Maps Google Maps
Tech19 ore fa

Navigazione avanzata con Google Maps: contenuti AR geospaziali

Tempo di lettura: 2 minuti. Google introduce contenuti AR geospaziali Maps, trasformando l'esperienza di navigazione con sovrapposizioni interattive e immersive.

Android 15 logo Android 15 logo
Intelligenza Artificiale22 ore fa

Android 15 integra Gemini AI: nuove funzionalità e miglioramenti

Tempo di lettura: 2 minuti. Google integra Gemini AI in Android 15, con nuove funzionalità di ricerca, assistente contestuale e...

Gemini AI Gemini AI
Intelligenza Artificiale23 ore fa

Perchè Google ha chiamato la sua AI “Gemini”?

Tempo di lettura: 2 minuti. Google spiega l'origine del nome "Gemini" per le sue funzionalità AI, ispirato alla mitologia greca,...

Chatgpt tabelle e grafici Chatgpt tabelle e grafici
Intelligenza Artificiale23 ore fa

ChatGPT piena interazione con Google Drive e OneDrive

Tempo di lettura: < 1 minuto. ChatGPT ora consente agli utenti di caricare file direttamente da Google Drive e OneDrive,...

Tendenza