Connect with us

OSINT

Alessandro Orsini deve essere eliminato. Lo dice la propaganda social del Governo

Pubblicato

in data

Tempo di lettura: 5 minuti.

Il professor Alessandro Orsini è la figura centrale, divisiva, del dibattito italiano sulla guerra. Il docente a contratto della LUISS è esploso in tv dopo settimane di adagio nella comunicazione sul conflitto ucraino da parte degli esperti e delle emittenti televisive che hanno ignorato gli opinionisti russofoni ed alternativi al ragionamento atlantico per evidenti motivi di “sicurezza nazionale”.

Orsini sbuca fuori nel momento in cui si sono registrate diverse polemiche per le dichiarazioni pacifiche del Papa relegate in pagine di minore importanza da parte della Stampa sempre presente quando si tratta di rilanciare le parole del Santo Padre con il massimo della visibilità in altre occasioni.

Il sospetto che Orsini sia collegato alla Russia trova alcuni dettagli delle sue “inusitate” relazioni sull’efficacia del vaccino Sputnik in tempo di pandemia quando questo concetto era addirittura promosso nei social network dal governo russo con sponsorizzate a pagamento. Aggiungiamo anche che la Tass, l’agenzia ufficiale russa, nel momento in cui l’Italia ha portato avanti la censura delle fonti russe sul conflitto in modo congiunto agli altri paesi europei, ha espresso un apprezzamento pubblico alle tesi del direttore del centro di sicurezza internazionale della LUISS per le sue tesi “pacifiche.

Quello che avvicina il docente della prestigiosa università romana ad una sorta di obbedienza verso un centro di potere è possibile decifrarlo nella sua spontanea dichiarazione in tv “di aver fatto le scuole francescane”.

Che Orsini sia la voce non ufficiale del Vaticano è molto probabile, così come è probabile che vi siano simpatie verso l’ala russa, nonostante il diretto interessato abbia più volte preso le distanze da Putin perché dittatore, perchè accusato di individuare una strategia di dialogo con la Russia per arrivare alla soluzione del conflitto.

In questo primo mese di guerra, Orsini è la fotografia di come l’Italia sia un paese democratico sulla carta, ma in casi estremi si avvalga di figure autorevoli per accerchiare a tutti i livelli le persone scomode agli interessi del Governo, che sono quelli di tutta la popolazione e soprattutto del Sistema Democratico che ne deriva.

Da un’analisi del profilo Twitter di Orsini e dei tweets contenenti la parola “Orsini”, dal 23 febbraio al 17 aprile, comprendiamo che in un mese, il docente della LUISS ha movimentato ben 95.192 tweets, 1.228.170 like, 193.782 condivisioni, 22.323 citazioni, 186.357 commenti.

L’aspetto più interessante di questa vicenda è proprio quello che il profilo è stato creato nel luglio 2017, ma non è mai stato attivato con le attività di following, il cui parametro è 0, e di tweets pubblicati, anche questo corrispondente a nessun post.

Tutti parlano di lui, ma il diretto interessato è assente e facendo una analisi del dibattito su Orsini notiamo come il mondo di Twitter sia diviso tra aggressori e sostenitori. L’analisi è anche utile a far emergere le affiliazioni ideologiche che contraddistinguono i giornalisti, i quali non sempre dichiarano la loro obbedienza e si mostrano invece bipartisan agli occhi dei lettori pur non essendolo.

Ad aver guadagnato più like di tutti con i post avversi a Orsini ci sono il giornalista del Foglio Giovanni Rodriguez, Elena Visconti, David Parenzo, Marta Ottaviani e addirittura il governatore dell’Emilia Romagna Stefano Bonaccini. A difendere il prof, invece sono Diego Fusaro, controverso filosofo, e Davide Scifo che rilancia invece alcuni spezzoni video delle dichiarazioni di Orsini rilasciate in tv e spesso strumentalizzate con grande maestria comunicativa.

Top 20 like complessivi

La campagna di odio e di delegittimazione verso Orsini ha portato Giovanni Rodriguez del Foglio ad ottenere la bellezza di 60.000 mi piace circa complessivamente. L’estrapolazione di un contenuto video dove Caprarica risponde a Orsini ed alla Di Cesare, ha consentito a Pietro Raffa di incassare 6.000 mi piace circa.

