Connect with us

Economia

FTX dimostra che le criptovalute non sono un modello da seguire

Tempo di lettura: 4 minuti. Non solo “grande” imprenditore, ma anche filantropo. Finita l’era dei giovincelli che guadagnano miliardi dal nulla?

Pubblicato

in data

Tempo di lettura: 4 minuti.

Il mondo delle criptovalute ha subito un’altra scossa dopo il fallimento di FTX. Uno degli imprenditori più stimati dalle nuove generazioni che hanno fatto sognare tantissimi investitori rendendo il mercato simile o uguale agli altri, fornendogli maggiore credibilità. Per quanto concerne l’immagine descritta in questi anni di breve durata del successo della nota piattaforma di exchange non si può non evidenziare come il giovane imprenditore abbia più volte promosso il modello di finanza decentralizzata utile anche alla società grazie ad un millantato reinvestimento dei profitti. Un filantropo del nuovo millennio che non ha fatto i conti con la volatilità del mercato e con la presenza degli squali che ruotano intorno ad un mondo che ha dimostrato tanti punti deboli una volta che è entrato parallelamente nella finanza che conta.

Con FTX svariati milioni di utenti hanno perso un capitale di 30 miliardi di dollari, che è stato in parte, 500 milioni, sottratto da un attacco hacker di cui non si sa ancora molto o conviene non parlarne per evitare ulteriori problemi con la giustizia. Ad aver fatto il gioco del leone è stato CZ di Binance, da sempre competitor di FTX, che ha manifestato l’intenzione di voler rilevare la piattaforma. La puzza di bruciato era talmente così evidente che anche colui che si è sempre dichiarato un sostenitore della finanza decentralizzata, tanto da investire molti dei suoi capitali in un momento di difficoltà congiunturale, ha fatto un passo indietro. Il mondo delle criptovalute a questo punto, così come è avvenuto in passato per altri fallimenti come ad esempio quello della piattaforma Celsius, e stato protagonista di ulteriori difficoltà e un’altra piattaforma molto attiva nel settore delle sponsorizzazioni come Crypto.com ha iniziato a traballare dinanzi alle richieste di riscossione da parte dei suoi utenti. Quello che ha fatto la differenza in questa vicenda è stato sicuramente l’approccio di mister Binance con la sua operazione trasparenza nei confronti dei clienti ed ha pubblicato la lista di tutti gli indirizzi dove sono conservate sia le criptovalute sia le stable Coin, rassicurando allo stesso tempo sulla copertura in caso di fail. Ha anche consigliato a molti di tenere fuori dagli Exchange, stoccandoli su chiavi private, i propri asset di criptovalute. Quanto fatto da CZ è stato scimmiottato dalla stessa Crypto.com che ha fornito i suoi assett seppur sembrino pochini e che confermano le difficoltà odorate già nel secondo trimeste di quest’anno quando ha rinunciato a molte sponsorizzazioni importanti.

Binance ha pubblicato le sue riserve ed i relativi portafogli che li custodiscono

L’ennesima storia sul travagliato mondo delle criptovalute dell’ultimo periodo è stato sicuramente il fatto che ancora una volta si è dato modo e luogo alla finanza decentralizzata di poter essere incisiva rispetto a quella di nuova generazione ed ha fatto in modo che ci fossero maggior investimenti dei grandi della finanza che hanno approfittato di un calo del valore delle criptovalute in generale. JP Morgan ha annunciato diversi investimenti nel settore, valutando addirittura la possibilità di paragonare il Bitcoin ad una garanzia di ricchezza simile a l’oro, ed ha utilizzato la blockchain di Polygon per effettuare delle operazioni così come sempre con la stessa tecnologia sono state annunciate da Meta operazioni simili, fatte già dalla borsa di Singapore.

