Connect with us

Tech

Le tecnologie vincenti nel post-pandemia

Tempo di lettura: 5 minuti. Forbes analizza quali saranno le tecnologie che potranno trainare la ripresa nel post-pandemia, un esercizio basato anche sui dati provenienti dal mercato.

Pubblicato

in data

Tempo di lettura: 5 minuti.

Forbes analizza quali saranno le tecnologie che potranno trainare la ripresa nel post-pandemia, un esercizio basato anche sui dati provenienti dal mercato.

L’analisi fatta da Forbes si basa molto sull’economia USA che rappresenta un mercato fondamentale ma non l’unico ad indirizzare le tendenze mondiali. In quel caso, nonostante le varianti del coronavirus e i problemi della catena di approvvigionamento delle merci, l’economia sembra aver imboccato la via della crescita e molti operatori finanziari scommettono su questa ripresa.
Questi risultati ricalcano quelli di altre fonti, tra cui il Brookings Institute. Il noto think tank prevede infatti che i numeri del PIL USA supereranno il 2,5% a metà del 2022. L’impulso all’economia è influenzato da diverse cause e l’impulso post-Covid, a detta di Forbes, arriva principalmente dalle tecnologie. Questo elemento non è una sorpresa, dato che in generale le tecnologie hanno continuamente portato il mondo verso nuovi modi di lavorare, socializzare, viaggiare, imparare e prosperare.

Quali tecnologie traineranno la ripresa economica?

WiFi, realtà aumentata e virtuale, e i droni sono sul podio come si evince dall’analisi di Forbes.

WiFi

All’inizio del 2021, Wi-Fi Alliance ha pubblicato il suo studio sull’impatto previsto del WiFi nei prossimi anni. Il progetto ha rivelato che il valore globale del WiFi avrebbe superato i 4,9 trilioni di dollari entro il 2025. Di questi quasi 5 trilioni di dollari, gli Stati Uniti contribuirebbero con 1,58 trilioni di dollari, un aumento di oltre 500 miliardi di dollari rispetto alle cifre del 2021.

E facile capire perché il WiFi può essere una tecnologia motore dell’economia. La maggior parte delle famiglie e delle imprese fa molto affidamento totale su essa. Dall’utilizzo di dispositivi smartphone e indossabili, piattaforme di streaming, per non parlare del settore IoT (internet of things) dove le connessioni WiFi abbracciano elettrodomestici, sistemi di sicurezza, assistenti vocali e sistemi di climatizzazione ambientale. Grande impulso al suo utilizzo è stato dato anche da coloro che lavorano da casa ed utilizzano il WiFi per collegarsi a sistemi basati su cloud e server aziendali, insomma la nuova quotidianità che ormai è diventata parte integrante anche della società italiana e bisogna far tesoro di quanto appreso in questi mesi.

Questo scenario mette i tradizionali Communication Service Provider (CSP) in posizioni potenzialmente redditizie se sono disposti a pensare anche a nuove soluzioni e proposte, come per esempio spostare l’erogazione di servizi nel Cloud, migliorando ed accelerando anche le proposte di nuovi servizi per gli utenti.

I miglioramenti WiFi offerti dai CSP o da altre fonti possono anche contribuire a ottenere una distribuzione più equa delle informazioni, partendo dall’accesso alle informazioni stesse. Il WiFi potrebbe facilitare l’ottenimento di posti di lavoro a distanza per le persone che non si trovano vicino ai centri urbani ed al tempo stesso essere il mezzo di inclusione delle tante persone, tra cui bambini, che al momento restano fuori dei processi formativi e poi lavorativi.

Dispositivi di Realtà Aumentata (AR) e Realtà Virtuale (VR)

Quando la pandemia è iniziata con la prima ondata e le prime restrizioni, tutte le aziende si sono affrettate a trovare nuovi modi per mantenere i loro dipendenti al lavoro e per continuare a portare offerte e prodotti ai clienti. Molti hanno trovato un valido supporto nelle soluzioni e tecnologie di realtà aumentata (AR) e realtà virtuale (VR).

Diverse aziende sono riuscite, durante il periodo pandemico, nell’intento di continuare ed incrementare il volume di affari usando la realtà aumentata per tutto, dalla produzione al marketing. Per esempio alcuni marchi di cosmetici hanno incoraggiato gli acquirenti a provare i prodotti attraverso App e siti AR.

