Connect with us

Tech

Google Gemini: la nuova intelligenza artificiale con Bard e Android

Pubblicato

in data

Google Gemini intelligenza artificiale
Tempo di lettura: 4 minuti.

Sundar Pichai, CEO di Google e Alphabet, ha condiviso la sua visione sull’importanza e il potenziale dell’intelligenza artificiale, in occasione della presentazione di Gemini, sottolineando che il passaggio attuale all’AI sarà il più profondo nelle nostre vite, superando il passaggio al mobile o al web. Pichai crede che l’AI abbia il potenziale di creare opportunità, dall’ordinario all’eccezionale, per le persone ovunque, portando nuove ondate di innovazione, progresso economico e stimolando conoscenza, apprendimento, creatività e produttività su una scala mai vista prima.

L’Impatto dell’AI e il percorso di Google

Pichai sottolinea che, quasi otto anni dopo l’inizio del viaggio di Google come azienda “AI-first”, il ritmo del progresso sta solo accelerando. Milioni di persone stanno ora utilizzando l’AI generativa nei prodotti di Google per fare cose che non erano possibili nemmeno un anno fa, mentre sviluppatori, startup e imprese in tutto il mondo stanno crescendo con gli strumenti AI di Google.

Gemini: Un Modello AI Avanzato e Generale

Google sta ora facendo il prossimo passo nel suo viaggio con Gemini, il suo modello più capace e generale fino ad oggi, con prestazioni all’avanguardia in molti benchmark leader. La prima versione, Gemini 1.0, è ottimizzata per diverse dimensioni: Ultra, Pro e Nano. Questi sono i primi modelli dell’era Gemini e la prima realizzazione della visione che Google aveva quando ha formato Google DeepMind all’inizio di quest’anno. Questa nuova era di modelli rappresenta uno degli sforzi scientifici e ingegneristici più grandi intrapresi dall’azienda.

Visione di Pichai e le Opportunità di Gemini

Pichai esprime entusiasmo per ciò che ci aspetta e per le opportunità che Gemini sbloccherà per le persone ovunque. L’approccio di Google a questo lavoro è sia audace che responsabile, mirando a perseguire le capacità che porteranno enormi benefici alle persone e alla società, costruendo salvaguardie e lavorando collaborativamente con governi ed esperti per affrontare i rischi man mano che l’AI diventa più capace.

Google Bard Integra Gemini: Un Salto Qualitativo nell’AI

Google ha annunciato “Gemini”, il suo modello AI più avanzato con capacità di ragionamento multimodale sofisticate. Progettato per la flessibilità, Gemini è ottimizzato in tre diverse dimensioni – Ultra, Pro e Nano – per funzionare su tutto, dai data center ai dispositivi mobili. Ora, Gemini sta arrivando a Bard, nella più grande aggiornamento di Bard fino ad oggi.

Fasi di Implementazione di Gemini in Bard

Gemini verrà implementato in Bard in due fasi: a partire da oggi, Bard utilizzerà una versione specificamente sintonizzata di Gemini Pro in inglese per un ragionamento, pianificazione, comprensione e altro ancora più avanzati. All’inizio del prossimo anno, verrà introdotto Bard Advanced, che offrirà il primo accesso ai modelli e alle capacità più avanzati di Google, a partire da Gemini Ultra.

Prestazioni di Gemini Pro in Bard

Prima di renderlo disponibile al pubblico, Google ha sottoposto Gemini Pro a una serie di benchmark standard del settore. In sei degli otto benchmark, Gemini Pro ha superato GPT-3.5, incluso in MMLU (Massive Multitask Language Understanding), uno degli standard chiave per misurare i grandi modelli AI, e GSM8K, che misura il ragionamento matematico a livello scolastico.

Inoltre, Gemini Pro è stato specificamente sintonizzato in Bard per essere molto più capace in compiti come comprensione, sintesi, ragionamento, programmazione e pianificazione. Nei test di valutazione alla cieca con valutatori terzi, Bard è ora il chatbot gratuito più preferito rispetto alle principali alternative.

Collaborazione con Mark Rober

Google ha anche collaborato con lo YouTuber ed educatore Mark Rober per mettere alla prova Bard con Gemini Pro: creare l’aereo di carta più accurato. Guarda come Bard ha aiutato a portare il processo creativo a nuovi livelli.