Top Tweets & Like

Questi dati mostrano come l’individuazione di un nemico comune possa non solo essere d’aiuto ad un indirizzo politico preciso come di interesse al Governo, ma è anche utile alla attività di propaganda che tende a sponsorizzare il fine ultimo dello Stato: l’unità nazionale. Non è un caso che sia un giornalista de Il Foglio protagonista della battuta di caccia contro un sospetto “filorusso” e nemmeno l’altro collega Parenzo vista l’obbedienza più volta manifestata nei confronti dell’atlantismo di cui il Foglio è editorialmente promotore da sempre e di cui Parenzo non nasconde le sue affiliazioni ideologiche. Nell’odio atlantico, consentito a quanto pare sui social al pari di quello contro Salvini e Meloni con dei lasciapassare speciali, dove lo stesso Bonaccini spesso ci sguazza, risorge anche Marco Follini che rincara la dose citando Kissinger per demolire quanto dichiarato Orsini circa i suoi studi negli Stati Uniti.

Nella classifica degli hashtag più utilizzati, spiccano oltre ai protagonisti (orsini, russia, nato, ucraina e putin) le trasmissioni tv PiazzaPulita, che è stata la prima a dare spazio al professore e Cartabianca dove è stato negato il diritto ad Orsini di prestare consulenza a pagamento, cosa concessa a molti, mettendo il professore nella condizione di proporsi gratis, sottraendosi così alla censura di Stato che altresì sarebbe stata evidente nel caso ci si fosse opposti anche alla sua offerta di essere presente nella tv pubblica senza pretese economiche.

10 Hashtag più utilizzati

I profili più citati insieme a quello di Orsini, che ricordiamo non ha un account Twitter attivo seppur online dal 2017, sono quelli di Piazza Pulita, Parenzo e Giovanni Rodriguez. Formigli è presente in graduatorio, seguito da Andrea Romano, parlamentare PD che ne ha disposto una Commissione ad hoc per inibire Orsini dall’essere pagato e Mario Calabresi che più volte ha provato a spuntarla con il Prof, senza però sortire alcun effetto mediaticamente rilevante. Cartabianca e Fatto Quotidiano che ospitano il prof, chiudono LaStampa che invece non è mai stata a favore di Orsini, vista l’obbedienza giurata pubblicamente dai giornalisti Gianni Riotta e Jacopo Iacoboni al patto atlantico.

Profili più menzionati

Secondo i trend di Google, Orsini dopo il picco di notorietà, va stabilizzandosi verso una media costante, se non addirittura in discesa.

Conclusioni

In un paese dove la libertà di espressione rappresenta uno dei capisaldi della democrazia, le aggressioni verbali a Orsini non sono altro che la necessità manifestata da parte del Governo, compreso il suo sistema democratico, di relegare sia con attività di propaganda sia con strumenti intimidatori e di “fine tattica delegittimante” per imporre un pensiero condiviso e di individuare come nemico del paese chi non si allinea alla narrazione necessaria. Il caso di Orsini è utile non tanto a comprendere chi ha ragione o chi ha torto, ma chi è parte integrante del tessuto statale, inclusa la propaganda, e chi invece no. Così come è indicativo comprendere che senza una sua forza alle spalle, senza la coincidenza dell’indirizzo papale sul conflitto ucraino e senza la lungimiranza di Formigli, per molte altre settimane avremmo ascoltato un’unica ala di pensiero: quella che sponsorizza il conflitto invece di mediare per arrivare almeno ad una tregua.

OSINT

USA interviene per recuperare 2,3 Milioni dai “Pig Butchers” su Binance

Tempo di lettura: 2 minuti. Il Dipartimento di Giustizia degli USA interviene per recuperare 2,3 milioni di dollari in criptovalute da truffatori su Binance

Pubblicato

in data

Tempo di lettura: 2 minuti.