Con questa crisi sono molti, forse troppi ancora una volta, a dover ritirare i loro risparmi uscendo in perdita facendo intendere che oltre al sistema quotato in borsa di Coinbase sono poche le piattaforme che riescono a tenere il mercato sulla base delle forti oscillazioni che da un anno a questa parte stanno rendendo sempre meno conveniente investire nel mondo delle criptovalute per chi ovviamente si aspettava dei guadagni superiori alla media di mercato nel minor tempo possibile. C’è anche un modello di imprenditoria e di nuove leve del mondo della finanza che sta iniziando a traballare ed il caso di FTX non è altro che una dimostrazione di come la ricchezza nella finanza decentralizzata sia ancora volatile e che molti imprenditori che ne hanno fatto un successo personale siano stati troppo avventati nell’attuare attività di diversificazione non potendo contare su un core business utile a ripianare eventuali perdite. Anche il creatore della criptovaluta Luna è stato non solo protagonista di un grande fallimento che ha portato molte persone che credevano in quello che era il maggior progetto dopo Bitcoin ed Ethereum di criptovalute a vivere momenti di panico simili a quelle delle crisi nere borse, dove alcune persone addirittura si sono suicidate per la disperazione e la vergogna. Anche in questo caso c’è un riflettore dell’Interpol acceso che ha notificato un allarme rosso sulla figura di Do Kwon per non parlare del già vissuto fallimento di Lady cripto anche lei attenzionata dalla polizia internazionale per truffa.

OneCoin e la truffa da 5 miliardi. Ricercata dall’Europol lady cripto

L’Interpol emette un avviso rosso per Do Kwon, creatore della cripto fallita Luna

Dopo Celsius e 3AC, Vauld sospende i prelievi degli utenti

L’unico suggerimento che è possibile dare a coloro che in questa fase sono dentro il mercato della finanza decentralizzata è sicuramente quello di iniziare a valutare dei sistemi di conservazione fisica che possano garantirli da eventuali perdite del proprio capitale investito sotto forma di monete virtuali, così come dovrebbero valutare una migrazione da una piattaforma all’altra qualora ravvedano maggiore solidità di un prodotto di scambio rispetto a quello dove si trovano attualmente. Esistono altre piattaforme di finanza decentralizzata che producono servizi paralleli a quelli delle grandi piattaforme di scambio e che ancora resistono perché completamente slegate dal mondo della finanza centralizzata ed in molti casi non sono ancorati ai sistemi delle valute digitali normate e riconosciute a livello internazionale. È vero che qui abbiamo a che fare con un triste periodo dell’Orso, ma non è escluso che in questa fase siano molti a cavalcare invece il momento del Toro grazie alle forti oscillazioni che variano dal 10 al 30% a distanza di pochi giorni dove il prezzo del Bitcoin risulta in discesa rispetto ai massimi storici che secondo le previsioni più ottimiste dovrebbe riuscire a raggiungere picchi di 50 o 100 mila nei prossimi anni. Il problema è che secondo molte stime, nel 2022 doveva aver raggiunto anche i 250 mila. Meglio andarci piano, altrimenti si può perdere salute, pazienza e soldi in poco tempo.

Economia

Pornhub blocca l’accesso in Indiana e Kentucky

Tempo di lettura: 2 minuti. Pornhub blocca l’accesso in Indiana e Kentucky in risposta alle leggi di verifica dell’età, citando preoccupazioni sulla privacy e le leggi.

Pubblicato

in data

Tempo di lettura: 2 minuti.

Pornhub ha annunciato che bloccherà l’accesso al suo sito web negli stati dell’Indiana e del Kentucky in risposta alle nuove leggi di verifica dell’età, progettate per impedire ai minori di accedere ai siti web per adulti. Questa misura fa parte di una serie di blackout che Pornhub ha implementato in almeno sei stati, mentre le leggi sulla verifica dell’età si diffondono rapidamente negli stati conservatori degli Stati Uniti.