Nuova Fondazione per l’AI su Android

Google ha annunciato “Gemini”, il suo modello AI più avanzato fino ad oggi, progettato per la flessibilità e l’ottimizzazione su diverse piattaforme, dai data center ai dispositivi mobili. Gemini rappresenta un passo significativo nella realizzazione di sistemi AI che apprendono da una vasta gamma di fonti di dati e sono capaci di adattarsi a un’ampia varietà di compiti, invece di essere addestrati per un singolo caso d’uso ristretto.

Gemini Nano: ottimizzato per il Mobile

Gemini Nano, il modello più efficiente di Google costruito per compiti on-device, funziona direttamente sul silicio mobile, supportando una gamma di casi d’uso importanti. L’esecuzione on-device permette funzionalità dove i dati non dovrebbero lasciare il dispositivo, come suggerire risposte ai messaggi in un’app di messaggistica crittografata end-to-end. Gemini Nano è stato distillato dai modelli Gemini più grandi ed è specificamente ottimizzato per funzionare su acceleratori di silicio mobile.

Capacità di Gemini Nano

Gemini Nano abilita capacità potenti come la sintesi di testi di alta qualità, risposte intelligenti contestuali e correzione avanzata di grammatica e ortografia. Ad esempio, la comprensione linguistica avanzata di Gemini Nano permette al Pixel 8 Pro di riassumere in modo conciso i contenuti nell’app Recorder, anche quando la connessione di rete del telefono è offline.

Android AICore: Nuovo Servizio di Sistema per Modelli di Base On-Device

Android AICore è un nuovo servizio di sistema in Android 14 che fornisce un facile accesso a Gemini Nano. AICore gestisce la gestione dei modelli, i runtime, le funzionalità di sicurezza e altro, semplificando il lavoro per incorporare l’AI nelle app. AICore è progettato per essere privato, seguendo l’esempio del Private Compute Core di Android, con isolamento dalla rete tramite API open-source.

Costruire con Gemini

Google sta portando insieme la ricerca AI all’avanguardia con strumenti e API facili da usare per gli sviluppatori Android per costruire con Gemini on-device. Gli sviluppatori interessati a costruire app utilizzando Gemini Nano e AICore possono iscriversi al programma di Early Access di Google.

Tech

Windows 11 Beta e Microsoft Copilot: innovazioni per utenti e Galaxy

Tempo di lettura: 2 minuti. Scopri le ultime innovazioni di Microsoft con l’aggiornamento Windows 11 Beta e l’introduzione di Copilot come assistente digitale predefinito su dispositivi Galaxy.

Pubblicato

in data

Tempo di lettura: 2 minuti.

Microsoft ha recentemente introdotto aggiornamenti significativi per gli utenti di Windows e dispositivi Galaxy, segnando un passo avanti nel campo dell’assistenza digitale e dell’esperienza utente.

Windows 11 Insider Preview Build 22635.3212: novità dal Canale Beta

Gli Insider di Windows 11 nel Canale Beta hanno ricevuto l’aggiornamento alla Build 22635.3212 (KB5034845), portando con sé miglioramenti e nuove funzionalità. Tra le novità, spiccano:

Aggiornamenti Graduali: Gli utenti del Canale Beta che attivano l’opzione per ricevere gli ultimi aggiornamenti possono aspettarsi il rollout graduale di nuove caratteristiche.

Risoluzione di Problemi: Sono stati corretti problemi relativi alla taskbar e alla funzionalità di ricerca, migliorando l’esperienza complessiva d’uso.

Notifiche per Widget: Si introduce una nuova esperienza di notifica per i Widget, che avviserà gli utenti sulle notifiche perse direttamente dalla taskbar.

Microsoft Copilot: assistente digitale disponibile anche su Galaxy

Microsoft ha esteso le capacità del suo app Copilot, ora disponibile come assistente digitale predefinito sui dispositivi Galaxy. Con l’ultima versione beta dell’app (27.9.420225014), gli utenti possono:

Accedere a Copilot: Attivando Copilot come assistente digitale predefinito, gli utenti possono accedervi facilmente con una lunga pressione sul pulsante home/power o con uno swipe diagonale dall’angolo dello schermo.

Funzionalità AI: Copilot offre una vasta gamma di funzioni basate sull’intelligenza artificiale, tra cui la risposta a domande, la creazione di contenuti e immagini.

Sebbene Copilot non offra ancora la stessa profondità di integrazione sullo schermo come altri assistenti digitali, come Google Assistant o Bixby, il suo potenziale di crescita è significativo, promettendo miglioramenti futuri.