Il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti (DoJ) sta recuperando criptovalute da Binance per un valore di 2,3 milioni di dollari legate a una truffa di “pig butchering” che ha vittimizzato almeno 37 persone in tutto il paese. Il termine “pig butchering” descrive una truffa di ingegneria sociale in cui i truffatori contattano le persone sui social media e piattaforme di messaggistica per costruire fiducia, per poi indurle a depositare criptovalute in siti di investimento falsi.

Pig Butchering: argomento trattato da Matrice Digitale

Queste truffe di solito iniziano come truffe romantiche, con il truffatore che costruisce una relazione di fiducia con la vittima prima di introdurre uno schema di investimento in criptovaluta. L’indagine su una truffa del 2023 che ha preso di mira un residente del Massachusetts, il quale ha perso 400.000 dollari, ha portato alla tracciabilità delle transazioni fino a due portafogli Binance contenenti circa 2.300.000 dollari in criptovalute provento dell’attività di Pig Butchering.

Ulteriori indagini hanno rivelato che i fondi aggiuntivi erano collegati ad altre 36 persone in tutto il paese che erano cadute vittime di vari schemi di truffa dello stesso attore minaccioso. In seguito, a gennaio 2024, le autorità hanno utilizzato un’azione di sequestro civile per recuperare vari importi dalle due conti Binance.

Le vittime hanno perso in media oltre 62.000 dollari ciascuna, dimostrando quanto queste truffe possano essere dannose e redditizie. Per prevenire simili frodi, è consigliato verificare sempre l’autenticità delle piattaforme di investimento in modo indipendente e non fidarsi di persone conosciute solo online.

Le truffe sono un argomento trattato più volte da Matrice Digitale come nel caso delle truffe su Kadena che sono partite da Telegram o da Babbel per arrivare fino a piattaforme di investimento truffaldine dove povere donne hanno subito delle truffe romantiche da cui non hanno recuperato quanto rubato: segnala una truffa alla redazione

Prosegui la lettura

OSINT

Google annuncia NotebookLM, un assistente AI su misura per gli utenti

Tempo di lettura: 2 minuti. Google ha annunciato NotebookLM, un assistente AI personalizzato per un determinato argomento di interesse per gli utenti. Per ora, gli utenti possono caricare Google Docs su NotebookLM e chiedergli di riassumere il documento, fare domande su di esso e generare idee.

Pubblicato

in data

NotebookLM
Tempo di lettura: 2 minuti.

Google ha fornito alcuni utili dettagli sul Project Tailwind, che viene lanciato con un nuovo nome. Nel post del blog Keyword di Google, l’azienda ha svelato NotebookLM, un software di presa di appunti “reimmaginato” alimentato dalla tecnologia AI. Con il modello linguistico di Google al suo centro, NotebookLM è la risposta dell’azienda a una comune difficoltà che studenti e professori incontrano: raccogliere fatti da molteplici fonti.

Caratteristiche di NotebookLM

Google ha cercato di differenziare NotebookLM dal tuo tipico chatbot AI (come Bard) permettendo all’utente di “ancorarlo” alle sue note. Questo fornirà agli utenti un assistente AI personalizzato specificamente per qualsiasi informazione stanno cercando. Per ora, i tester possono ancorare NotebookLM a Google Docs per ottenere un riassunto del contenuto di un documento. L’AI riassumerà tutto ciò che un utente ha scritto e restituirà argomenti chiave per iscritto insieme ad alcune domande in modo che possano testare se stessi.

Interazione con NotebookLM

Gli utenti possono fare domande a NotebookLM sul documento che hanno inviato. Infine, l’assistente AI può generare idee per gli utenti basate su ciò che hanno caricato. Ad esempio, Google afferma che un creatore di contenuti può chiedere al software di creare uno script basato su un argomento per un breve video o di generare domande in preparazione per un’intervista.

Sicurezza e affidabilità di NotebookLM

Google aggiunge che NotebookLM è stato costruito per utilizzare solo le informazioni che hai scelto di caricare, e le tue informazioni non saranno visibili ad altre persone. Tuttavia, c’è ancora il rischio che il software possa “allucinare” certi aspetti delle informazioni. Questo significa che l’AI potrebbe visualizzare informazioni semplicemente errate. Google ha implementato un modo per rendere facile il fact-checking facendo fornire all’assistente AI le citazioni da dove ha ricevuto le sue informazioni.

