Connect with us

Intelligenza Artificiale

Google I/O 2024: tutto quello che c’è da sapere

Tempo di lettura: 3 minuti. Scopri le ultime innovazioni di Google I/O 2024, tra IA Gemini, Google Lens con video e l’assistente Astra.

Pubblicato

in data

Google I/O 2024 svela Android 15 e novità AI: guardalo qui LIVE
Tempo di lettura: 3 minuti.

Google I/O 2024 si è concluso lasciando il pubblico entusiasta per l’annuncio di numerose innovazioni legate all’intelligenza artificiale, in particolare ai modelli Gemini di Google. L’evento ha messo in evidenza l’integrazione di queste tecnologie nelle applicazioni come Workspace e Chrome, promettendo un impatto significativo sull’uso quotidiano del software e dei servizi Google.

Nuove frontiere per Google Lens e Gemini

L’introduzione della possibilità di cercare informazioni tramite video rappresenta un passo avanti significativo per Google Lens. Gli utenti possono ora registrare un video, fare una domanda durante la registrazione e ottenere risposte pertinenti direttamente dall’intelligenza artificiale di Google. Questa funzionalità estende notevolmente le potenzialità di ricerca visiva, offrendo un’interazione più dinamica e intuitiva.

Un’altra novità è “Ask Photos”, che permette a Gemini di analizzare le librerie fotografiche degli utenti su Google Photos per rispondere a domande specifiche, andando oltre la semplice identificazione di immagini di animali domestici o paesaggi. Ad esempio, durante la dimostrazione, il CEO Sundar Pichai ha chiesto a Gemini di rivelare il numero della sua targa, ottenendo non solo la risposta corretta ma anche la relativa immagine per verifica.

Aggiornamenti significativi nei modelli AI

Google ha presentato il nuovo modello AI Gemini 1.5 Flash, ottimizzato per compiti specifici che richiedono bassa latenza e alta frequenza. Questo modello promette risposte più rapide e precise, migliorando significativamente l’efficienza nelle attività quotidiane degli utenti. Inoltre, sono state apportate modifiche al Gemini 1.5 Pro, raddoppiando la sua capacità di contesto e migliorando le funzioni di traduzione, ragionamento e codifica.

Progetto Astra e l’assistente multimodale

Il Progetto Astra di Google mira a creare un assistente virtuale multimodale che possa comprendere e interagire con l’ambiente circostante tramite la fotocamera del dispositivo. Questo assistente è stato progettato per ricordare la posizione degli oggetti e assistere l’utente in modi innovativi, sostenendo alcune delle dimostrazioni più impressionanti dell’evento.

Google rinnova la ricerca con l’opzione ‘web’ e pulsante anti-AI

Google ha introdotto una nuova funzionalità di ricerca ‘web’, che promette di trasformare l’esperienza degli utenti nel navigare i risultati di ricerca, eliminando molti contenuti non essenziali che normalmente appesantiscono la pagina dei risultati.

Nuova modalità ‘web’ per una ricerca più pulita

L’aggiornamento più recente di Google introduce un’impostazione opzionale che permette agli utenti di filtrare quasi tutti i blocchi di contenuto aggiuntivi presenti nella pagina dei risultati di ricerca, lasciando solo link e testo. Questa modalità esclude anche i nuovi riquadri di sintesi AI della società, offrendo una visuale più tradizionale e meno ingombrante.

Ad esempio, la ricerca di “migliori cabinati arcade per casa”, una delle query principali di Retro Dodo, non è più sepolta sotto post sponsorizzati e liste dei migliori prodotti redatte dai grandi siti di media; ora appare nella prima pagina dei risultati. Anche le ricerche di prodotti come i purificatori d’aria economici hanno visto una migliore posizionamento, liberandosi di un elevato numero di risultati di Google Shopping che normalmente monopolizzano la visuale.

L’opt-out dall’AI e il ritorno ai “10 link blu”

Nonostante l’utilità dei moduli AI di Google in alcune circostanze, la nuova funzione di filtro ‘web’ rappresenta una sorta di pulsante di opt-out per coloro che preferiscono una ricerca internet più diretta e meno automatizzata. Questa funzione riduce la prevalenza di pannelli di conoscenza e snippet in primo piano, preservando lo spirito originale dei “10 link blu” di Google, nonostante gli sforzi dell’azienda di superarli con le sue iniziative in AI.