Questi sviluppi da parte di Microsoft riflettono l’impegno dell’azienda nell’innovazione tecnologica e nel miglioramento continuo dell’esperienza utente, sia attraverso aggiornamenti di sistema operativo che mediante soluzioni di assistenza digitale avanzate.

Prosegui la lettura

Tech

Apple Vision Pro vuole risolvere il problema del mal di testa

Tempo di lettura: 2 minuti. Scopri come gestire il mal di movimento con l’Apple Vision Pro, dalle cause ai consigli per mitigare i sintomi e migliorare l’esperienza VR/AR.

Pubblicato

in data

Apple Vision Pro
Tempo di lettura: 2 minuti.

L’Apple Vision Pro rappresenta un significativo passo avanti verso la diffusione degli headset VR e AR, ma tuttavia, per molti, è anche la prima occasione per sperimentare gli aspetti negativi di questa tecnologia, in particolare il mal di testa. Se hai riscontrato sintomi di mal di movimento utilizzando l’Apple Vision Pro, non sei solo.

Comprendere il mal di testa

Il mal di movimento, talvolta definito come “sindrome da realtà virtuale”, è comune con tutti gli headset VR e AR. È causato dalla discrepanza tra ciò che il corpo vede e ciò che sente, provocando un disorientamento che può avere effetti spiacevoli per ore, anche dopo aver rimosso l’headset.

Nonostante Apple abbia adottato numerose misure per prevenire questo problema, come alti tassi di aggiornamento, bassa latenza e alta risoluzione, l’uso prolungato dell’headset Apple Vision Pro può comunque causare mal di testa. I sintomi comuni includono vertigini, nausea, mal di stomaco, mal di testa, affaticamento, sudorazione e perdita di concentrazione.

Strategie di mitigazione

Fortunatamente, ci sono passaggi che puoi intraprendere per mitigare gli effetti del mal di movimento:

  • Riduci i tempi di utilizzo: Inizia con sessioni non superiori a 20-30 minuti.
  • Siediti: Utilizzare l’Apple Vision Pro seduti può ridurre il mal di movimento, dato che il mondo esterno non si muove.
  • Limita i movimenti della testa: Anche da seduti, muovere rapidamente la testa da un lato all’altro può innescare vertigini o nausea.
  • Mantieniti fresco: Il surriscaldamento e la sudorazione possono aggravare gli effetti del mal di movimento. Cerca di rimanere fresco e considera di aprire una finestra per far circolare aria fresca.
  • Rendi confortevole l’headset: Regola l’headset per massimizzare il comfort. Un headset troppo stretto può causare mal di movimento o mal di testa.
  • Evita contenuti eccessivamente immersivi: Alcuni contenuti, come i film in 3D, sono più propensi a scatenare il mal di movimento. Evitali se sei nuovo all’esperienza VR/AR.
  • Riduci il movimento nelle impostazioni: Alcune app consentono di ridurre il movimento. Accedi a questa opzione tramite

Impostazioni > Accessibilità > Movimento e attiva l’opzione Riduci Movimento.

Se i sintomi persistono o sono particolarmente intensi, è consigliabile interrompere l’uso dell’Apple Vision Pro. Se non riesci a rinunciare all’uso, consulta il tuo medico per esplorare ulteriori opzioni.

Prosegui la lettura

Tech

L’Arabia Saudita inaugura il “Metaverso” nazionale

Tempo di lettura: 3 minuti. Arabia Saudita lancia il Metaverso nazionale, unendo cultura e innovazione digitale per la crescita economica e la trasformazione settoriale.

Pubblicato

in data

arabia saudita metaverso
Tempo di lettura: 3 minuti.

L’Arabia Saudita ha compiuto un passo significativo nel mondo della tecnologia con il lancio della prima piattaforma “Metaverso” a livello nazionale. Questo ambito digitale innovativo fonde il virtuale con il fisico, offrendo esperienze 3D immersive condivise tra tutti gli utenti. L’introduzione del Metaverso in Arabia Saudita promette di rivoluzionare vari settori, dalla business alla educazione, dalla sanità al turismo.

Secondo Gulf News e il Ministero della Cultura dell’Arabia Saudita, la piattaforma sfrutta l’avanzata “Generative Media Intelligence” (GMI) e sistemi intelligenti per il supporto tecnico. Lanciata in occasione del Giorno della Fondazione dell’Arabia Saudita (22 febbraio), mira a integrare connotazioni culturali e artistiche con l’innovazione digitale, esponendo i traguardi della musica, dell’arte, della storia, della cucina e della cultura artigianale saudita.

