Connect with us

Notizie

Fortinet rilascia aggiornamenti di sicurezza per diversi prodotti

Tempo di lettura: < 1 minuto. Scopri di più sulle recenti misure di sicurezza adottate da Fortinet e su come gli aggiornamenti possono aiutare a proteggere i sistemi dalle vulnerabilità identificate.

Pubblicato

il

Tempo di lettura: < 1 minuto.

Fortinet, una delle aziende leader nel settore della sicurezza informatica, ha recentemente rilasciato degli aggiornamenti di sicurezza per affrontare alcune vulnerabilità identificate con i codici CVE-2023-29183 e CVE-2023-34984. Queste vulnerabilità riguardano diversi prodotti dell’azienda, inclusi FortiOS, FortiProxy e FortiWeb. È importante notare che un attore malintenzionato potrebbe sfruttare una di queste vulnerabilità per prendere il controllo di un sistema affetto.

Alert della CISA

La Cybersecurity and Infrastructure Security Agency (CISA) degli Stati Uniti incoraggia gli utenti e gli amministratori a prendere nota delle avvisaglie di sicurezza rilasciate da Fortinet, identificate come FG-IR-23-106 e FG-IR-23-068, e ad applicare gli aggiornamenti necessari per mitigare i rischi associati a queste vulnerabilità. La CISA sottolinea l’importanza di mantenere i sistemi aggiornati per proteggere le infrastrutture critiche da potenziali minacce cyber.

Azioni consigliate

Per garantire la sicurezza dei sistemi, è fondamentale che gli amministratori di sistema esaminino attentamente gli avvisi di sicurezza forniti da Fortinet e applichino gli aggiornamenti necessari per proteggere i sistemi dalle minacce emergenti. Questo passo è cruciale per prevenire possibili exploit che potrebbero compromettere la sicurezza delle reti aziendali e delle informazioni sensibili.

Notizie

Europol arresta criminali specializzati in ransomware

Pubblicato

il

Tempo di lettura: 2 minuti.

Europol, in collaborazione con le forze dell’ordine internazionali, ha arrestato cinque individui accusati di essere coinvolti in una serie di attacchi ransomware che hanno colpito oltre 1.800 vittime in tutto il mondo. Questi arresti rappresentano un importante passo avanti nella lotta contro il cybercrime.

Operazione internazionale e arresti

Gli arresti sono avvenuti a seguito di una serie di perquisizioni in 30 proprietà in Ucraina, con il capobanda di 32 anni e quattro dei suoi complici più attivi catturati. Più di 20 investigatori da Norvegia, Francia, Germania e Stati Uniti hanno assistito la Polizia Nazionale Ucraina nelle indagini a Kiev, mentre Europol ha allestito un centro di comando virtuale nei Paesi Bassi per elaborare i dati sequestrati durante le perquisizioni.

Sequestri e implicazioni

Durante le operazioni, le autorità hanno sequestrato attrezzature informatiche, automobili, carte bancarie e SIM, oltre a decine di supporti elettronici. Sono stati inoltre confiscati beni in criptovaluta, per un valore di quasi quattro milioni di hryvnias (circa 110.000 dollari), e altre presunte prove di attività illegali.

Ruoli e metodi dei criminali

Gli arrestati sono accusati di aver criptato oltre 250 server di grandi aziende, estorcendo “diversi centinaia di milioni di euro” alle loro vittime. I criminali avevano ruoli diversi all’interno della rete: alcuni utilizzavano attacchi brute-force e credenziali rubate per infiltrarsi nelle reti delle vittime, altri impiegavano malware come Trickbot per rimanere non rilevati e ottenere ulteriori accessi, mentre altri erano sospettati di gestire il riciclaggio dei pagamenti in criptovaluta effettuati dalle vittime per recuperare i loro file rubati.

Impatto e risultati dell’indagine

Europol ha accusato i criminali di aver “seminato il caos” nelle aziende colpite. Tra le varianti di ransomware utilizzati dal gruppo c’erano LockerGoga, MegaCortex, Hive e Dharma. L’indagine di Europol ha anche permesso alle autorità svizzere, in collaborazione con Bitdefender e il progetto No More Ransom dell’Unione Europea, di sviluppare strumenti di decrittazione per i ransomware LockerGoga e MegaCortex, consentendo alle vittime di recuperare i loro file senza dover pagare un riscatto.

Prosegui la lettura

Notizie

Downloader App sospesa da Google Play: caso di DMCA insolito

Tempo di lettura: 2 minuti. Downloader app sospesa da Google Play per una richiesta DMCA vaga, sollevando questioni sulla gestione dei diritti d’autore e sicurezza delle app.

Pubblicato

il

Downloader App Google Play
Tempo di lettura: 2 minuti.

Downloader app, un’applicazione Android TV che combina un browser web con un gestore di file, è stata sospesa da Google Play a causa di una richiesta di rimozione DMCA apparentemente vaga. La ragione della sospensione? La capacità dell’app di caricare il sito web della Warner Bros.