Mentre la nuova funzione ‘web’ di Google non risolve tutti i problemi legati al motore di ricerca dell’azienda, offre agli utenti una scelta più grande su come vogliono che le informazioni vengano presentate, segnando un passo importante verso una maggiore personalizzazione dell’esperienza di ricerca online. Google I/O 2024 ha evidenziato l’importanza crescente dell’intelligenza artificiale nelle tecnologie quotidiane, con Google che continua a spingere i confini di ciò che è possibile fare con l’AI, rendendo la tecnologia sempre più integrata e utile nella vita di tutti i giorni.

Intelligenza Artificiale

OpenAI rimuove la voce di ChatGPT simile a Scarlett Johansson

Tempo di lettura: < 1 minuto. OpenAI rimuove la voce di ChatGPT simile a Scarlett Johansson dopo le critiche degli utenti.

Pubblicato

in data

Tempo di lettura: < 1 minuto.

OpenAI ha deciso di rimuovere una delle voci utilizzate da ChatGPT, dopo che gli utenti hanno notato una somiglianza con la voce dell’attrice Scarlett Johansson. La voce, denominata Sky, è stata sospesa a seguito delle critiche ricevute durante la presentazione del nuovo modello GPT-4o.

Motivi della rimozione

La voce di Sky appartiene a un’attrice professionista che utilizza la propria voce naturale. Tuttavia, per evitare confusioni e rispettare la privacy dei talenti vocali, OpenAI ha deciso di sospendere l’uso di questa voce. La decisione è stata influenzata anche dalle reazioni degli utenti, che hanno trovato la voce troppo seducente e simile a quella del film “Her” del 2013, in cui Johansson dava la voce a un assistente virtuale.

Reazioni e critiche

Il video della dimostrazione di OpenAI è diventato virale sui social media, con utenti che hanno trovato la voce di Sky troppo flirtante e paragonabile a una fantasia maschile. Durante la dimostrazione, la voce di Sky ha risposto in modo giocoso e seducente, suscitando reazioni contrastanti. Nonostante OpenAI non abbia mai confrontato direttamente la voce di Sky con quella di Johansson, il CEO di OpenAI, Sam Altman, ha twittato la parola “Her” dopo l’evento, alimentando ulteriormente le speculazioni su ChatGPT.

Futuri sviluppi

In futuro, OpenAI prevede di introdurre ulteriori voci in ChatGPT per meglio adattarsi ai diversi interessi e preferenze degli utenti. L’obiettivo è creare voci che siano approcciabili, ispirino fiducia e siano carismatiche.

Prosegui la lettura

Intelligenza Artificiale

La ricerca AI di Google da fastidio? Disabilitare subito

Tempo di lettura: 2 minuti. Scopri come disabilitare la funzione AI Overviews di Google, che ha causato frustrazione tra gli utenti. Segui i passaggi per una ricerca senza sintesi automatiche.

Pubblicato

in data

Google AI Overviews
Tempo di lettura: 2 minuti.

La funzione AI Overviews, o Search Generative Experience, introdotta da Google per riassumere i contenuti web utilizzando modelli di linguaggio di grandi dimensioni (LLM), ha causato diverse reazioni negative tra gli utenti che non gradiscono la ricerca e vogliono disabilitare la funzione. Nonostante le intenzioni di Google di migliorare l’esperienza di ricerca, molti utenti lamentano informazioni spesso errate e un’esperienza di utilizzo peggiorata.

Problemi riscontrati con AI Overviews

Google ha iniziato a implementare AI Overviews in modo più ampio negli Stati Uniti, con piani di estensione ad altri paesi. Tuttavia, molti utenti hanno segnalato problemi di qualità, come ritardi nella generazione delle risposte e informazioni sbagliate. Un esempio eclatante è stato quando l’AI ha consigliato di bere due litri di urina per passare velocemente i calcoli renali, causando indignazione e preoccupazione.

Gli utenti hanno espresso la loro frustrazione sui forum di supporto di Google, cercando modi per disabilitare questa funzione, lamentando che i risultati spesso non corrispondono alle loro ricerche e occupano troppo spazio, rendendo difficile trovare le informazioni desiderate.

Come disabilitare Google AI Overviews

Al momento, non è possibile disabilitare direttamente AI Overviews dalle impostazioni di Google. Tuttavia, esiste una soluzione alternativa utilizzando la nuova modalità di ricerca “Web” di Google. Ecco come fare:

  1. Aprire Google Chrome e cliccare sui tre puntini in alto a destra per accedere alle Impostazioni.
  2. Scorrere fino alla sezione Motore di ricerca e cliccare su Gestisci motori di ricerca e ricerca su sito.
  3. Cliccare su Aggiungi accanto a Ricerca su sito.
  4. Nel dialogo Aggiungi motore di ricerca, inserire un nome per il motore di ricerca (ad esempio, “Google Web”). Per un collegamento rapido, inserire una parola chiave (ad esempio, “Web”).
  5. Cambiare l’URL in {google:baseURL}/search?udm=14&q=%s.
  6. Cliccare su Aggiungi.
  7. Cliccare sui tre puntini accanto al nuovo motore di ricerca creato e selezionare Imposta come predefinito.
  8. Chiudere la pagina delle Impostazioni.