Dettagli delle nuove leggi e reazione di Pornhub

L’Indiana perderà l’accesso il 27 giugno, secondo l’Indiana Capital Chronicle, mentre il Kentucky seguirà il 10 luglio, secondo il Kentucky Public Radio. Pornhub ha motivato il blocco dell’accesso per preoccupazioni sulla privacy legate alle nuove leggi. Queste leggi richiedono agli adulti di caricare un documento di identità governativo per dimostrare di avere 18 anni o più. La Electronic Frontier Foundation ha criticato queste leggi definendole “sistemi di sorveglianza” che potrebbero portare a un uso improprio o al furto di dati sensibili. “Questo schema ci porterà ulteriormente verso un internet in cui i nostri dati privati sono raccolti e venduti per default”, ha scritto l’organizzazione lo scorso anno.

Aylo, la società madre di Pornhub, ha dichiarato al Capital Chronicle che supporta la verifica dell’età ma considera le leggi attuali “inefficaci, disordinate e pericolose”. La società ha implementato la verifica dell’età basata su ID in Louisiana lo scorso anno e afferma che il traffico è diminuito dell’80% di conseguenza. Aylo sostiene che la politica spingerà i consumatori verso siti web che non seguono la legge e che potrebbero non moderare adeguatamente i loro contenuti.

Stati coinvolti finora

Finora, l’accesso a Pornhub è stato bloccato in stati come Texas, North Carolina, Montana, Mississippi, Virginia, Arkansas e Utah ed ora si aggiungono il Kentucky e l’Indiana.

Prosegui la lettura

Economia

La Russia sfida Microsoft, Nintendo e Sony sulle console di gioco

Tempo di lettura: 2 minuti. La Russia continua lo sviluppo di una console da gioco domestica, affrontando sfide tecnologiche e di scala significative

Pubblicato

in data

Tempo di lettura: 2 minuti.

Il Ministero dell’Industria e del Commercio russo sta attivamente cercando una società per sviluppare una console da gioco domestica, seguendo una direttiva di Vladimir Putin emessa a marzo. Il ministero sta discutendo con aziende e altri dipartimenti per determinare le risorse necessarie e le misure di supporto per questo progetto.

Sfide Tecnologiche e Finanziarie

Gli esperti dubitano della fattibilità del progetto senza sussidi governativi sostanziali, citando i significativi tempi e investimenti necessari. Attualmente, nessuna azienda russa è in grado di produrre una console paragonabile a Xbox di Microsoft o PlayStation di Sony, che si basano su tecnologie all’avanguardia e richiedono centinaia di milioni di dollari per lo sviluppo.

Va notato che console come PlayStation e Xbox sono generalmente vendute a prezzo di costo, con Sony e Microsoft che realizzano profitti dai contenuti di gioco. Soluzioni alternative, che comportano costi di sviluppo inferiori, sono attualmente in considerazione. Queste includono lo sviluppo di un dispositivo simile al Valve Steam Deck, essenzialmente un PC portatile in un formato adatto per il gioco in movimento, o la creazione di stick di gioco per Smart TV.

Iniziative Governative

Entro il 15 giugno, il governo avrebbe dovuto “considerare la questione dell’organizzazione della produzione di console di gioco fisse e portatili, nonché la creazione di un sistema operativo e di un sistema cloud per la distribuzione di giochi e software agli utenti“. Attualmente, ci sono tre principali piattaforme di cloud gaming domestiche in Russia: VK Play, MTS Fog Play e il servizio Plus Gaming di Yandex.

Un portavoce del ministero ha affermato che, se la decisione corrispondente venisse presa, il processo di sviluppo della console da gioco dovrebbe essere sincronizzato con lo sviluppo o l’adattamento dei giochi per essa. Per un lancio di successo, il progetto richiederebbe circa 150 giochi di vari generi, inclusi una dozzina di titoli ad alto budget, secondo gli esperti russi.

