Connect with us

L'Altra Bolla

Grok: cosa è il chatbot AI di Elon Musk e come averlo?

Pubblicato

in data

grok chatbot ai
Tempo di lettura: 2 minuti.

Elon Musk ha recentemente svelato Grok, un nuovo chatbot AI sviluppato dalla sua startup xAI, destinato a competere direttamente con ChatGPT e Bard. Grok si distingue per il suo tono sarcastico e arguto, promettendo un’esperienza unica nel panorama dei chatbot AI.

Cos’è Grok?

Grok è l’ultima novità nel mercato degli strumenti AI, sviluppato da xAI, una startup fondata e posseduta da Elon Musk. L’AI si ispira al romanzo del 1979 “The Hitchhiker’s Guide to the Galaxy” di Douglas Adams, e si caratterizza per essere un AI più “ribelle” e sarcastico, con un “pizzico di arguzia”.

Funzionamento e caratteristiche distintive

Grok funziona come altri chatbot AI, utilizzando la tecnologia dei modelli di linguaggio su larga scala (LLM), ma a differenza di alcuni strumenti che sono limitati a informazioni fino al 2021, come ChatGPT 3.5, Grok utilizza Internet per avere accesso in tempo reale ai dati di cui ha bisogno. Tuttavia, Grok ha accesso solo ai dati di X (precedentemente noto come Twitter), il che potrebbe limitare la sua utilità a causa dell’accuratezza variabile delle informazioni disponibili su questa piattaforma.

Confronto con ChatGPT e Altri Chatbot Popolari

Sebbene si dica che Grok sia altrettanto capace e utile come ChatGPT e Bard, questa affermazione deve ancora essere verificata. Grok ha accesso a informazioni più aggiornate grazie alla connessione a Internet, ma potrebbe non avere le informazioni più accurate.

Accesso e Utilizzo di Grok

Per accedere a Grok, attualmente disponibile in accesso anticipato, è necessario avere un account X e sottoscrivere a X Premium+, con un costo di $16 al mese o $168 per un abbonamento annuale. Non è chiaro se Grok rimarrà esclusivo per gli abbonati a X Premium+ o se diventerà disponibile al pubblico in futuro.

FAQ

Il termine “grok” è stato coniato dallo scrittore di fantascienza Robert Heinlein, autore di classici come “Starship Troopers” e “Stranger in a Strange Land”. Grok è definito come comprendere qualcosa intuitivamente o comunicare in modo empatico.

L'Altra Bolla

YouTube estende il Picture-in-Picture agli utenti non Premium

Tempo di lettura: < 1 minuto. YouTube sembrerebbe stia sbloccando la funzionalità Picture-in-Picture anche ai dispositivi che non hanno sottoscritto l’abbonamento Premium

Pubblicato

in data

Tempo di lettura: < 1 minuto.

La funzionalità Picture-in-Picture (PiP) di YouTube, che consente di visualizzare video in una finestra fluttuante mentre si utilizzano altre app, potrebbe presto essere disponibile per gli utenti non Premium in tutto il mondo. Fino ad ora, questa caratteristica era riservata agli utenti Premium in molti paesi, mentre negli Stati Uniti era già accessibile gratuitamente agli utenti iOS dal 2022.

Recentemente, utenti europei hanno segnalato l’accesso alla modalità PiP senza possedere un abbonamento Premium. Tuttavia, è importante notare che alcuni contenuti, come i video musicali o quelli con elementi protetti da diritto d’autore, rimarranno inaccessibili per gli utenti gratuiti.

Nonostante la mancanza di conferme ufficiali da parte di YouTube, il crescente numero di segnalazioni suggerisce che la PiP potrebbe essere in fase di implementazione globale per tutti gli utenti. Un portavoce di Google non ha ancora fornito risposte in merito.

La sottoscrizione a YouTube Premium negli Stati Uniti ha un costo di $13.99 al mese, con piani speciali per studenti e opzioni annuali disponibili. Un abbonamento familiare, che consente l’accesso fino a cinque membri, è offerto a $22.99 al mese.

Questa possibile estensione della Picture-in-Picture potrebbe rendere YouTube più accessibile e migliorare l’esperienza utente per chi preferisce non sottoscrivere al servizio Premium.

Prosegui la lettura

L'Altra Bolla

Facebook chiude la Sezione News negli USA e in Australia

Tempo di lettura: 2 minuti. Facebook chiuderà News negli USA e in Australia in aprile 2024, puntando su contenuti più coinvolgenti per gli utenti

Pubblicato

in data

Tempo di lettura: 2 minuti.

In un recente sviluppo che evidenzia il continuo reindirizzamento delle sue strategie, Facebook ha annunciato l’intenzione di eliminare la scheda delle notizie (News Tab) sulla sua piattaforma negli Stati Uniti e in Australia entro aprile 2024. Questa decisione segue la dismissione di Facebook News nel Regno Unito, Germania e Francia l’anno scorso, con l’obiettivo dichiarato di riallocare risorse verso prodotti e servizi maggiormente apprezzati dagli utenti.