Sospensione e Contestazione DMCA

La sospensione di Downloader, sviluppata da Elias Saba, segue una precedente sospensione avvenuta a maggio, quando diverse compagnie televisive israeliane si erano lamentate che l’app potesse essere utilizzata per accedere a un sito web pirata. Google aveva poi revocato quella sospensione dopo tre settimane. Tuttavia, questa volta la sospensione è stata motivata dalla capacità dell’app di accedere al sito web della Warner Bros., come indicato in una notifica DMCA fornita da MarkScan, una società di protezione degli asset digitali che rappresenta Warner Bros. Discovery Inc.

Funzionalità dell’App e Questioni Legali

Downloader permette agli utenti di navigare sul web e scaricare file da un sito web inserendo l’URL desiderato. Secondo Saba, l’app non contiene contenuti che violano i diritti d’autore, né indirizza gli utenti verso contenuti illeciti. Tuttavia, la notifica di Google afferma che l’app “contiene contenuti che presumibilmente violano il diritto d’autore di altri e violano le leggi sul diritto d’autore applicabili nel paese/giurisdizione pertinenti”.

Reazioni e Implicazioni

Saba ha espresso indignazione per la sospensione, sottolineando che Google avrebbe dovuto almeno verificare che la richiesta di rimozione fosse plausibile. La mancanza di dettagli specifici nella notifica DMCA solleva preoccupazioni sulla sicurezza delle app nel Google Play Store, poiché una richiesta di rimozione DMCA priva di informazioni dettagliate potrebbe teoricamente portare alla sospensione di qualsiasi app.

Considerazioni finali

La sospensione di Downloader mette in luce le sfide e le complessità legate alla gestione delle richieste DMCA, specialmente quando queste sono vaghe o mancano di dettagli specifici. Questo caso solleva questioni importanti sulla protezione dei diritti d’autore e sull’equilibrio tra la sicurezza delle app e la tutela dei diritti degli sviluppatori.

Prosegui la lettura

Notizie

Ucraina: arrestato Victor Zhora. Ex capo della Cybersecurity

Pubblicato

il

Victor Zhora
Tempo di lettura: < 1 minuto.

Il governo ucraino ha recentemente arrestato Victor Zhora, ex vice capo del Servizio Speciale di Comunicazioni di Stato dell’Ucraina (SSSCIP) e figura di spicco nella difesa della cybersecurity del paese. Questo arresto segue il licenziamento di Zhora e di Yurii Shchyhol, capo dell’SSSCIP, accusati di malversazione.

Dettagli dell’arresto e accuse

Taras Melnychuk, un alto funzionario del gabinetto ucraino, ha annunciato i licenziamenti tramite un post pubblico su Telegram la scorsa settimana. La Corte Anticorruzione dell’Ucraina ha poi rilasciato un comunicato stampa lunedì, annunciando che un giudice aveva ordinato l’arresto di Zhora come misura preventiva. Zhora è stato preso in custodia, con una cauzione fissata a circa 275.000 dollari. Al momento non è chiaro se Zhora abbia pagato la cauzione. Dopo l’annuncio delle accuse, Zhora aveva dichiarato a TechCrunch di voler “difendere il mio nome e la mia reputazione in tribunale”.

Impatto e reazioni

Zhora, noto per la sua presenza in conferenze internazionali come volto pubblico dei difensori della cybersecurity dell’Ucraina, ha twittato venerdì che era il suo ultimo giorno di lavoro per l’SSSCIP, ringraziando tutti per il sostegno e esprimendo la speranza che il suo successore continui a supportare tutte le iniziative e la cooperazione internazionale. Questo arresto rappresenta un momento significativo per la cybersecurity ucraina, in un periodo in cui il paese è particolarmente vulnerabile a causa del conflitto in corso.

Considerazioni finali

L’arresto di Victor Zhora segna un punto di svolta nel panorama della cybersecurity ucraina. Mentre il paese continua a navigare in un periodo di instabilità, la gestione della sicurezza informatica rimane una priorità cruciale. Questo evento sottolinea l’importanza della trasparenza e dell’integrità nelle posizioni di leadership, specialmente in un settore così vitale come la cybersecurity.

Prosegui la lettura

Facebook

CYBERSECURITY

Downloader App Google Play Downloader App Google Play
Notizie10 ore fa

Downloader App sospesa da Google Play: caso di DMCA insolito

Tempo di lettura: 2 minuti. Downloader app sospesa da Google Play per una richiesta DMCA vaga, sollevando questioni sulla gestione...

Victor Zhora Victor Zhora
Notizie17 ore fa

Ucraina: arrestato Victor Zhora. Ex capo della Cybersecurity

Tempo di lettura: < 1 minuto. Il governo ucraino ha recentemente arrestato Victor Zhora, ex vice capo del Servizio Speciale...