Disponibilità di NotebookLM

Come precedentemente dichiarato, un numero limitato di utenti avrà accesso a NotebookLM oggi. Coloro che sono interessati a provare il più recente strumento AI possono unirsi alla lista d’attesa e attendere ulteriori istruzioni.

Prosegui la lettura

OSINT

Giornalisti, analisti e tifosi: chi sono gli analfabeti funzionali del caso Wagner

Tempo di lettura: 6 minuti. Dal Colpo di Stato, alla Guerra Civile compresa la destituzione di Putin. La giornata

Pubblicato

in data

Tempo di lettura: 6 minuti.

L’esercito privato della Wagner fa marcia su Mosca ed il popolo della rete festeggia l’avanzata di quelli che fino a ieri erano i veri nazisti del conflitto ucraino. Le notizie che sono corse nella giornata dell’assedio a Mosca possono essere sintetizzate in questo modo:

  • Prigozhin, capo della Wagner, occupa Rostov a 500 km dalla capitale Mosca e dichiara di voler arrivare fino al Cremlino per supportare una protesta più ampia.
  • Nel corso del tragitto previsto, calcolato in 20 ore, nessuno si oppone alla Wagner in marcia quantificata in 25.000 unità. L’aspetto singolare è che a morire sono 15 soldati russi.
  • Nel frattempo a Mosca si schierano i carri armati in piazza ed il sindaco definisce la situazione “preoccupante”.
  • Ci sono notizie che trattano l’allarme della popolazione e la fuga degli oligarchi in quel di San Pietroburgo, compreso Putin che avrebbe staccato il transponder per far perdere le sue tracce. Notizie dei supermercati presi d’assalto a Mosca e di voli aerei alle stelle in partenza dalle pendici del Cremlino.
  • Si rincorrono le voci di una rivolta dei mercenari che sfocia in una guerra civile e di una imminente catastrofe russa con annessa vittoria Ucraina in via di una controffensiva migliore di quella annunciata nei mesi precedenti che però nei fatti non ha ottenuto successo.
  • Putin fa un video alla nazione dove chiede a Wagner di spegnere la protesta e di farlo in tempo per aver salva la pelle perchè si tratta di un tradimento alla nazione.
  • Nel corso della giornata verso le 18.30 si apprende che, arrivati a 200 km di distanza da Mosca, Prigozhin si ferma e grazie al premier bielorusso Lukhashenko trova una strategia d’uscita e ospitalità a Minsk.

L’allarme rientra, ma le perplessità che questo evento riconduce a Putin e alla Russia sono tante e non di certo positive nell’immaginario collettivo oppure la lettura è ancora prematura e bisognerà aspettare i prossimi giorni per comprendere effettivamente quali rapporti la Wagner intratterrà con la Russia senza Prigozhin oppure senza Shiougu

Matrice Digitale ha in esclusiva raccolto le analisi calde espresse dagli influencer dell’una e dell’altra parte. Al netto di profili “civili” ed ironici, c’è chi ha invece ha fatto della partigianeria una sua ragione di vita da quando è esploso il conflitto in Ucraina, dedicando le proprie attenzioni a coloro che si sono sempre posti in modo dubbioso sulla narrazione della guerra a cui sono risposte accuse di terrapiattismo e putinismo.

L’analisi

Matrice Digitale ha analizzato i tweet pubblicati in data 24 giugno contenenti le parole chiave Putin, Mosca, Prigozhin e Russia raccogliendo un dataset da 35.969 tweets, 516.647 like, 76.760 condivisioni, 62.188 commenti e 6.638 citazioni.

Acchiappa Click

Ad aver incassato più consensi sui tweet a caldo della situazione occorsa in quel di Rostov sono stati diversi analisti, giornalisti e profili di semplici utenti che si sono divisi tra attività di analisi mostrando la propria preparazione nel valutare attentamente lo scenario e pressapochismo o addirittura fanatismo in alcuni casi.