Declino dell’interesse e rifocalizzazione strategica

Meta ha rilevato un calo significativo, pari all’80%, dell’utilizzo di Facebook News in Australia e negli Stati Uniti nell’ultimo anno. Questo dato riflette una tendenza più ampia che vede l’azienda spostare il suo focus verso contenuti che generano maggiore coinvolgimento da parte degli utenti, come i video brevi. La rilevanza delle notizie nel feed degli utenti è stata quantificata in meno del 3%, suggerendo che la rimozione della scheda News potrebbe passare inosservata dalla maggior parte degli utenti.

Implicazioni per gli Editori e la Regolamentazione

Il ritiro di Facebook dal segmento delle news segue le tensioni con le autorità regolatorie in diverse nazioni, tra cui Australia e Canada, dove leggi recenti richiedono alle piattaforme di pagare gli editori per i contenuti online. Nonostante la chiusura della scheda News, Meta ha precisato che gli accordi attuali con gli editori rimarranno in vigore fino alla loro scadenza, e che gli utenti in Australia e negli Stati Uniti potranno continuare a condividere notizie sui loro feed e gli editori potranno gestire le loro pagine e pubblicare link.

Una visione futura senza News

La decisione di Meta di non investire in nuovi prodotti legati alle news segna un chiaro passo indietro dall’impegno dell’azienda nel settore dell’informazione. Ciò è in linea con dichiarazioni precedenti, come quella del capo di Instagram, Adam Mosseri, che ha affermato l’intenzione di non promuovere contenuti informativi sulla nuova piattaforma sociale Threads.

Questa mossa di Facebook riflette un cambiamento strategico più ampio nell’ecosistema dei social media, dove il coinvolgimento degli utenti e le preferenze personali stanno guidando le decisioni aziendali più delle tradizionali partnership editoriali.

Prosegui la lettura

L'Altra Bolla

X Spaces arrivano le video Live: nuova era per le Chat

Tempo di lettura: < 1 minuto. X introduce il video live nelle chat Spaces, arricchendo l’esperienza utente con nuove possibilità interattive e visive, e promettendo un futuro di comunicazione online più dinamico.

Pubblicato

in data

X Spaces
Tempo di lettura: < 1 minuto.

La piattaforma X, precedentemente nota come Twitter, introduce una significativa innovazione nella funzionalità Spaces, permettendo ora agli host di attivare il video durante le sessioni di chat. Questo sviluppo, annunciato con la condivisione di un walkthrough dall’utente “Dogedesigner” da parte di Elon Musk, apre nuove frontiere per l’interazione in diretta.

Innovazione e interattività

Con l’aggiunta dell’opzione “abilita video”, gli host possono ora scegliere tra le telecamere frontali o posteriori del telefono e optare per una visualizzazione del feed video in orizzontale o verticale, arricchendo l’esperienza di Spaces con una dimensione visiva. Questa funzionalità, al momento disponibile solo su iOS, porta Spaces un passo avanti verso un’esperienza più coinvolgente e interattiva.

Oltre l’ambito audio

L’introduzione del video in Spaces segna un distacco dalla natura originariamente solo audio della funzione, avvicinandosi a un formato che ricorda le trasmissioni live di Periscope, seppur con differenze sostanziali. Mentre Periscope offriva la possibilità di invitare ospiti nelle trasmissioni dal vivo, Spaces pone l’host al centro dell’attenzione, con la possibilità per i membri del pubblico selezionati di intervenire, creando un ambiente dinamico che ricorda piattaforme come Twitch.

Aspetti tecnici e future evoluzioni

Nonostante alcuni utenti abbiano segnalato ritardi nell’utilizzo della nuova funzionalità, l’ambizione di X è quella di perfezionare e ampliare le capacità di Spaces, rendendolo uno strumento sempre più versatile per la comunicazione online. Con l’obiettivo di migliorare continuamente la piattaforma, X si impegna a offrire un’esperienza utente di alta qualità, tenendo conto dei feedback e delle esigenze della sua comunità.

L’integrazione del video nelle X Spaces rappresenta un’evoluzione significativa per la piattaforma, promettendo di arricchire le interazioni online con nuove possibilità visive e di engagement. Mentre X continua a sviluppare e raffinare questa funzionalità, gli utenti possono aspettarsi un’esperienza di chat sempre più immersiva e coinvolgente.

Prosegui la lettura

Facebook

CYBERSECURITY

Notizie1 giorno fa

Risolta vulnerabilità zero-day kernel di Windows sfruttata da Lazarus

Tempo di lettura: < 1 minuto. Risolta vulnerabilità Kernel Windows sfruttata dall'APT nordcoreano Lazarus come zero-day: aggiornare per sicurezza.

Notizie2 giorni fa

Kaspersky, vulnerabilità negli Smart Toy, rischi per bambini. Ecco cosa fare

Tempo di lettura: 2 minuti. Kaspersky denuncia una vulnerabilità in uno dei tanti smart toy a disposizione dei bambini, aprendo...

Notizie3 giorni fa

Il Dipartimento dell’Interno USA hackera i propri sistemi Cloud

Tempo di lettura: 2 minuti. Un organo di controllo del governo USA hackera i sistemi cloud del Dipartimento dell'Interno in...