Defender Application Guard Office Defender Application Guard Office
Notizie1 giorno fa

Microsoft dice addio a Defender Application Guard per Office

Tempo di lettura: 2 minuti. Microsoft ha annunciato la deprecazione di Defender Application Guard per Office, una mossa che segna...

Notizie2 giorni fa

UK e USA: linee guida per lo Sviluppo Sicuro di AI

Tempo di lettura: 2 minuti. CISA e NCSC, insieme a partner internazionali, rilasciano linee guida per lo sviluppo sicuro di...

ownCloud ownCloud
Notizie4 giorni fa

Vulnerabilità critiche in ownCloud: esposte password amministratori

Tempo di lettura: 2 minuti. Il software open source di condivisione file ownCloud ha recentemente rivelato tre vulnerabilità di sicurezza...

Notizie5 giorni fa

Cyberattacchi collegati a Hamas con versione in Rust di Sysjoker

Tempo di lettura: 2 minuti. Ricerche di cybersecurity rivelano l'uso di SysJoker in Rust da parte di un attore di...

Notizie6 giorni fa

Router e telecamere a rischio da attacchi Zero-Day

Tempo di lettura: 3 minuti. Nuovi attacchi zero-day da un botnet ostile mettono a rischio migliaia di router e telecamere,...

Adobe ColdFusion Adobe ColdFusion
Notizie6 giorni fa

Adobe rilascia aggiornamenti di sicurezza per ColdFusion

Tempo di lettura: < 1 minuto. Adobe ha rilasciato importanti aggiornamenti di sicurezza per ColdFusion, mirati a risolvere vulnerabilità che...

Notizie6 giorni fa

Allarme Trojan Bancari su Android con ingegneria sociale

Tempo di lettura: 3 minuti. Scopri come recenti attacchi di ingegneria sociale su Android in India utilizzano trojan app bancarie...

Blender 4.0 Blender 4.0
Notizie6 giorni fa

Attacchi DDoS contro il l’Open Source Blender

Tempo di lettura: < 1 minuto. Il progetto Blender, una popolare suite di design 3D utilizzata per creare film animati,...

Truffe recenti

Notizie2 settimane fa

Polizia Postale: attenzione alla truffa dei biglietti ferroviari falsi

Tempo di lettura: < 1 minuto. Gli investigatori della Polizia Postale hanno recentemente individuato una nuova truffa online che prende...

app ledger falsa app ledger falsa
Notizie3 settimane fa

App Falsa di Ledger Ruba Criptovalute

Tempo di lettura: 2 minuti. Un'app Ledger Live falsa nel Microsoft Store ha rubato 768.000 dollari in criptovalute, sollevando dubbi...

keepass pubblicità malevola keepass pubblicità malevola
Notizie1 mese fa

Google: pubblicità malevole che indirizzano a falso sito di Keepass

Tempo di lettura: 2 minuti. Google ospita una pubblicità malevola che indirizza gli utenti a un falso sito di Keepass,...

Notizie1 mese fa

Nuova tattica per la truffa dell’aggiornamento del browser

Tempo di lettura: 2 minuti. La truffa dell'aggiornamento del browser si rinnova, con i criminali che ora ospitano file dannosi...

Notizie2 mesi fa

Oltre 17.000 siti WordPress compromessi negli attacchi di Balada Injector

Tempo di lettura: 2 minuti. La campagna di hacking Balada Injector ha compromesso oltre 17.000 siti WordPress sfruttando vulnerabilità nei...

Truffe online2 mesi fa

ChatGPT cerca di ingannare cuori solitari appassionati di AI

Tempo di lettura: < 1 minuto. La truffa LoveGPT rappresenta una nuova minaccia nel mondo degli appuntamenti online, sfruttando l'AI...

Notizie2 mesi fa

Nuovo avviso della Polizia Postale: attenzione allo “Spoofing telefonico”

Tempo di lettura: 2 minuti. Attenzione ai tentativi di truffa tramite "Spoofing telefonico": la Polizia Postale avvisa e fornisce consigli...

Truffe online2 mesi fa

No, la vostra pagina Facebook non sta per scadere e non è disabilitata

Tempo di lettura: < 1 minuto. La nuova vecchia truffa è indirizzata ai proprietari delle pagine a cui si vuole...

Economia3 mesi fa

MetaMask ecco la funzione di scambio ETH in valuta fiat

Tempo di lettura: < 1 minuto. MetaMask lancia una nuova funzione che permette agli utenti di vendere Ether per valuta...

truffa PWCNU truffa PWCNU
Truffe online3 mesi fa

Allerta Truffa: segnalazione di frode online su PWCNU.com

Tempo di lettura: 2 minuti. Allerta truffa: lettore segnala frode su PWCNU.com, perdendo 800€ in schema Ponzi che utilizza numeri...

Tendenza