Il giornalista de La Stampa Jacopo Iacoboni è colui che ha riscosso più successo seguito dagli account di Daniele Angrisani e Dario d’Angelo. Per avere una voce più distaccata sulla vicenda bisogna attendere il quarto posto con il profilo comandante nebbia. Chiude all’ultimo Tommaso Montanari autore di un unico tweet che ha riscosso molto successo tra i “pacifinti” e “putinvhester”.

I tweet di successo che invitano a deridere gli avversari delle proprie idee

Ma cosa hanno twittato in occasione della giornata più calda per la Russia da un anno a questa parte i protagonisti del mondo dell’informazione, della scienza e dei social sulla piattaforma di Musk?

Jacopo Iacoboni della Stampa ha avuto successo con il suo primo tweet seguito da altri che hanno raccontato gli eventi della giornata:

A questo punto urge qualche osservatore italiano che ci spieghi ancora che la Russia sta vincendo, che senza la “trattativa di pace” la guerrra non finirà mai, che la controffensiva ucraina non funziona, che la guerra è colpa della NATO E magari che Wagner è pagato dalla Cia“. Alle ore 9,49, la prima reazione è stata quella di un successo militare e di intelligence dell’Occidente.

Sorprende che il tenore del post sia simile a quello twittato dal consulente del Governo italiano Vittorio Emanuele Parsi (quello più gradito con 5 mila like circa) che riferisce alle 9.26 “Perché il potere in Russia era solido e a Bucha era una farsa. Aspettiamo scuse che non avremo mai dai fanta analisti pro Putin“.

Anche il direttore del Foglio Claudio Cerasa continua alle 13.40 con la falsa riga del “Dicevano che la Russia era invincibile. Che aiutare l’esercito ucraino era suicida. Che le milizie di Putin erano inscalfibili. Che sostenere Kyiv con le armi significava solo prolungare la guerra. Ore brutte per i cavalli di troia del putinismo. Disorientati e smarriti: panico

Strategia molto più intelligente quella del suo sottoposto Giovanni Rodriguez che punta sull’operazione simpatia mettendo i mezzo i complotti alle ore 10.14 e pubblicando “Prigozhin, pagato da Soros e Rothschild, con l’aiuto di Oms e Bill Gates, sta attaccando Mosca. I soldati Wagner, vaccinati e dotati di microchip, sono stati attivati tramite 5G e indirizzati contro Putin, il nostro messia del nuovo ordine multipolare. Mi porto avanti col lavoro.”

Anche il giornalista David Carretta si espone contro i nemici italiani festeggiando la caduta di Mosca con un pizzico di ironia alle ore 10.16: La narrazione di pacifinti e putinisti sarà: preferite il macellaio Prigozhin alla stabilità di Putin

A prendere le distanze da questo sistema condiviso dagli influencer della guerra c’è David Puente che alle ore 11.46 richiama molti all’ordine perchè “L’idea che si possa “tifare” ed elogiare Prigozhin mi fa orrore, stiamo solo assistendo a uno scontro tra mostri dove il più forte e violento avrà la meglio.

I più menzionati

Quelli più menzionati dal pubblico sono stati diversi dai twittatori seriali della guerra e precisamente Ultim’ora.net, Sky Tg 24 e Radio Radicale seguiti da Giorgio Beretta, Toni Capuozzo e Nello scavo.I personaggi citati nella top 20 sono molti direttori di destra, parlamentari scettici sulla gestione della guerra e politici pacifisti e questo indica un “accanimento social” verso coloro che sono stati dall’altra parte del pensiero. Sarà un gioco delle parti, ma è evidente che questa azione sia frutto anche dei tweets che invitavano a cercare i pacifinti putiniani mentre crollava la Russia.

L’invasione di Mosca in chiacchiere

Le parole più utilizzate nel conflitto sono state prighozin scritto in modi anche diversi perchè errati, si è sfruttato l’hashtag internazionale russiancivilwar, ma sono stati citati soprattutto molti mezzi di informazione come Inonda e Quarta Repubblica oltre ai vari tg e a la7. I nomi di Medvev e quelli di Berlusconi sono i più frequenti oltre a quello dei protagonisti della storia.