Notizie4 giorni fa

Nuova Minaccia Cyber in Europa: SPIKEDWINE e il Backdoor WINELOADER

Tempo di lettura: 2 minuti. SPIKEDWINE lancia attacchi cyber in Europa con il backdoor WINELOADER, mirando a funzionari con legami...

CISA CISA
Notizie4 giorni fa

CISA nuovi avvisi ICS e linee per la formazione nella cybersecurity

Tempo di lettura: < 1 minuto. CISA emana avvisi per la sicurezza dei sistemi di controllo industriale e lancia una...

mata malware mata malware
Notizie5 giorni fa

Malware TimbreStealer si diffonde tramite truffe phishing

Tempo di lettura: 2 minuti. TimbreStealer, un nuovo malware, si diffonde tramite truffe phishing legate al tema delle tasse, prendendo...

Notizie6 giorni fa

Nuova minaccia nel Cyberspazio: steganografia e Remcos RAT

Tempo di lettura: 2 minuti. UAC-0184' utilizza steganografia per diffondere RAT Remcos, ampliando i bersagli a entità extra-ucraine

Ultimate Member Wordpress Ultimate Member Wordpress
Notizie6 giorni fa

Ultimate Member: vulnerabilità critica SQL in Plugin WordPress – AGGIORNARE SUBITO

Tempo di lettura: 2 minuti. Scoperta vulnerabilità critica SQLi in plugin WordPress 'Ultimate Member', minacciando oltre 200.000 siti. Aggiornamento urgente...

FCKeditor FCKeditor
Notizie7 giorni fa

Hacker sfruttano CMS FCKeditor vecchio di 14 Anni per “avvelenamento” SEO su siti governativi e educativi

Tempo di lettura: 2 minuti. Gli hacker stanno sfruttando FCKeditor, un editor CMS obsoleto, per compromettere siti governativi ed educativi...

Notizie7 giorni fa

Tutto ciò che devi sapere sulla Direttiva NIS2 e quali obblighi prevede

Tempo di lettura: 2 minuti. Scopri come adeguarsi ai nuovi obblighi di cybersicurezza introdotti dalla Direttiva NIS2 dell'UE contro le...

Truffe recenti

dimarcoutletfirenze sito truffa dimarcoutletfirenze sito truffa
Inchieste2 settimane fa

Truffa dimarcoutletfirenze.com: merce contraffatta e diversi dalle prenotazioni

Tempo di lettura: 2 minuti. La segnalazione alla redazione di dimarcoutletfirenze.com si è rivelata puntuale perchè dalle analisi svolte è...

sec etf bitcoin sec etf bitcoin
Economia2 mesi fa

No, la SEC non ha approvato ETF del Bitcoin. Ecco perchè

Tempo di lettura: 3 minuti. Il mondo delle criptovalute ha recentemente assistito a un evento senza precedenti: l’account Twitter ufficiale...

Notizie3 mesi fa

Europol mostra gli schemi di fronde online nel suo rapporto

Tempo di lettura: 2 minuti. Europol’s spotlight report on online fraud evidenzia che i sistemi di frode online rappresentano una grave...

Notizie4 mesi fa

Polizia Postale: attenzione alla truffa dei biglietti ferroviari falsi

Tempo di lettura: < 1 minuto. Gli investigatori della Polizia Postale hanno recentemente individuato una nuova truffa online che prende...

app ledger falsa app ledger falsa
Notizie4 mesi fa

App Falsa di Ledger Ruba Criptovalute

Tempo di lettura: 2 minuti. Un'app Ledger Live falsa nel Microsoft Store ha rubato 768.000 dollari in criptovalute, sollevando dubbi...

keepass pubblicità malevola keepass pubblicità malevola
Notizie5 mesi fa

Google: pubblicità malevole che indirizzano a falso sito di Keepass

Tempo di lettura: 2 minuti. Google ospita una pubblicità malevola che indirizza gli utenti a un falso sito di Keepass,...

Notizie5 mesi fa

Nuova tattica per la truffa dell’aggiornamento del browser

Tempo di lettura: 2 minuti. La truffa dell'aggiornamento del browser si rinnova, con i criminali che ora ospitano file dannosi...

Notizie5 mesi fa

Oltre 17.000 siti WordPress compromessi negli attacchi di Balada Injector

Tempo di lettura: 2 minuti. La campagna di hacking Balada Injector ha compromesso oltre 17.000 siti WordPress sfruttando vulnerabilità nei...

Truffe online5 mesi fa

ChatGPT cerca di ingannare cuori solitari appassionati di AI

Tempo di lettura: < 1 minuto. La truffa LoveGPT rappresenta una nuova minaccia nel mondo degli appuntamenti online, sfruttando l'AI...

Notizie5 mesi fa

Nuovo avviso della Polizia Postale: attenzione allo “Spoofing telefonico”

Tempo di lettura: 2 minuti. Attenzione ai tentativi di truffa tramite "Spoofing telefonico": la Polizia Postale avvisa e fornisce consigli...

Tendenza