Altro esempio viene dai tecnici di Mercedes-Benz USA che si sono affidati all’AR di HoloLens di Microsoft per aiutarli a capire come costruire veicoli di fascia alta e risolvere i problemi lungo la strada virtuale.

Quanto crescerà la realtà aumentata? Le cifre suggeriscono che potrebbe raggiungere i 140 miliardi di dollari entro la metà di questo decennio. Tuttavia, la realtà aumentata e sua sorella la realtà virtuale (VR), sono in continua evoluzione, basti pensare al boost che verrà dato a questa tecnologia dall’annunciato metaverso di Meta (ex Facebook) e non solo da Meta. Di conseguenza la realtà aumentata potrebbe diventare più popolare e pervasiva in pochi anni di quanto si potesse prevedere. A conferma di ciò la crescita avuta fino ad ora a causa del Covid è stata enorme. Il mercato globale dei dispositivi, dei software e dei servizi in questo settore nel 2020 valeva 12 miliardi di dollari con una crescita del 50% rispetto al 2019.

La realtà virtuale (VR) dal punto di vista del numero di utilizzatori è momentaneamente indietro rispetto alla realtà aumentata (AR). Gli acquisti di dispositivi per sistemi VR e AR sono aumentati del 50% tra il 2019 e il 2021. Come accaduto con i dispositivi AR, alcune aziende utilizzano modelli VR anche per migliorare le attività di formazione a distanza. Di conseguenza, la realtà virtuale sta superando la sua etichetta iniziale di supporto per video giocatori e sta diventando uno strumento importante nella dotazione aziendale.

Droni

Ne hanno fatta di strada i droni…cioè di miglia in volo. Un tempo erano visti come semplici giocattoli e curiosità, mentre ora droni di ogni dimensione e dotazione hanno avuto un enorme impatto nel mondo lavorativo ed aziendale. Secondo Forbes entro il 2027, le tecnologie globali legate ai droni dovrebbero valere più di 40 miliardi di dollari, cifre importanti.

Analogamente a WiFi, AR e VR, i droni sono diventati essenziali per le imprese e i governi durante i giorni più cupi del Covid, almeno nei paesi occidentali dove l’epidemia ha dei margini di controllabilità. Per esempio, sono stati usati per rilasciare rifornimenti medici, cibo e acqua alle persone nelle regioni poco raggiungibili via terra.

I settori di impiego sono moltissimi ed è una tecnologia con ampio margine di miglioramento tecnico e diffusione. Dalle forze dell’ordine alle ispezioni tecniche ingegneristiche, alla mappatura e alle missioni di ricerca e salvataggio, i droni hanno la capacità di andare in molti luoghi a cui è difficile (o impossibile) accedere per gli esseri umani o mezzi terrestri. Basti pensare al piccolo elicottero Ingenuity in missione su Marte mentre affianca il rover Perseverance nelle sue esplorazioni. Anche il quel caso il piccolo dispositivo volante potrà andare dove via terra (suolo marziano) non è possibile arrivare.

Molti saranno gli sviluppi e le applicazioni per i droni che al momento non sono ancora sfruttate dal mercato. Nei prossimi mesi ne vedremo alcune particolarmente interessanti ed in diversi settori come:

  • Fotografia aerea;
  • Operazioni di ricerca e salvataggio;
  • Agricoltura, in diversi ambiti per esempio il drone può aiutare gli agricoltori analizzando le colture e le piante che non hanno prodotto secondo le aspettative. Possono studiare le terre agricole di grandi dimensioni insieme ad un adeguato monitoraggio dei sistemi di irrigazione. I droni possono anche aiutare nella posa dei fertilizzanti, pesticidi ed acqua;
  • Spedizioni e consegne, anche in campo medico;
  • Applicazioni ingegneristiche;
  • Sicurezza e sorveglianza;
  • Ricerca e scienze naturali;
  • Accesso ad internet wireless, portando la connessione in zone remote anche per tempi limitati ma utili a svolgere attività.

Un focus sul mercato italiano ci dice che abbiamo raggiunto i 60.000 operatori del settore come comunicato dell ENAC ed analizzato anche da Adnkronos.

Queste sono le tre tecnologie trainanti, non sono ovviamente le uniche. Saranno mesi e anni interessanti di sviluppi tech che al momento sono solo sperimentali ma che diventeranno tangibili e reali molto prima di quello che si possa immaginare.