Ci sono state notizie false date agli utenti?

La notizia del Colpo di Stato è una informazione falsa, il termine è stato preso come riferimento da più elementi e non trova una certezza fattuale. Quanto accaduto non può nemmeno considerarsi un tentativo di Colpo di Stato. Non è un caso che ad annunciarlo come tale sia stato il profilo parodia dell’ambasciata russa in Italia con tanto di lista di proscrizione annessa. I tweet più letti hanno trattato in modo diverso la vicenda, ma è chiaro l’approccio di chi come Iacoboni ha dato per certo il colpo di stato e chi come Capuozzo lo abbia descritto “presunto”. Caduta di stile anche per il profilo OSINT-I che in qualità di esperto di intelligence avrebbe dovuto attendere maggiori risvolti prima di usare il termine colpo di stato.

Ambasciata Russa in Italia ᵖᵃʳᵒᵈʸ🇷🇺 Colpo di Stato in corso in Russia. La brigata Wagner ha invaso Rostov, città russa.

Prime reazioni in Italia di Luca Telese, Orsini, Santoro, Vauro, Giuseppi Conte, Salvini, DiCesare, Ovadia, Dibba: “Non siamo mai stati Putiniani, scherzavamo, siamo sempre stati pro ucraina”.
1456
Il Bastian fratinoVideo incredible col tipo che pulisce la strada nel bel mezzo di un colpo di Stato

#Russia #Wagner
1158
Il Grande FlagelloColpo di stato in Russia e su La7 un documentario su Putin.
Colpo di Stato in Russia e in Russia un documentario su Berlusconi.
1127
In this postoScusate, spostate un attimo il colpo di stato, che tolgo la polvere da sotto.
#Wagner #Prigozhin
https://t.co/RjIREfrcoW
1103
andrea minuzIl palinsesto ora:
Twitter: colpo di Stato in Russia
Instagram: tutti i dress-code della Santanchè
RaiUno: “Un mare di aumenti per ombrelloni e lettini”
Canale5: Speciale Acqua di Giò
Rete4: I Cesaroni
La7: Omnibus dibattito Mancano i taxi a Roma (si saranno uniti alla Wagner?)
882
jacopo iacobonicmq, a parte un colpo di stato, a parte l’avvicinamento rapido a Mosca di un esercito di combattenti con esperienza decennale nei teatri di guerra più sporca del pianeta, a parte la controffensiva ucraina che in ogni caso avanza, per la Russia le prospettive sono davvero buone.854
VirnaLA SAGGEZZADI @tonicapuozzo1″

“Oggi è evidente la delusione dell’Occidente, questo presunto colpo di stato si è rivelato un ammutinamento. #Putin oggi è sicuramente più forte di 24 ore fa”
791
Il Fatto Putiniano3 ore prima che #Prigozhin tentasse il colpo di Stato su Mosca, il PUB (Palombaro Unico Barzellettiere) vedeva allinearsi elementi per l’escalation… in Ucraina.
Come se la realtà volesse ogni volta non solo smentire ‘sti soggettoni, ma proprio svergognarli.

#PutinIsaWarCriminal
676
OSINT-ICosa significherà per la guerra in #Ucraina il colpo di stato di #Prigozhin?
Potenzialmente, la catastrofe per le forze 🇷🇺.
Perché? Le forze 🇷🇺 in 🇺🇦 sono sostanzialmente tagliate fuori da ogni possibile rotta di rifornimento.
Tutte le linee ferroviarie vitali per la 1/4
616

La curiosità

Nel giorno dell’invasione di Mosca, l’ex allenatore di Juve e Napoli Allegri è stato non protagonista indiscusso tra mille sorprese nel dibattito social. Il suo accostamento alla società araba sfumato in poco tempo e l’impossibilità del pubblico juventino di disfarsene velocemente, hanno accostato Allegri al conflitto russo.