Obiettivi di vendita

Gli esperti stimano che sarebbe necessario assicurare la vendita di almeno 20 milioni di unità, al prezzo compreso tra 500 e 600 dollari ciascuna. Tuttavia, anche la non tanto riuscita Microsoft Xbox One è stata venduta in quantità di circa 28,5 milioni di unità in tutto il mondo. Vendere 20 milioni di console di gioco costose in Russia, Bielorussia e Kazakistan potrebbe essere una missione impossibile.

Nonostante le sfide tecnologiche e finanziarie, la Russia continua a perseguire lo sviluppo di una console da gioco domestica. La realizzazione di questo progetto richiederà non solo un significativo investimento iniziale, ma anche una forte collaborazione tra il governo e le imprese private per superare le difficoltà legate alla tecnologia e alla scala di produzione.

Prosegui la lettura

Economia

L’UE prevede di multare Apple e Meta sospende addestramento AI

Pubblicato

in data

Tempo di lettura: 2 minuti.

L’Unione Europea (UE) continua a essere al centro delle regolamentazioni tecnologiche globali, con due sviluppi significativi che riguardano Apple e Meta. Apple è sotto inchiesta per presunte violazioni del Digital Markets Act (DMA), mentre Meta ha sospeso i suoi piani di addestrare l’intelligenza artificiale (AI) sui post di Facebook e Instagram in Europa.

Multe in arrivo per Apple

Secondo un rapporto del Financial Times, la Commissione Europea sta preparando accuse contro Apple per non aver rispettato gli obblighi del DMA. In particolare, Apple non avrebbe permesso agli sviluppatori di app di indirizzare gli utenti verso offerte esterne all’App Store senza addebitare commissioni. La violazione del DMA potrebbe costare ad Apple fino al 5% del suo fatturato giornaliero globale, che supera attualmente il miliardo di dollari.

Apple ha già apportato modifiche significative all’App Store, a Apple Pay, Safari e altre funzionalità su iPhone nell’UE come parte di iOS 17.4. Tuttavia, l’UE ritiene che queste modifiche non siano sufficienti. Se le accuse verranno formalizzate, saranno annunciate nelle prossime settimane dalla Commissione Europea.

Meta sospende l’Addestramento AI in Europa

Meta ha interrotto i suoi piani di addestrare l’AI utilizzando i post di Facebook e Instagram in Europa. Questa decisione arriva in risposta alle preoccupazioni normative dell’UE riguardo alla privacy e alla protezione dei dati. Meta aveva intenzione di utilizzare i contenuti generati dagli utenti per migliorare i suoi modelli di AI, ma le stringenti regolamentazioni europee hanno costretto l’azienda a rivedere i suoi piani.

L’interruzione dei piani di addestramento AI in Europa potrebbe avere implicazioni significative per lo sviluppo tecnologico di Meta, limitando la capacità dell’azienda di migliorare le sue funzionalità di AI basate su dati provenienti da una vasta gamma di utenti.

Le recenti mosse della Commissione Europea contro Apple e Meta evidenziano l’importanza crescente della regolamentazione tecnologica e della protezione dei consumatori. Mentre Apple potrebbe affrontare sanzioni significative per non aver rispettato il DMA, Meta deve affrontare le sfide di conformarsi alle rigide normative sulla privacy dell’UE. Questi sviluppi sottolineano la necessità per le grandi aziende tecnologiche di adattarsi rapidamente alle normative internazionali per evitare gravi conseguenze legali e finanziarie.

Prosegui la lettura

Facebook

CYBERSECURITY

Sicurezza Informatica19 ore fa

Grave vulnerabilità UEFI in numerosi processori Intel

Tempo di lettura: 2 minuti. Grave vulnerabilità UEFI nei processori Intel: rischio di esecuzione di codice malevolo. Aggiornamenti e misure...