Tech

Infinix rivela un innovativo sistema di raffreddamento

Tempo di lettura: < 1 minuto. Infinix svela un nuovo telefono da gaming con il sistema di raffreddamento CoolMax e il processore MediaTek Dimensity 9300

Pubblicato

in data

Infinix raffreddamento
Tempo di lettura: < 1 minuto.

Durante il Mobile World Congress (MWC) 2024, Infinix ha presentato una tecnologia di gioco all’avanguardia che combina il processore MediaTek Dimensity 9300 con il suo sistema di raffreddamento CoolMax, integrando anche l’ottimizzazione AI per una gestione della temperatura ancora più efficiente. Questo sistema di raffreddamento, noto come CoolMax, si avvale del raffreddamento termoelettrico e dell’effetto Peltier, rappresentando una novità assoluta nel settore.

Infinix, azienda cinese nota per i suoi smartphone di fascia media, sta ora puntando al mercato dei telefoni da gioco, cercando di competere con marchi consolidati come Nubia Red Magic e Asus ROG. Il nuovo smartphone da gaming di Infinix si distingue per l’uso del processore MediaTek Dimensity 9300, che lo pone in diretta concorrenza con il Snapdragon 8 Gen 3, e per un punteggio impressionante su AnTuTu, che raggiunge i 22,156,639 punti.

Il sistema di raffreddamento CoolMax dell’Infinix include una ventola di raffreddamento e il raffreddamento termoelettrico, che insieme mantengono la temperatura del SoC sotto controllo e dissipano rapidamente il calore dai componenti principali, riducendo la temperatura fino a 10 gradi Celsius. Inoltre, l’assistenza AI regola la temperatura attivando i core maggiori per i compiti più impegnativi e passando ai core medi per i carichi di lavoro più leggeri.

Per migliorare ulteriormente l’esperienza di gioco, lo smartphone è dotato di un processore visivo Pixelworks, che consente al dispositivo Infinix di offrire un tasso di aggiornamento eccezionale di 180Hz a risoluzione FHD+ e di 144Hz a risoluzione WQHD+.

L’atteso telefono da gaming di Infinix sarà svelato più avanti nell’anno, e includerà un chip dedicato all’elaborazione delle immagini e un potente processore Dimensity, promettendo di elevarsi come una nuova forza nel settore dei telefoni da gioco.

Prosegui la lettura

Tech

GParted 1.6: maggiore supporto exFAT e correzioni di Bug

Tempo di lettura: 2 minuti. Scopri le nuove funzionalità e correzioni di GParted 1.6, che migliora il supporto per exFAT e risolve vari bug, rendendo l’editor di partizioni ancora più affidabile.

Pubblicato

in data

GParted
Tempo di lettura: 2 minuti.

GParted 1.6, l’editor di partizioni open-source, è stato rilasciato con aggiornamenti significativi che migliorano il supporto per i vari filesystem, in particolare per exFAT, e risolvono numerosi bug. Questo aggiornamento di manutenzione porta con sé diverse novità e correzioni che ne aumentano l’efficienza e l’affidabilità.

Innovazioni chiave

Tra i cambiamenti più rilevanti di GParted 1.6 troviamo la correzione di un crash che si verificava in presenza di UUID exFAT 0000-0000, e l’eliminazione dell’obbligo di mantenere un intervallo di 1 MiB quando si sposta il confine di una partizione verso destra. Inoltre, la funzione “Attempt Data Rescue” e l’uso di gpart sono stati rimossi, in quanto non più necessari.

Miglioramenti e correzioni

Questa versione introduce anche correzioni per il reset del testo della barra di progresso mancante quando si applica un’operazione, aggiornamenti relativi al mascheramento dei mount di systemd e alla posizione delle regole udev, spostamento dei metadati AppStream fuori dal percorso legacy, e la risoluzione dei fallimenti dei test unitari di GitLab CI sui test di BlockSpecial.

Requisiti e documentazione

Da ora, GParted richiede C++11 per la compilazione. Sono stati inoltre aggiornati i file README per documentare le future dipendenze di build per Debian/Ubuntu e sono state effettuate alcune sistemazioni sulle classi dell’interfaccia del filesystem.

Disponibilità

GParted 1.6 è disponibile per il download dal sito ufficiale, dove è possibile trovare anche l’utilità GParted Live per utilizzare GParted direttamente da un’unità flash avviabile. Tuttavia, il progetto GParted Live non è ancora stato aggiornato per includere la versione 1.6, quindi sarà necessario utilizzare una versione precedente fino a quando gli sviluppatori non provvederanno all’aggiornamento.