Leggi anche :

Prosegui la lettura

Facebook

CYBERSECURITY

Sicurezza Informatica12 ore fa

CrowdStrike causa, soluzione ed impatto dell’incidente informatico

Tempo di lettura: 3 minuti. Un aggiornamento difettoso di CrowdStrike Falcon ha causato un'interruzione IT globale, colpendo aeroporti, ospedali e...

Sicurezza Informatica18 ore fa

Blocco informatico di Microsoft Azure e crollano azioni di CrowdStrike

Tempo di lettura: 2 minuti. La serie di problemi informatici globali ha coinvolto due dei più grandi nomi del settore:...

Sicurezza Informatica20 ore fa

Trump: Cellebrite sblocca in 40 minuti smartphone dell’attentatore

Tempo di lettura: 2 minuti. L'FBI sblocca il Samsung Android di Thomas Crooks grazie a Cellebrite. Foto di Trump e...

Sicurezza Informatica1 giorno fa

HotPage.exe : driver firmato, vulnerabile e iniettore di pubblicità

Tempo di lettura: 3 minuti. Alla fine del 2023, è stato scoperto un installer chiamato HotPage.exe che distribuisce un driver...

Intelligenza Artificiale1 giorno fa

OpenAI GPT-4o Mini e integra Enterprise con Palo Alto Networks

Tempo di lettura: 2 minuti. OpenAI ha recentemente introdotto il GPT-4o mini, un modello di intelligenza artificiale che promette di...

CISA logo CISA logo
Sicurezza Informatica2 giorni fa

CISA: avvisi su Oracle, Ivanti e ICS

Tempo di lettura: 2 minuti. La Cybersecurity and Infrastructure Security Agency (CISA) ha emesso importanti avvisi riguardanti la sicurezza dei...

Sicurezza Informatica2 giorni fa

Addio Kaspersky: aggiornamenti gratuiti per sei mesi negli USA

Tempo di lettura: 2 minuti. Kaspersky, azienda di sicurezza informatica russa, sta offrendo ai suoi clienti statunitensi sei mesi di...

Cisco logo Cisco logo
Sicurezza Informatica2 giorni fa

Vulnerabilità Cisco: aggiornamenti critici e raccomandazioni

Tempo di lettura: 2 minuti. Cisco ha recentemente pubblicato una serie di advisory di sicurezza riguardanti diverse vulnerabilità critiche nei...

CISA logo CISA logo
Sicurezza Informatica2 giorni fa

CISA: vulnerabilità Magento, VMware, SolarWinds e ICS

Tempo di lettura: 2 minuti. La Cybersecurity and Infrastructure Security Agency (CISA) ha recentemente aggiornato il suo catalogo delle vulnerabilità...

Sicurezza Informatica3 giorni fa

Vulnerabilità critica in Apache HugeGraph: aggiornate subito

Tempo di lettura: 2 minuti. Apache HugeGraph, un sistema di database a grafo open-source, è attualmente soggetto a sfruttamenti attivi...

Truffe recenti

Inchieste2 settimane fa

Idealong.com chiuso, ma attenti a marketideal.xyz e bol-it.com

Tempo di lettura: 2 minuti. Dopo aver svelato la truffa Idealong, abbiamo scoperto altri link che ospitano offerte di lavoro...

Inchieste2 settimane fa

Idealong.com spilla soldi ed assolda lavoratori per recensioni false

Tempo di lettura: 4 minuti. Il metodo Idealong ha sostituito Mazarsiu e, dalle segnalazioni dei clienti, la truffa agisce su...

Sicurezza Informatica2 settimane fa

Truffa lavoro online: Mazarsiu sparito, attenti a idealong.com

Tempo di lettura: 2 minuti. Dopo il sito Mazarsiu, abbandonato dai criminali dopo le inchieste di Matrice Digitale, emerge un...

fbi fbi
Sicurezza Informatica1 mese fa

FBI legge Matrice Digitale? Avviso sulle truffe di lavoro Online

Tempo di lettura: 2 minuti. L'FBI segnala un aumento delle truffe lavoro da casa con pagamenti in criptovaluta, offrendo consigli...