Sicurezza Informatica1 giorno fa

Rafel RAT: dallo spionaggio alle operazioni ransomware su Android

Tempo di lettura: 3 minuti. Scopri come Rafel RAT sta trasformando il panorama della sicurezza Android con tecniche avanzate di...

Sicurezza Informatica1 giorno fa

CosmicSting: minaccia grave per i negozi Magento e Adobe Commerce

Tempo di lettura: 2 minuti. Scopri la minaccia di CosmicSting per i negozi Magento e Adobe Commerce, inclusi dettagli sulla...

Sicurezza Informatica1 giorno fa

Project Naptime: gli LLM migliorano la difesa informatica?

Tempo di lettura: 2 minuti. Project Naptime di Google Project Zero esplora come i modelli di linguaggio possono migliorare la...

Sicurezza Informatica2 giorni fa

SquidLoader: malware evasivo che colpisce la Cina

Tempo di lettura: 2 minuti. SquidLoader, un malware altamente evasivo, prende di mira le organizzazioni cinesi con tecniche avanzate di...

Sicurezza Informatica2 giorni fa

Operazione di Probing DNS su scala globale: il caso Secshow

Tempo di lettura: 3 minuti. L'operazione Secshow rivela un probing DNS globale che sfrutta resolver aperti e amplificazione Cortex Xpanse

Sicurezza Informatica2 giorni fa

Morris II: malware auto-replicante che compromette assistenti Email con AI

Tempo di lettura: 2 minuti. Morris II, il malware auto-replicante che minaccia gli assistenti email GenAI, richiede misure di sicurezza...

Sicurezza Informatica3 giorni fa

Bug in Windows 10 e ONNX Phishing: ultime novità e minacce

Tempo di lettura: 2 minuti. Scopri il bug di Windows 10 che causa dialoghi "Apri con" e la nuova minaccia...

Sicurezza Informatica4 giorni fa

Compromissione PowerShell: nuove tecniche di attacco

Tempo di lettura: 2 minuti. Meta descrizione: Una nuova tecnica di attacco utilizza ingegneria sociale per indurre gli utenti a...

Sicurezza Informatica5 giorni fa

ASUS risolve vulnerabilità critica su 7 modelli di router

Tempo di lettura: 2 minuti. ASUS risolve una vulnerabilità critica di bypass dell'autenticazione su sette modelli di router, invitando gli...

Truffe recenti

fbi fbi
Sicurezza Informatica2 settimane fa

FBI legge Matrice Digitale? Avviso sulle truffe di lavoro Online

Tempo di lettura: 2 minuti. L'FBI segnala un aumento delle truffe lavoro da casa con pagamenti in criptovaluta, offrendo consigli...

Sicurezza Informatica3 settimane fa

Milano: operazione “Trust”, frodi informatiche e riciclaggio di criptovaluta

Tempo di lettura: 2 minuti. Scoperta un'organizzazione criminale transnazionale specializzata in frodi informatiche e riciclaggio di criptovaluta nell'operazione "Trust"

Inchieste3 settimane fa

Truffa lavoro Online: analisi metodo Mazarsiu e consigli

Tempo di lettura: 4 minuti. Mazarsiu e Temunao sono solo due portali di arrivo della truffa di lavoro online che...

Inchieste1 mese fa

Mazarsiu e Temunao: non solo truffa, ma un vero metodo

Tempo di lettura: 4 minuti. Le inchieste su Temunao e Marasiu hanno attivato tante segnalazioni alla redazione di persone che...

Pharmapiuit.com Pharmapiuit.com
Inchieste1 mese fa

Pharmapiuit.com : sito truffa online dal 2023

Tempo di lettura: 2 minuti. Pharmapiuit.com è l'ultimo sito truffa ancora online di una serie di portali che promettono forti...

Temunao.Top Temunao.Top
Inchieste1 mese fa

Temunao.Top: altro sito truffa che promette lavoro OnLine

Tempo di lettura: 2 minuti. Temunao.top è l'ennesimo sito web truffa che promette un premio finale a coloro che effettuano...