Funzionalità e Supporto

GParted consente di ridimensionare, copiare/incollare, spostare, eliminare, controllare ed etichettare partizioni di disco senza perdita di dati, oltre a impostare nuovi UUID. Attualmente supporta i filesystem EXT2/3/4, Btrfs, XFS, ReiserFS/Reiser4, linux-swap, LVM2 PV, NILFS2, exFAT, FAT16/32, NTFS, HFS/HFS+, UDF e UFS. Maggiori dettagli sono disponibili sul sito ufficiale.

Prosegui la lettura

Tech

Fwupd 1.9.14: novità e miglioramenti per gli aggiornamenti firmware

Tempo di lettura: < 1 minuto. Scopri le novità di fwupd 1.9.14, inclusi miglioramenti per i laptop Framework e supporto per nuovi dispositivi su Linux.

Pubblicato

in data

Fwupd 1.9.9
Tempo di lettura: < 1 minuto.

L’ultima versione di fwupd, la 1.9.14, è stata rilasciata da Richard Hughes, portando con sé una serie di miglioramenti e supporto esteso per nuovi dispositivi hardware su sistemi operativi basati su Linux. Questo aggiornamento è particolarmente rilevante per gli utenti dei laptop Framework 13 e 16, grazie al miglioramento apportato nell’aggiornamento del lettore di impronte digitali.

Supporto esteso e miglioramenti

Oltre ai miglioramenti sui laptop Framework, fwupd 1.9.14 introduce il supporto per l’aggiornamento firmware della Poly Studio V52 USB video bar, ampliando la gamma di dispositivi compatibili. La versione migliora anche il rilevamento dei binari UEFI per architetture ARM32 e RISC-V, e permette ai plugin di optare per un GType di dispositivo predefinito.

Risoluzione dei Bug e ottimizzazioni

La nuova versione affronta diversi bug per garantire una migrazione corretta dello schema del database da versioni molto vecchie di fwupd, risolve avvisi critici quando si utilizza FWUPD_DBUS_SOCKET= su macOS e migliora i descrittori DS-20 anticipando l’apertura del GUsbDevice.

Avvisi e recupero del formato Versione

Fwupd 1.9.14 elimina un avviso che compariva durante la ricerca di dispositivi utilizzando la lista di permessi dei metadati e introduce una modifica per recuperare il formato della versione solo per dispositivi specifici, ottimizzando ulteriormente il processo di aggiornamento firmware.

Disponibilità

La versione 1.9.14 di fwupd è già disponibile per il download dalla pagina GitHub del progetto, sebbene sia necessario compilare il programma dai sorgenti. Per coloro che preferiscono un’installazione più diretta, l’aggiornamento dovrebbe essere disponibile nei repository software stabili delle principali distribuzioni GNU/Linux nei prossimi giorni.

Prosegui la lettura

Facebook

CYBERSECURITY

FCKeditor FCKeditor
Notizie7 ore fa

Hacker sfruttano CMS FCKeditor vecchio di 14 Anni per “avvelenamento” SEO su siti governativi e educativi

Tempo di lettura: 2 minuti. Gli hacker stanno sfruttando FCKeditor, un editor CMS obsoleto, per compromettere siti governativi ed educativi...

Notizie14 ore fa

Tutto ciò che devi sapere sulla Direttiva NIS2 e quali obblighi prevede

Tempo di lettura: 2 minuti. Scopri come adeguarsi ai nuovi obblighi di cybersicurezza introdotti dalla Direttiva NIS2 dell'UE contro le...

Notizie2 giorni fa

Cyberattacco alla Polizia canadese: indagini in corso e Sito Web inaccessibile

Tempo di lettura: < 1 minuto. L'RCMP canadese sta indagando su un cyberattacco che ha reso inaccessibile il suo sito...

CISA CISA
Notizie3 giorni fa

CISA rafforza la Sicurezza dei Sistemi di Controllo Industriale e mitiga CVE-2024-1709

Tempo di lettura: 2 minuti. CISA rilascia un advisory sui sistemi di controllo industriale e aggiunge la vulnerabilità CVE-2024-1709 di...

lockbit boeing lockbit boeing
Notizie5 giorni fa

Sventato l’Encryptor LockBit 4.0, arrestati padre e figlio in Ucraina

Tempo di lettura: < 1 minuto. Arresti in Ucraina e rivelazione di LockBit-NG-Dev segnano successi contro il ransomware LockBit.