Sicurezza Informatica2 mesi fa

Milano: operazione “Trust”, frodi informatiche e riciclaggio di criptovaluta

Tempo di lettura: 2 minuti. Scoperta un'organizzazione criminale transnazionale specializzata in frodi informatiche e riciclaggio di criptovaluta nell'operazione "Trust"

Inchieste2 mesi fa

Truffa lavoro Online: analisi metodo Mazarsiu e consigli

Tempo di lettura: 4 minuti. Mazarsiu e Temunao sono solo due portali di arrivo della truffa di lavoro online che...

Inchieste2 mesi fa

Mazarsiu e Temunao: non solo truffa, ma un vero metodo

Tempo di lettura: 4 minuti. Le inchieste su Temunao e Marasiu hanno attivato tante segnalazioni alla redazione di persone che...

Pharmapiuit.com Pharmapiuit.com
Inchieste2 mesi fa

Pharmapiuit.com : sito truffa online dal 2023

Tempo di lettura: 2 minuti. Pharmapiuit.com è l'ultimo sito truffa ancora online di una serie di portali che promettono forti...

Temunao.Top Temunao.Top
Inchieste2 mesi fa

Temunao.Top: altro sito truffa che promette lavoro OnLine

Tempo di lettura: 2 minuti. Temunao.top è l'ennesimo sito web truffa che promette un premio finale a coloro che effettuano...

Inchieste2 mesi fa

Attenti a Mazarsiu.com : offerta lavoro truffa da piattaforma Adecco

Tempo di lettura: 2 minuti. Dalla piattaforma Adecco ad un sito che offre lavoro attraverso le Google Ads: è la...

Tech

Smartphone11 ore fa

Xiaomi Mix Fold 4 e Mi Flip: sfida ai Samsung pieghevoli

Tempo di lettura: 4 minuti. Xiaomi ha ufficialmente lanciato in Cina due nuovi dispositivi pieghevoli: il Mix Fold 4 e...

Smartphone17 ore fa

OnePlus Nord 4 vs POCO F6: quale scegliere?

Tempo di lettura: 3 minuti. OnePlus Nord 4 vs POCO F6: design, display, prestazioni, software, fotocamere e batteria. Scopri quale...

Kde Plasma Kde Plasma
Tech17 ore fa

KDE Plasma 6.1.3: miglioramenti e novità

Tempo di lettura: 2 minuti. Il progetto KDE ha annunciato oggi il rilascio e la disponibilità generale di KDE Plasma...

Smartphone18 ore fa

Moto G85 5G vs OnePlus Nord CE 4 Lite: quale scegliere?

Tempo di lettura: 3 minuti. Con l’evoluzione continua della tecnologia mobile, i consumatori sono sempre più alla ricerca di smartphone...

Smartphone19 ore fa

HMD Skyline: facile da riparare e disconnette dal mondo digitale

Tempo di lettura: 2 minuti. HMD Skyline è uno smartphone di fascia media con facilità di riparazione e la funzione...

Smartphone20 ore fa

OPPO Reno12 Pro 5G è il flagship AI per eccellenza

Tempo di lettura: 2 minuti. Con l’entusiasmo per l’intelligenza artificiale, OPPO ha abbracciato enormemente questa tecnologia rivoluzionaria. Il nuovo OPPO...

Smartphone20 ore fa

Samsung One UI 7.0: design ispirato da iOS 18 e HyperOS

Tempo di lettura: 3 minuti. One UI 7.0 si ispira a iOS 18 e HyperOS nel design con nuove icone...

Smartphone21 ore fa

Honor 200 5G vs Honor 200 Pro 5G: quale scegliere?

Tempo di lettura: 2 minuti. Le differenze tra Honor 200 5G e Honor 200 Pro 5G, inclusi design, prestazioni e...

Smartphone21 ore fa

Honor 200 Pro vs Motorola Edge 50 Ultra: quale scegliere?

Tempo di lettura: 2 minuti. Il confronto tra l’Honor 200 Pro 5G e il Motorola Edge 50 Ultra mette in...

Tech22 ore fa

Come passare da HyperOS a MIUI 14: guida completa

Tempo di lettura: 2 minuti. Se desideri passare da HyperOS a MIUI 14, ecco una guida passo-passo per eseguire il...

Tendenza