Inchieste1 mese fa

Attenti a Mazarsiu.com : offerta lavoro truffa da piattaforma Adecco

Tempo di lettura: 2 minuti. Dalla piattaforma Adecco ad un sito che offre lavoro attraverso le Google Ads: è la...

Sicurezza Informatica2 mesi fa

BogusBazaar falsi e-commerce usati per una truffa da 50 milioni

Tempo di lettura: 2 minuti. Oltre 850,000 persone sono state ingannate da una rete di 75,000 falsi negozi online, con...

Sicurezza Informatica2 mesi fa

Truffatori austriaci scappano dagli investitori, ma non dalla legge

Tempo di lettura: 2 minuti. Le forze dell'ordine hanno smascherato e arrestato un gruppo di truffatori austriaci dietro una frode...

Shein Shein
Truffe online3 mesi fa

Truffa dei buoni SHEIN da 300 euro, scopri come proteggerti

Tempo di lettura: < 1 minuto. La truffa dei buoni SHEIN da 300 euro sta facendo nuovamente vittime in Italia,...

Tech

Smartphone6 ore fa

Realme GT 6 vs POCO F6: quale scegliere?

Tempo di lettura: 2 minuti. Confronto tra Realme GT 6 e POCO F6: scopri quale smartphone di fascia media offre...

Tech6 ore fa

HMD Tab Lite: fuga di notizie su opzioni di colore eleganti

Tempo di lettura: 2 minuti. HMD Tab Lite, nuovo tablet economico di HMD con opzioni di colore eleganti e specifiche...

Smartphone6 ore fa

Annuncio ufficiale di Realme V60 e V60s

Tempo di lettura: 2 minuti. Scopri le specifiche e i prezzi dei nuovi Realme V60 e V60s, smartphone 5G entry-level...

Tech6 ore fa

Prezzi di Samsung Galaxy Buds 3, Watch 7 e Watch Ultra Online. Sono dolori

Tempo di lettura: 2 minuti. Scopri i prezzi trapelati degli indossabili di Samsung, tra cui Galaxy Buds 3, Galaxy Watch...

Intelligenza Artificiale10 ore fa

SQUID: nuova frontiera dell’intelligenza artificiale nella genomica

Tempo di lettura: 2 minuti. Scopri come SQUID, il nuovo strumento computazionale del Cold Spring Harbor Laboratory, apre la "scatola...

Tech10 ore fa

Realme GT 6 vs Xiaomi 14 Civi: quale scegliere?

Tempo di lettura: 3 minuti. Confronto tra Realme GT 6 e Xiaomi 14 Civi: specifiche, design, prestazioni e prezzi per...

Smartphone10 ore fa

Honor Play 60 Plus: specifiche e immagini prima del lancio

Tempo di lettura: 2 minuti. Scopri le specifiche tecniche e le immagini trapelate dell'Honor Play 60 Plus con display da...

Smartphone18 ore fa

Novità fotocamera di iPhone 16 Pro e limitazioni di Apple Intelligence nell’UE

Tempo di lettura: 2 minuti. Scopri le nuove funzionalità della fotocamera dell'iPhone 16 Pro e le limitazioni delle nuove funzionalità...

Tech19 ore fa

Internet Archive rimuove 500.000 libri e Spotify lancia piano “Basic”

Tempo di lettura: 2 minuti. Internet Archive rimuove 500.000 libri dopo sentenza legale; Spotify introduce un piano "Basic" più economico...

Smartphone19 ore fa

Galaxy A42 5G, S20 FE e A52s si aggiornano: One UI 6.1.1 arriva presto

Tempo di lettura: 2 minuti. Samsung aggiorna Galaxy A42 5G, S20 FE e A52s con patch di sicurezza di giugno...

Tendenza