Joomla logo Joomla logo
Notizie5 giorni fa

Joomla risolve vulnerabilità XSS che potrebbero esporre i siti a attacchi RCE

Tempo di lettura: 2 minuti. Joomla affronta cinque vulnerabilità XSS che potrebbero consentire attacchi RCE, con correzioni disponibili nelle versioni...

Notizie5 giorni fa

Microsoft espande le capacità di Log gratuite dopo il breach di maggio

Tempo di lettura: 2 minuti. Microsoft amplia le funzionalità di log gratuite dopo un breach di Exchange Online, garantendo a...

Sony Playstation Passkey Sony Playstation Passkey
Notizie5 giorni fa

Sony introduce il supporto per le Passkey negli account PlayStation

Tempo di lettura: < 1 minuto. Sony annuncia il supporto per le passkey negli account PlayStation, offrendo un accesso più...

Notizie5 giorni fa

Misure di Sicurezza Critiche per i Sistemi Idrici e ICS da CISA e Mozilla

Tempo di lettura: < 1 minuto. CISA, EPA e FBI offrono consigli per la sicurezza dei sistemi idrici, mentre CISA...

Server Redis Server Redis
Notizie5 giorni fa

Migo: il nuovo malware che compromette i server Redis

Tempo di lettura: 2 minuti. Il malware Migo compromette i server Redis disabilitando le funzionalità di sicurezza e facilitando attività...

Truffe recenti

dimarcoutletfirenze sito truffa dimarcoutletfirenze sito truffa
Inchieste1 settimana fa

Truffa dimarcoutletfirenze.com: merce contraffatta e diversi dalle prenotazioni

Tempo di lettura: 2 minuti. La segnalazione alla redazione di dimarcoutletfirenze.com si è rivelata puntuale perchè dalle analisi svolte è...

sec etf bitcoin sec etf bitcoin
Economia2 mesi fa

No, la SEC non ha approvato ETF del Bitcoin. Ecco perchè

Tempo di lettura: 3 minuti. Il mondo delle criptovalute ha recentemente assistito a un evento senza precedenti: l’account Twitter ufficiale...

Notizie2 mesi fa

Europol mostra gli schemi di fronde online nel suo rapporto

Tempo di lettura: 2 minuti. Europol’s spotlight report on online fraud evidenzia che i sistemi di frode online rappresentano una grave...

Notizie3 mesi fa

Polizia Postale: attenzione alla truffa dei biglietti ferroviari falsi

Tempo di lettura: < 1 minuto. Gli investigatori della Polizia Postale hanno recentemente individuato una nuova truffa online che prende...

app ledger falsa app ledger falsa
Notizie4 mesi fa

App Falsa di Ledger Ruba Criptovalute

Tempo di lettura: 2 minuti. Un'app Ledger Live falsa nel Microsoft Store ha rubato 768.000 dollari in criptovalute, sollevando dubbi...

keepass pubblicità malevola keepass pubblicità malevola
Notizie4 mesi fa

Google: pubblicità malevole che indirizzano a falso sito di Keepass

Tempo di lettura: 2 minuti. Google ospita una pubblicità malevola che indirizza gli utenti a un falso sito di Keepass,...

Notizie4 mesi fa

Nuova tattica per la truffa dell’aggiornamento del browser

Tempo di lettura: 2 minuti. La truffa dell'aggiornamento del browser si rinnova, con i criminali che ora ospitano file dannosi...

Notizie5 mesi fa

Oltre 17.000 siti WordPress compromessi negli attacchi di Balada Injector

Tempo di lettura: 2 minuti. La campagna di hacking Balada Injector ha compromesso oltre 17.000 siti WordPress sfruttando vulnerabilità nei...

Truffe online5 mesi fa

ChatGPT cerca di ingannare cuori solitari appassionati di AI

Tempo di lettura: < 1 minuto. La truffa LoveGPT rappresenta una nuova minaccia nel mondo degli appuntamenti online, sfruttando l'AI...

Notizie5 mesi fa

Nuovo avviso della Polizia Postale: attenzione allo “Spoofing telefonico”

Tempo di lettura: 2 minuti. Attenzione ai tentativi di truffa tramite "Spoofing telefonico": la Polizia Postale avvisa e fornisce consigli...

Tendenza