Ora, quando si effettua una ricerca dalla barra degli indirizzi in Google Chrome, verrà utilizzata la nuova funzione di ricerca Web di Google senza AI Overviews. Per tornare alla ricerca Google precedente, basta reimpostare Google come motore di ricerca predefinito.

Utilizzo di estensioni per Chrome

Un’altra opzione è installare l’estensione di Google Chrome chiamata “Hide AI Overviews” dal Chrome Web Store, che consente di nascondere le anteprime generative di ricerca senza dover modificare manualmente le impostazioni del browser.

Conclusioni

La funzione AI Overviews di Google ha suscitato critiche per la sua qualità e precisione. Sebbene non sia possibile disabilitarla direttamente, è possibile utilizzare la nuova modalità di ricerca Web o estensioni del browser per evitare le sintesi automatiche. Questo consente agli utenti di mantenere un’esperienza di ricerca più tradizionale e affidabile.

Prosegui la lettura

Intelligenza Artificiale

Perché l’analisi del sentiment necessita di rilevare il sarcasmo?

Tempo di lettura: 2 minuti. Scopri come un nuovo algoritmo multimodale sviluppato dall’Università di Groningen migliora il rilevamento del sarcasmo, integrando analisi del testo, riconoscimento delle emozioni e emoticon.

Pubblicato

in data

Tempo di lettura: 2 minuti.

Oscar Wilde una volta disse che il sarcasmo è la forma più bassa di spirito, ma la più alta forma di intelligenza; nessun algoritmo però vi è arrivato a riconoscerlo. Questa affermazione riflette la complessità nell’uso e nella comprensione del sarcasmo, noto per essere difficile da trasmettere correttamente anche di persona, e ancor più tramite testo. Le sottili variazioni di tono che indicano il sarcasmo possono facilmente confondere sia gli esseri umani che gli algoritmi informatici, limitando l’efficacia degli assistenti virtuali e degli strumenti di analisi dei contenuti.

Nuovo approccio multimodale per il rilevamento del sarcasmo

Xiyuan Gao, Shekhar Nayak e Matt Coler del Laboratorio di Tecnologia del Parlato presso l’Università di Groningen, Campus Fryslân, hanno sviluppato un algoritmo multimodale per migliorare il rilevamento del sarcasmo, analizzando vari aspetti delle registrazioni audio per aumentare la precisione. Gao ha presentato il loro lavoro il 16 maggio 2024, come parte di una riunione congiunta della Società Acustica d’America e dell’Associazione Acustica Canadese.

Caratteristiche dell’algoritmo

L’algoritmo si basa su due approcci complementari: l’analisi del sentimento utilizzando il testo e il riconoscimento delle emozioni tramite l’audio. Questo metodo integrato permette di ottenere una visione più completa del sarcasmo espresso nel parlato umano.

  1. Parametri acustici: Il team ha estratto parametri come tono, velocità del parlato ed energia dal discorso.
  2. Trascrizione del parlato: Utilizzando il riconoscimento automatico del parlato, il discorso è stato trascritto in testo per l’analisi del sentimento.
  3. Integrazione degli emoticon: Ad ogni segmento del discorso sono stati assegnati emoticon che riflettono il contenuto emotivo.

Combinando questi segnali multimodali in un algoritmo di machine learning, l’approccio sfrutta i punti di forza delle informazioni uditive e testuali insieme agli emoticon per un’analisi completa.Fonte: Acoustics.org

Potenziali miglioramenti e applicazioni future

Il team è ottimista riguardo alle prestazioni dell’algoritmo, ma sta già cercando modi per migliorarlo ulteriormente. Gao ha sottolineato l’importanza di integrare meglio le espressioni e i gesti che evidenziano gli elementi sarcastici nel parlato e l’obiettivo di includere più lingue e adottare tecniche emergenti di riconoscimento del sarcasmo.

Questo approccio può essere utilizzato non solo per identificare il sarcasmo, ma anche in molti altri campi:

  • Analisi del sentiment: Tradizionalmente focalizzata sul testo, può beneficiare del riconoscimento del sarcasmo per applicazioni come la rilevazione di discorsi di odio online e l’estrazione delle opinioni dei clienti.
  • Riconoscimento delle emozioni: Basato sul parlato, può essere applicato all’assistenza sanitaria assistita dall’intelligenza artificiale.