Ponte tra cultura e innovazione digitale

La piattaforma presenta mini videogiochi, un centro per spettacoli e supporta la trasmissione di eventi dal vivo, come concerti sinfonici. Dispone di un “distretto storico e culturale” pensato per invogliare un pubblico globale ad esplorare il patrimonio e la cultura dell’Arabia Saudita.

Gli utenti possono accedere a questa piattaforma “Metaverse” nazionale tramite cellulari, visori VR, computer e altri dispositivi, consentendo a milioni di persone di partecipare ed esperire la cultura saudita, indipendentemente dalla loro posizione o dalla tecnologia utilizzata.

Crescita economica e innovazione

Il Metaverse in Arabia Saudita rappresenta un’opportunità unica per la crescita economica, attirando investimenti esteri, creando nuove fonti di reddito e promuovendo l’innovazione. Con un’industria tecnologica in rapido sviluppo e una popolazione appassionata di tecnologia, il paese è in una posizione ideale per sfruttare questa tendenza emergente. Il piano Vision 2030 dell’Arabia Saudita, che mira a diversificare l’economia e creare nuovi posti di lavoro, si allinea perfettamente con il potenziale del Metaverse per stimolare la crescita.

Trasformazione dei settori tradizionali

Il Metaverse sta influenzando settori tradizionali come il commercio al dettaglio, l’immobiliare e l’intrattenimento. Esperienze di shopping virtuale, immobili virtuali ed eventi virtuali stanno ridefinendo questi settori, richiedendo un’adattabilità per rimanere competitivi nell’economia digitale. Il Metaverse offre alle imprese l’opportunità di reinventarsi e di accedere a nuovi mercati attraverso esperienze immersive e strategie pubblicitarie innovative.

Applicazioni in diversi settori

In Arabia Saudita, il Metaverso sta già facendo breccia in vari settori. Dai tour virtuali di siti storici come la Tomba di Lihyan a Hegra, agli ospedali virtuali come Seha Virtual che offrono servizi sanitari a distanza, le applicazioni sono variegate. Anche l’istruzione beneficia di visori per la realtà virtuale e software, rendendo l’apprendimento online più accessibile e coinvolgente che mai.

L’ingresso dell’Arabia Saudita nel Metaverso segna un traguardo significativo nell’avanzamento tecnologico, con un focus strategico sull’utilizzo del potenziale di questo ambito digitale in vari settori. Ciò pone il paese in prima linea nell’abbracciare il potere trasformativo del Metaverso. Con l’evoluzione di questa tecnologia innovativa, assisteremo a una ridefinizione del modo in cui lavoriamo, apprendiamo e interagiamo, nonché a come si svolgono gli affari su scala nazionale in Arabia Saudita.

Prosegui la lettura

Facebook

CYBERSECURITY

Notizie2 ore fa

Nuova minaccia nel Cyberspazio: steganografia e Remcos RAT

Tempo di lettura: 2 minuti. UAC-0184' utilizza steganografia per diffondere RAT Remcos, ampliando i bersagli a entità extra-ucraine

Ultimate Member Wordpress Ultimate Member Wordpress
Notizie2 ore fa

Ultimate Member: vulnerabilità critica SQL in Plugin WordPress – AGGIORNARE SUBITO

Tempo di lettura: 2 minuti. Scoperta vulnerabilità critica SQLi in plugin WordPress 'Ultimate Member', minacciando oltre 200.000 siti. Aggiornamento urgente...

FCKeditor FCKeditor
Notizie13 ore fa

Hacker sfruttano CMS FCKeditor vecchio di 14 Anni per “avvelenamento” SEO su siti governativi e educativi

Tempo di lettura: 2 minuti. Gli hacker stanno sfruttando FCKeditor, un editor CMS obsoleto, per compromettere siti governativi ed educativi...

Notizie20 ore fa

Tutto ciò che devi sapere sulla Direttiva NIS2 e quali obblighi prevede

Tempo di lettura: 2 minuti. Scopri come adeguarsi ai nuovi obblighi di cybersicurezza introdotti dalla Direttiva NIS2 dell'UE contro le...

Notizie2 giorni fa

Cyberattacco alla Polizia canadese: indagini in corso e Sito Web inaccessibile

Tempo di lettura: < 1 minuto. L'RCMP canadese sta indagando su un cyberattacco che ha reso inaccessibile il suo sito...