Prosegui la lettura

Facebook

CYBERSECURITY

QNAP QTS QNAP QTS
Sicurezza Informatica10 ore fa

QNAP QTS: Vulnerabilità di Sicurezza CVE-2024-27130

Tempo di lettura: 2 minuti. Scoperte vulnerabilità nel sistema operativo QNAP QTS, inclusa CVE-2024-27130 che permette l'esecuzione di codice remoto.

Sicurezza Informatica15 ore fa

GitCaught: minacce utilizzano repository GitHub per attacchi malevoli

Tempo di lettura: 2 minuti. GitCaught utilizza GitHub per distribuire malware, evidenziando l'abuso di servizi fidati per cyberattacchi

D-Link EXO AX4800 D-Link EXO AX4800
Sicurezza Informatica3 giorni fa

Vulnerabilità RCE zero-day nei router D-Link EXO AX4800

Tempo di lettura: 2 minuti. Un gruppo di ricercatori di SSD Secure Disclosure ha scoperto una vulnerabilità critica nei router...

SEC logo SEC logo
Sicurezza Informatica3 giorni fa

SEC: “notificare la violazione dei dati entro 30 giorni”

Tempo di lettura: 2 minuti. La SEC richiede alle istituzioni finanziarie di notificare le violazioni dei dati agli individui interessati...

Sicurezza Informatica3 giorni fa

Microsoft Azure: autenticazione multi-fattore (MFA) obbligatoria da luglio 2024

Tempo di lettura: 2 minuti. Microsoft inizierà a imporre l'autenticazione multi-fattore (MFA) per gli utenti di Azure a partire da...

Sicurezza Informatica3 giorni fa

USA arrestati sospetti dietro schema riciclaggio da 73 milioni

Tempo di lettura: 2 minuti. Gli Stati Uniti arrestano due sospetti accusati di guidare uno schema di riciclaggio di $73...

quick assist quick assist
Sicurezza Informatica5 giorni fa

Quick Assist di Microsoft sfruttato per ingegneria sociale

Tempo di lettura: 2 minuti. Storm-1811 sfrutta Quick Assist di Microsoft in attacchi ransomware tramite tecniche di ingegneria sociale. Scopri...

breachforums offline breachforums offline
Sicurezza Informatica6 giorni fa

BreachForums è offline e sotto il controllo dell’FBI

Tempo di lettura: 2 minuti. Il noto portale di annunci legati al crimine informatico dove si vendono i dati trafugati...

Cisco Talos Cisco Talos
Sicurezza Informatica7 giorni fa

Talos e CISA collaborano contro minacce Cyber a ONG e attivisti

Tempo di lettura: 2 minuti. Talos e CISA collaborano per proteggere le organizzazioni della società civile da minacce cyber, promuovendo...

Unit 42 Unit 42
Sicurezza Informatica1 settimana fa

DNS Tunneling: per tracciare vittime di Phishing

Tempo di lettura: 2 minuti. Gli hacker utilizzano il tunneling DNS per scandagliare le reti e tracciare le vittime, sfruttando...

Truffe recenti

Pharmapiuit.com Pharmapiuit.com
Inchieste2 giorni fa

Pharmapiuit.com : sito truffa online dal 2023

Tempo di lettura: 2 minuti. Pharmapiuit.com è l'ultimo sito truffa ancora online di una serie di portali che promettono forti...

Temunao.Top Temunao.Top
Inchieste3 giorni fa

Temunao.Top: altro sito truffa che promette lavoro OnLine

Tempo di lettura: 2 minuti. Temunao.top è l'ennesimo sito web truffa che promette un premio finale a coloro che effettuano...

Inchieste4 giorni fa

Attenti a Mazarsiu.com : offerta lavoro truffa da piattaforma Adecco

Tempo di lettura: 2 minuti. Dalla piattaforma Adecco ad un sito che offre lavoro attraverso le Google Ads: è la...

Sicurezza Informatica2 settimane fa

BogusBazaar falsi e-commerce usati per una truffa da 50 milioni

Tempo di lettura: 2 minuti. Oltre 850,000 persone sono state ingannate da una rete di 75,000 falsi negozi online, con...

Sicurezza Informatica2 settimane fa

Truffatori austriaci scappano dagli investitori, ma non dalla legge

Tempo di lettura: 2 minuti. Le forze dell'ordine hanno smascherato e arrestato un gruppo di truffatori austriaci dietro una frode...