CISA CISA
Notizie4 giorni fa

CISA rafforza la Sicurezza dei Sistemi di Controllo Industriale e mitiga CVE-2024-1709

Tempo di lettura: 2 minuti. CISA rilascia un advisory sui sistemi di controllo industriale e aggiunge la vulnerabilità CVE-2024-1709 di...

lockbit boeing lockbit boeing
Notizie5 giorni fa

Sventato l’Encryptor LockBit 4.0, arrestati padre e figlio in Ucraina

Tempo di lettura: < 1 minuto. Arresti in Ucraina e rivelazione di LockBit-NG-Dev segnano successi contro il ransomware LockBit.

Joomla logo Joomla logo
Notizie5 giorni fa

Joomla risolve vulnerabilità XSS che potrebbero esporre i siti a attacchi RCE

Tempo di lettura: 2 minuti. Joomla affronta cinque vulnerabilità XSS che potrebbero consentire attacchi RCE, con correzioni disponibili nelle versioni...

Notizie5 giorni fa

Microsoft espande le capacità di Log gratuite dopo il breach di maggio

Tempo di lettura: 2 minuti. Microsoft amplia le funzionalità di log gratuite dopo un breach di Exchange Online, garantendo a...

Sony Playstation Passkey Sony Playstation Passkey
Notizie5 giorni fa

Sony introduce il supporto per le Passkey negli account PlayStation

Tempo di lettura: < 1 minuto. Sony annuncia il supporto per le passkey negli account PlayStation, offrendo un accesso più...

Truffe recenti

dimarcoutletfirenze sito truffa dimarcoutletfirenze sito truffa
Inchieste1 settimana fa

Truffa dimarcoutletfirenze.com: merce contraffatta e diversi dalle prenotazioni

Tempo di lettura: 2 minuti. La segnalazione alla redazione di dimarcoutletfirenze.com si è rivelata puntuale perchè dalle analisi svolte è...

sec etf bitcoin sec etf bitcoin
Economia2 mesi fa

No, la SEC non ha approvato ETF del Bitcoin. Ecco perchè

Tempo di lettura: 3 minuti. Il mondo delle criptovalute ha recentemente assistito a un evento senza precedenti: l’account Twitter ufficiale...

Notizie2 mesi fa

Europol mostra gli schemi di fronde online nel suo rapporto

Tempo di lettura: 2 minuti. Europol’s spotlight report on online fraud evidenzia che i sistemi di frode online rappresentano una grave...

Notizie3 mesi fa

Polizia Postale: attenzione alla truffa dei biglietti ferroviari falsi

Tempo di lettura: < 1 minuto. Gli investigatori della Polizia Postale hanno recentemente individuato una nuova truffa online che prende...

app ledger falsa app ledger falsa
Notizie4 mesi fa

App Falsa di Ledger Ruba Criptovalute

Tempo di lettura: 2 minuti. Un'app Ledger Live falsa nel Microsoft Store ha rubato 768.000 dollari in criptovalute, sollevando dubbi...

keepass pubblicità malevola keepass pubblicità malevola
Notizie4 mesi fa

Google: pubblicità malevole che indirizzano a falso sito di Keepass

Tempo di lettura: 2 minuti. Google ospita una pubblicità malevola che indirizza gli utenti a un falso sito di Keepass,...

Notizie4 mesi fa

Nuova tattica per la truffa dell’aggiornamento del browser

Tempo di lettura: 2 minuti. La truffa dell'aggiornamento del browser si rinnova, con i criminali che ora ospitano file dannosi...

Notizie5 mesi fa

Oltre 17.000 siti WordPress compromessi negli attacchi di Balada Injector

Tempo di lettura: 2 minuti. La campagna di hacking Balada Injector ha compromesso oltre 17.000 siti WordPress sfruttando vulnerabilità nei...

Truffe online5 mesi fa

ChatGPT cerca di ingannare cuori solitari appassionati di AI

Tempo di lettura: < 1 minuto. La truffa LoveGPT rappresenta una nuova minaccia nel mondo degli appuntamenti online, sfruttando l'AI...

Notizie5 mesi fa

Nuovo avviso della Polizia Postale: attenzione allo “Spoofing telefonico”

Tempo di lettura: 2 minuti. Attenzione ai tentativi di truffa tramite "Spoofing telefonico": la Polizia Postale avvisa e fornisce consigli...

Tendenza