Shein Shein
Truffe online1 mese fa

Truffa dei buoni SHEIN da 300 euro, scopri come proteggerti

Tempo di lettura: < 1 minuto. La truffa dei buoni SHEIN da 300 euro sta facendo nuovamente vittime in Italia,...

OSINT2 mesi fa

USA interviene per recuperare 2,3 Milioni dai “Pig Butchers” su Binance

Tempo di lettura: 2 minuti. Il Dipartimento di Giustizia degli USA interviene per recuperare 2,3 milioni di dollari in criptovalute...

dimarcoutletfirenze sito truffa dimarcoutletfirenze sito truffa
Inchieste3 mesi fa

Truffa dimarcoutletfirenze.com: merce contraffatta e diversi dalle prenotazioni

Tempo di lettura: 2 minuti. La segnalazione alla redazione di dimarcoutletfirenze.com si è rivelata puntuale perchè dalle analisi svolte è...

sec etf bitcoin sec etf bitcoin
Economia4 mesi fa

No, la SEC non ha approvato ETF del Bitcoin. Ecco perchè

Tempo di lettura: 3 minuti. Il mondo delle criptovalute ha recentemente assistito a un evento senza precedenti: l’account Twitter ufficiale...

Sicurezza Informatica5 mesi fa

Europol mostra gli schemi di fronde online nel suo rapporto

Tempo di lettura: 2 minuti. Europol’s spotlight report on online fraud evidenzia che i sistemi di frode online rappresentano una grave...

Tech

Tech6 ore fa

Microsoft mantiene Windows 11 nonostante il 12

Tempo di lettura: 2 minuti. Microsoft mantiene il marchio Windows 11, introducendo cambiamenti significativi senza passare a Windows 12, per...

Microsoft Surface Laptop 6 Microsoft Surface Laptop 6
Tech6 ore fa

Laptop Snapdragon X Elite disponibili da giugno: ecco i prezzi

Tempo di lettura: < 1 minuto. Laptop con Snapdragon X Elite disponibili da giugno. Scopri i modelli, i prezzi dei...

Galaxy Book 4 Edge Galaxy Book 4 Edge
Tech6 ore fa

Samsung lancia Galaxy Book 4 Edge con Snapdragon X Elite

Tempo di lettura: 3 minuti. Samsung lancia i Galaxy Book4 Edge con Snapdragon X Elite, con display AMOLED 3K a...

IceWM 3.5 IceWM 3.5
Tech10 ore fa

IceWM 3.5: Rilasciato il gestore di finestre leggero con nuove funzionalità

Tempo di lettura: < 1 minuto. IceWM 3.5 introduce nuove funzionalità e miglioramenti, inclusi il supporto per Freetype, nuovi temi...

Intelligenza Artificiale11 ore fa

OpenAI rimuove la voce di ChatGPT simile a Scarlett Johansson

Tempo di lettura: < 1 minuto. OpenAI rimuove la voce di ChatGPT simile a Scarlett Johansson dopo le critiche degli...

Samsung Galaxy A33 Samsung Galaxy A33
Smartphone11 ore fa

Samsung Galaxy A33 riceve l’aggiornamento One UI 6.1 in Europa

Tempo di lettura: < 1 minuto. L'aggiornamento One UI 6.1 per il Samsung Galaxy A33 è ora disponibile in Europa,...

VIVO Y200I VIVO Y200I
Smartphone11 ore fa

Vivo Y200T e Y200 GT: due smartphone con specifiche avanzate

Tempo di lettura: 3 minuti. Vivo annuncia i nuovi smartphone Y200T e Y200 GT, dotati di display AMOLED, chipset avanzati...

MX Linux MX Linux
Smartphone15 ore fa

MX Linux 23.3 “Libretto” rilasciato con Linux Kernel 6.8

Tempo di lettura: < 1 minuto. MX Linux 23.3 “Libretto” rilasciato con Linux Kernel 6.8 e componenti aggiornati, migliorando prestazioni...

Smartphone15 ore fa

iPhone SE 4: Face ID e prezzo inferiore ai $500

Tempo di lettura: 2 minuti. L'iPhone SE 4 di Apple, previsto per il 2025, includerà Face ID e un prezzo...

Hdm Nokia Lumia Hdm Nokia Lumia
Smartphone15 ore fa

HMD Global potrebbe lanciare una nuova versione del Nokia Lumia

Tempo di lettura: < 1 minuto. HMD Global sta per lanciare una nuova versione del Nokia Lumia con design classico...

Tendenza